Roma, 21 novembre 2017, ore 21.56
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Circolari

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Circolari > 2002 > La Circolare - Introduzione

La Circolare

Oggetto: Il monitoraggio della spesa del personale. Il Conto Annuale e la Relazione sulla gestione. Esercizio 2001 - Titolo V del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (ex decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29).

 

Con la rilevazione dei dati relativi all'anno 2001 viene avviato il nuovo Sistema Conoscitivo del Personale Dipendente dalle Amministrazioni Pubbliche (SICO), che si inserisce nell'ampio disegno di razionalizzazione e riforma delle Amministrazioni pubbliche sulla base di quanto disposto dal D. Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 (sostitutivo del D. Lgs. n. 29 del 1993).

Questo strumento è finalizzato a supportare con maggiore efficacia le necessità informative delle Amministrazioni pubbliche nell'ottica della realizzazione di un sistema informativo comune a tutte le Istituzioni ed in tale contesto il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato cura le rilevazioni presso le amministrazioni pubbliche e la definizione del sistema informativo ad esse correlato.

Il nuovo sistema informativo consente di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • creazione di una banca dati univoca per tutti i processi;
  • aggregazione e interrogazione dei dati in modo flessibile;
  • supporto agli Organi di Governo (centrale e locale) relativamente a problematiche di personale.

Il modello organizzativo su cui è stato disegnato SICO restituisce le attività di propria competenza ad ognuno degli attori coinvolti, al fine di ottenere la riduzione dei tempi del processo di acquisizione e pubblicazione e l'innalzamento del livello di qualità delle informazioni. Nella sezione dedicata a SICO vengono illustrate le caratteristiche tecniche e le modalità di accesso e di utilizzo dello stesso.

A tal fine viene allegato l'elenco delle strutture del Ministero dell'Economia e delle Finanze a cui vanno richieste le utenze (login e password), previa comunicazione (via fax o e-mail) delle informazioni relative all'utente (nome, cognome, profilo-utenza). Nel sito internet del Ministero dell'Economia e delle Finanze alla pagina:

www.tesoro.it/Dip/II/IGOP/default.asp è possibile accedere all'applicazione, alle note illustrative (tra le quali anche la presente circolare), nonché ai servizi attivati per agevolare la rilevazione da parte delle Istituzioni. Le Istituzioni in indirizzo sono tenute ad effettuare le attività di rilevazione dei dati relativi alla gestione e alle spese sostenute per il proprio personale, secondo le disposizioni previste dal titolo V del D. Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 , sulla base dei modelli e delle indicazioni fornite dallo scrivente con la presente circolare. Per rendere coerente l'insieme delle informazioni che dovranno pervenire da ciascuna delle Istituzioni tenute all'invio, nelle sezioni successive si forniscono le specifiche istruzioni emanate d'intesa con il Dipartimento per la Funzione Pubblica.

L'acquisizione delle informazioni, connesse con il Conto Annuale e la Relazione, riguarda, nel rispetto dell'autonomia regionale, anche le Regioni a statuto speciale, in relazione all'aspetto conoscitivo che riveste la rilevazione (Corte Costituzionale sent. n. 359, del 30 luglio 1993). Il Conto Annuale e la Relazione, ivi comprese le eventuali successive rettifiche, vanno sottoscritti, oltre che dal responsabile del procedimento (responsabile amministrativo), anche dall'organo di vertice (Presidente, Direttore generale, Sindaco, ecc.) e dal Presidente del collegio dei revisori o organo di controllo interno equivalente, indipendentemente dalla presenza o meno di un rappresentante del Ministero dell'Economia e delle Finanze (salvo diversa indicazione nelle istruzioni specifiche di comparto) prima dell'inserimento dei dati nel sistema. Il modello sottoscritto resterà presso l'Istituzione a disposizione degli organi di controllo (Corte dei conti, Servizi ispettivi, ecc.) per eventuali verifiche.