Roma, 22 novembre 2017, ore 17.20
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
 


Informazioni operative


Il SIstema COnoscitivo del Personale Dipendente dalle Amministrazioni Pubbliche (nel seguito indicato con SICO) si inserisce nell'ampio disegno di razionalizzazione e riforma delle amministrazioni pubbliche sulla base di quanto disposto dal D. Lgs. n. 165 del 30.03.2001 (sostitutivo del D. Lgs. n. 29 del 1993) e rappresenta il sistema informativo di riferimento per l'acquisizione di tutti i flussi informativi concernenti il personale dipendente dalla amministrazioni pubbliche. Tale sistema è gestito dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato - IGOP, che definisce tutte le procedure informatiche di supporto alle rilevazioni, allo scopo di veicolare i dati provenienti dalle singole amministrazioni in un'unica base dati di riferimento per le opportune elaborazioni statistiche.

SICO si propone:

  • capillarità nell'informatizzazione dei processi di rilevazione;
  • alimentazione di una banca dati univoca per tutti i processi;
  • responsabilizzazione delle Istituzioni relativamente ai dati rilevati;
  • supporto agli Organi di Governo (centrale e locale) per le decisioni di finanza pubblica in materia di personale.

Il modello organizzativo su cui è stato disegnato SICO consente a ciascun "attore", coinvolto nel processo di alimentazione della banca dati, di svolgere solo l'attività di propria competenza. Solo in tal modo, infatti, è possibile conseguire una significativa riduzione dei tempi nel processo di acquisizione dei dati, un'accurata attività di controllo da parte degli organi competenti e, quindi, un elevato livello qualitativo delle informazioni successivamente pubblicate.

Figura 1 - Processo di acquisizione/rettifica e validazione dei dati in SICO


 

Home-page SICO

Attraverso l'home-page di SICO, raggiungibile all'indirizzo www.homepagesico.mef.gov.it, si accede ad una serie di servizi ed informazioni relative alle singole rilevazioni:

la presente circolare, consultabile cliccando sull'apposito link (la stessa circolare è pubblicata inoltre sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana);

accesso all'applicazione SICO, tramite l'apposito link oppure digitando l'indirizzo www.sico.tesoro.it. L'accesso all'applicazione richiede obbligatoriamente la preventiva immissione dell'"utenza" (login e password). L'applicazione è disponibile dal lunedì al sabato, dalle ore 7:00 alle ore 24:00;

domande e risposte, per consultare le risposte alle domande più frequenti (FAQ) poste dalle Istituzioni tenute all'invio dei dati, accedendo alla sezione "domande e risposte". La sezione verrà aggiornata periodicamente. Nell'home-page saranno presenti, altresì, periodici aggiornamenti anche per altre informazioni utili alle rilevazioni.

 

Demo

Per comprendere e utilizzare al meglio l'applicazione SICO, è disponibile una demo che consente, alle Istituzioni tenute all'invio dei dati del Conto Annuale (Consuntivo Spesa), di conoscere, mediante esemplificazioni, le varie fasi della procedura di acquisizione delle informazioni. Tale demo è fruibile cliccando sul link "Demo SICO" presente sulla pagina web www.homepagesico.mef.gov.it .
Help desk

Le Istituzioni che operano sul territorio nazionale, per i problemi di tipo tecnico o applicativo relativi al conto annuale, alla relazione allegata ed alle rilevazioni trimestrali (indagine congiunturale su base campionaria), possono contattare il numero verde 800-903147, attivo 24 ore al giorno.

Il servizio è attivo:

dal lunedì al venerdì: dalle ore 08:00 alle ore 20:00 con più linee telefoniche con ricerca automatica,

dal lunedì al venerdì: dalle ore 20:00 alle ore 08:00 con un'unica linea telefonica,

il sabato: dalle ore 08:00 alle ore 14:00 con più linee telefoniche con ricerca automatica,

festivi esclusi.

Le Istituzioni che operano all'estero (Ambasciate, Consolati, …) devono, invece, contattare il numero telefonico 0039 06 47612118 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (ora italiana).

Soltanto per le problematiche di natura amministrativa, le Istituzioni potranno inviare i relativi quesiti al seguente indirizzo di posta elettronica quesiti.sico@tesoro.it.

Glossario

Per i termini tecnici si rimanda al "Glossario" in fondo alla presente circolare.

