Roma, 18 novembre 2017, ore 16.51
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
RELAZIONE SUL CONTO CONSOLIDATO DI CASSA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE AL 31 MARZO 2017 (Art. 14 della legge 31 dicembre 2009, n. 196)

Il fabbisogno del settore pubblico al 31 marzo 2017 è risultato pari a 28.752 milioni (7,4% del PIL), superiore di circa 3.200 milioni rispetto al corrispondente periodo del 2016 (25.507 milioni, pari al 6,7% del PIL).
Il fabbisogno rilevato al termine dei primi tre mesi costituisce circa il 45 per cento di quello previsto per l’intero 2017. Nello stesso periodo dell’anno precedente tale quota – calcolata rispetto al risultato di consuntivo dell’anno – è stata pari al 55 per cento.
Escludendo le operazioni di natura finanziaria che non hanno effetto sull’indebitamento netto, il fabbisogno si attesta a 23.700 milioni. Nel confronto rispetto all’anno precedente tale saldo peggiora di circa 3.700 milioni.
Nei primi tre mesi dell’anno il debito delle amministrazioni pubbliche rilevato dalla Banca d’Italia si è attestato a 2.260.273 milioni, con un incremento rispetto alla consistenza al termine del 2016 pari a circa 42.000 milioni. L’incremento trimestrale del debito risulta superiore al dato del fabbisogno del settore pubblico in larga parte per via dell’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro.

Che cosa sono Le relazioni di cassa
La Relazione sul conto consolidato di cassa delle amministrazioni pubbliche è prevista dall’ art. 14, comma 4, della legge n.196/2009...Leggi vai al testo completo: Che cosa sono Le relazioni di cassa