Roma, 22 novembre 2017, ore 17.35
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Circolari

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Circolari > 2004 > Circolare del 1 aprile 2004 n. 10

Eliminazione quietanze di tesoreria e sostituzione, nei casi previsti, con ricevute

Il processo di realizzazione della tesoreria telematica è stato avviato con l'introduzione del mandato informatico disciplinato dal D.P.R. 367/94 ed è proseguito con altre innovazioni, tra cui l'emissione in forma dematerializzata degli stipendi ed altri assegni fissi, amministrati con ruoli di spesa fissa, e degli ordini di prelevamento fondi dai c/c di tesoreria centrale. Queste procedure sono entrate a regime, rispettivamente all'inizio e verso la fine del 2003. A partire da maggio, saranno eliminate le quietanze di contabilità speciale e di conto corrente, che saranno sostituite - nei casi previsti - da apposite ricevute delle tesorerie della Banca d'Italia (mentre da giugno, come disposto dalla circolare n.8/2004, si procederà alla dematerializzazione degli ordini di accreditamento). La Ragioneria Generale dello Stato emana la circolare n.10/2004 proprio al fine di rendere nota ai soggetti interessati - tutti gli enti aventi il conto in tesoreria centrale e tutti i titolari delle contabilità speciali, come i funzionari delegati o le amministrazioni periferiche dello Stato - l'introduzione di tale innovazione.