Roma, 22 novembre 2017, ore 17.14
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Vigilanza e Controllo di Finanza Pubblica

ATTIVITÀ DI CONTROLLO
  • I CONTROLLI DI RAGIONERIA

I controlli di ragioneria consistono nella verifica della legalità della spesa, nella tenuta delle scritture contabili, nella registrazione degli impegni di spesa, nel monitoraggio finanziario dell'attuazione delle manovre di bilancio e verifica dei costi e degli andamenti della spesa.

Essi sono svolti dagli Uffici centrali del bilancio presso ciascun Ministero (UCB) e dalle Ragionerie territoriali dello Stato (RTS), che insieme costituiscono il cosiddetto "Sistema delle Ragionerie".

Presso ciascun Ufficio centrale del bilancio è costituita una Conferenza permanente della quale fanno parte rappresentanti dell'ufficio centrale del bilancio e dei corrispondenti uffici dell'amministrazione interessata. La Conferenza contribuisce ad assicurare, ferme restando le rispettive funzioni, il più efficace esercizio dei compiti in materia di programmazione dell'attività finanziaria, di monitoraggio finanziario dell'attuazione delle manovre di bilancio e di valutazione tecnica dei costi e degli oneri dei provvedimenti, delle funzioni e dei servizi istituzionali e delle iniziative legislative nel settore di pertinenza dell'amministrazione.

La Legge finanziaria 2007 ha conferito agli UCB delicati compiti in ordine alla incisiva revisione degli assetti organizzativi dei relativi Ministeri, consistenti nel seguire le proposte di regolamentazione di tali revisioni ed i conseguenti piani operativi e conseguentemente asseverando le relative dettagliate relazioni tecniche sulle modifiche organizzative e le conseguenti riduzioni di spesa.

I controlli delle Ragionerie territoriali dello Stato sono dedicati alle operazioni di riscontro nei confronti degli organi decentrati delle Amministrazioni dello Stato insistenti nell'area di competenza, nella registrazione degli impegni, nella raccolta dei dati relativi alle rilevazioni e alle risultanze della contabilità economica delle predette Amministrazioni periferiche dello Stato nonché nella valutazione degli oneri relativi alle funzioni ed ai servizi dalle stesse svolti. Provvedono, inoltre, al monitoraggio delle gestioni economico - finanziarie degli Enti ed Organismi pubblici operanti nel territorio di competenza.

Il coordinamento e la vigilanza sul "Sistema delle Ragionerie" viene realizzato dall'Ispettorato Generale di Finanza. Tale attività è volta a conseguire l'ottimizzazione dei servizi e l'efficacia dell'azione di monitoraggio, controllo ed amministrativa, indispensabile per le missioni che il sistema delle Ragionerie deve perseguire sul versante della razionalizzazione e contenimento della spesa pubblica.