Roma, 21 novembre 2017, ore 22.10
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Circolari

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Circolari > 2006 > Circolare del 10 febbraio 2006 n. 7

Gestione del bilancio dello Stato - Implicazioni derivanti da talune disposizioni della legge finanziaria 2006 volte ad agevolare il perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica

In linea con quanto stabilito dalla legge n. 266/2005 (legge finanziaria), la Ragioneria Generale dello Stato pubblica la circolare n.7/2006 recante disposizioni per il conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica. Il documento - indirizzato alle pubbliche amministrazioni dello Stato - nel confermare l'applicazione del criterio del limite massimo del 2% di incremento delle spese, prevede ulteriori misure di contenimento. In particolare, vengono rinnovate, come per il decorso esercizio, le limitazioni riguardanti le variazioni di bilancio per riassegnazioni di entrate; le spese per studi, incarichi di consulenza, autovetture, contratti per personale a tempo determinato. Una particolare menzione merita la gestione degli impegni, i quali, salvo specifiche eccezioni, non possono essere mensilmente assunti per importi superiori ad un dodicesimo delle spese previste da ciascuna unità previsionale di base.