Roma, 18 novembre 2017, ore 02.06
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Note integrative

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Attività istituzionali > Bilancio di previsione > Note integrative > Gli indicatori di efficienza e di efficacia

GLI INDICATORI

L’art. 21, comma 11, della legge n. 196/2009, prevede che a ciascuno obiettivo identificato andranno assegnati uno o più indicatori significativi (fino a un massimo di quattro) per misurarne i risultati “in termini di livello dei servizi e di interventi”. Il DPCM 18 settembre 2012 specifica contenuto e caratteristiche degli indicatori da inserire nelle Note integrative.

Un indicatore è una misura sintetica, in genere espressa in forma quantitativa, in grado di riassumere l'andamento di fenomeni oggetto di indagine e valutazione, tra i quali si possono comprendere efficienza, efficacia ed economicità della gestione di una amministrazione pubblica. Un indicatore può essere il risultato di un rapporto fra due valori, oppure di una media (semplice o ponderata) di una serie di valori, o ancora può essere costituito da un singolo valore monetario o quantitativo, espresso nelle più diverse unità di misura. Gli indicatori possono utilizzare valori e misure contabili e extra contabili. Attraverso gli indicatori si possono misurare i risultati da raggiungere e, in generale, la performance di un’amministrazione in termini di efficacia, efficienza ed economicità oppure si possono effettuare misure quantitative di tipo conoscitivo a supporto delle decisioni non legate al raggiungimento di risultati.

Di seguito una tabella illustrativa del contenuto dei quattro tipi di indicatori previsti dal DPCM 18/9/2012, con alcuni esempi:

Tipologia di indicatori (Art. 6 DPCM 18/9/2012)

Cosa misurano

Alcuni esempi

Indicatori di realizzazione fisica

Esprimono la misura dei prodotti e dei servizi erogati o lo stato di avanzamento della loro realizzazione 

  • Numero di beneficiari di uno specifico intervento o di un’area di interventi
  • Numero di utenti di un dato servizio
  •  Ammontare degli interventi completati (tipicamente per le infrastrutture, ad es. km di strade o banchine costruite,…)
  • Numero di nuovi accordi stipulati per una data finalità
  • Numero di ispezioni completate (eventualmente “pesate” per grado di complessità dell’ispezione), ma anche la percentuale delle ispezioni effettuate su quelle programmate
  • Indice di informatizzazione (numero degli uffici informatizzati rispetto al totale previsto)

Indicatori di risultato  (output)

 

Esprimono l’esito più immediato del programma di spesa, ovvero la capacità dei prodotti e dei servizi erogati di essere adeguati alle finalità perseguite (incluse la misura degli esiti di efficientamento dell’Amministrazione), in termini di qualità conseguita, di beneficiari raggiunti, di  usufruibilità del servizio.

  • percentuale di beneficiari di uno specifico intervento o di un’area di interventi sulla popolazione di riferimento ad es., percentuale di imprese che hanno ricevuto un dato incentivo; percentuale di personale che ha fruito di occasioni di formazione in servizio; percentuale di alunni che fruiscono del tempo pieno; percentuale  di cittadini che fruiscono della social card, ecc..)
  • percentuale di utenti di un dato servizio rispetto al bacino di popolazione interessata (ad es., percentuale di  visitatori paganti su visitatori non paganti degli istituti statali di antichità e di arte con ingresso a pagamento; ecc..)
  • Qualità di un dato servizio (ad es., tempo medio di attesa per l’espletamento dei procedimenti giudiziari; tempo medio di attesa per rilascio di documentazione/visti/certificati/ autorizzazioni; indice di affollamento delle carceri; livello di gradimento del servizio rilevato con strumenti di “customer satisfaction”, ecc..)
  • Esiti delle attività di ispezione (ad es., percentuale delle imprese “a rischio” coperte da ispezioni, migliaia euro di recuperi contributivi e sanzioni riscosse, numero di lavoratori irregolari e in nero emersi, …)
  • Esiti di efficientamento dell’Amministrazione (ad esempio spesa media per telefonia fissa e telefonia mobile per utenza)

Indicatori di impatto (outcome)

Esprimono l’impatto che il programma di spesa, insieme ad altri enti e a fattori esterni, produce sulla collettività e sull’ambiente.

Tali indicatori sono caratterizzati da forti interdipendenze con fattori esogeni all’azione dell’amministrazione

  • Percentuale  di variazione del numero di reati sul territorio
  • Percentuale  di studenti che abbandonano prematuramente gli studi
  • livello medio di competenze degli studenti
  • percentuale di variazione degli incidenti stradali
  • percentuale di variazione delle emissioni inquinanti nell’aria, nell’acqua, nel suolo
  • percentuale di rifiuti urbani oggetto di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti urbani
  • percentuale di famiglie sotto la soglia di povertà
  • percentuale  di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili sul totale
  • percentuale delle imprese che hanno ricevuto incentivi per l’innovazione, che hanno successivamente brevettato nuovi prodotti
  • percentuale di utenti che gestiscono una pratica tramite internet rispetto al totale delle pratiche gestite anche con altri canali

Indicatori di realizzazione finanziaria

Indicano l’avanzamento della spesa prevista per la realizzazione dell’obiettivo o dell’intervento. Possono essere associati ad un obiettivo soltanto in combinazione con indicatori di altro tipo.

  • percentuale  di impegni  sugli stanziamenti disponibili (ovvero capacità di impegno)
  • percentuale di pagamenti sulla massa spendibile (ovvero capacità di spesa)
  • velocità di smaltimento dei residui passivi (= pagamento in conto residui / residui iniziali per 100)

Inoltre si fornisce una rassegna di indicatori che non intende essere esaustivo o vincolante, ma solo un utile punto di riferimento per le Amministrazioni al seguente indirizzo: