Roma, 18 novembre 2017, ore 02.10
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Vigilanza e Controllo di Finanza Pubblica

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Attività istituzionali > Vigilanza e Controllo di Finanza Pubblica > I beni mobili di proprietà dello Stato

PUBBLICAZIONI
  • I BENI MOBILI DI PROPRIETA' DELLO STATO

Nell'esercizio dell'attività istituzionale dell'Ispettorato Generale di Finanza rivestono un particolare rilievo, tra le altre, le funzioni di indirizzo ed interpretazione normativa svolte in materia di ordinamenti amministrativo-contabili delle Amministrazioni dello Stato relativamente ai beni mobili di proprietà statale, al fine di curare l'esatta applicazione della relativa disciplina, in massima parte contenuta nel regolamento emanato con il D.P.R. 4 settembre 2002, n. 254.

Tra le varie attività e adempimenti prescritti dal menzionato regolamento, assume indubbio rilievo la rinnovazione degli inventari prevista con cadenza quinquennale, da eseguire prossimamente con riferimento alla situazione al 31 dicembre 2010, giusta indicazioni formulate con la circolare 26 gennaio 2010, n. 4/RGS.

Con l'occasione, è stata realizzata la presente pubblicazione che raccoglie la principale normativa di settore, la prassi più rilevante, una selezione dei più significativi pareri resi in materia, nonché un breve glossario specialistico, riunendo in un unico documento i principali strumenti cognitivi in materia.