Il sistema SICO utilizza le seguenti definizioni:

Conto Annuale (Consuntivo Spesa) - nel seguito sarà indicato come Conto Annuale,

Relazione Allegata al Conto Annuale (Consuntivo Attività) - nel seguito sarà indicato come Relazione Allegata,

Indagine congiunturale campionaria trimestrale - nel seguito sarà indicata come Monitoraggio trimestrale

  • Novità
  • Le novità introdotte nella rilevazione 2006 dettagliatamente illustrate nei successivi paragrafi saranno individuabili attraverso il simbolo posto al margine.

  • L'intera rilevazione si presenta con una nuova veste grafica;
  • Nel sistema gestionale di SICO è presente il link 'Istruzioni di compilazione del Conto Annuale';
  • Il kit Excel rappresenta una delle modalità di invio dei dati attraverso l'utilizzo delle apposite funzioni di download e upload presenti all'nterno del sistema gestionale di SICO (cfr. paragrafo 'Acquisizione Conto Annuale con excel').
  • La struttura delle singole tabelle di rilevazione presenti in SICO è analoga a quella delle tabelle del kit excel. In particolare:
  • L'insieme di tutte le tabelle inviate dall'Istituzione costituisce il c.d. "Modello" di rilevazione
  • tutte le tabelle di rilevazione del kit, ad eccezione della tabella T4 (passaggi di qualifica), presentano la medesima struttura delle tabelle di rilevazione del sistema SICO
  • sia nel kit excel, sia in SICO, le Squadrature sono sempre visualizzabili in apposite schermate di controllo
  • La Scheda Informativa 1 ha un ruolo fondamentale nel processo di acquisizione dei dati, in quanto:
  • guida l'intera acquisizione del Modello di rilevazione, pertanto, la fase/stato ad essa associato, identica a quelle di tutte le altre tabelle, indica la fase/stato dell'intero modello
  • è la prima tabella che deve essere compilata
  • attraverso l'apposito pulsante presente al suo interno, è possibile effettuare la conclusione della rilevazione, operazione che innesca il processo di controllo/certificazione del Modello di rilevazione ed inibisce l'inserimento di ulteriori dati nelle altre tabelle dichiarate e successivamente compilate
  • il c.d. 'bollino di certificazione' presente al suo interno attesta l'assenza di Squadrature e permette, attraverso un semplice click, la stampa dell'intero modello in formato pdf (cfr. paragrafo 'Certificazione')
  • è composta da diverse sezioni che possono essere ridotte o espanse al momento della compilazione secondo le necessità dell'Istituzione
  • Il Modello verrà posto automaticamente in fase di 'acquisizione/rettifica attiva qualora il sistema SICO rilevi Squadrature durante il processo di Certificazione al fine di consentire all'Istituzione le modifiche dei dati (cfr. paragrafo 'Acquisizione Conto Annuale on-line');
  • La nuova funzione "Giustificazione" deve essere utilizzata dall'Istituzione per giustificare le eventuali incongruenze riscontrate da SICO, qualora essa ritenga di non dover apportare alcuna modifica; la mancata giustificazione impedirà la conclusione della validazione ed il passaggio alla fase successiva dell'Approvazione (cfr. paragrafo 'Giustificazioni incongruenze e forzatura del modello');
  • Tutte le informazioni relative allo stato delle anomalie e l'eventuale testo di giustificazione alle incongruenze inserito dall'Istituzione verranno riportate all'interno della 'Stampa intero modello' (cfr. "Richiesta e stampa intero modello")
  • Sono state inserite due nuove incongruenze: I5 e I6 (cfr. paragrafo 'Elenco anomalie' );
  • E' stata modificata la funzione 'Interrogazione stato d'invio' (cfr. paragrafo 'Stato d'invio' );
  • la tipologia 'Permessi ed altre assenze retribuiti' di tabella 11 viene rilevata con un maggior dettaglio delle causali (cfr. sezione 'Istruzioni generali e specifiche di comparto per singola tabella' ).

L'architettura di SICO si propone di informatizzare e di rendere più organico, omogeneo e flessibile il processo di acquisizione, gestione e fruizione dei dati del Conto Annuale, della Relazione Allegata e del Monitoraggio Trimestrale, attraverso i due sistemi che lo compongono:

a. sistema gestionale: utilizzato per:

  • acquisire i dati (mediante le funzioni a disposizione delle Istituzioni tenute all'invio);
  • gestire la segnalazione di errori;
  • gestire la giustificazione delle incongruenze;
  • gestire le rettifiche relative sia alla rilevazione corrente che alle rilevazioni precedenti
  • validare e approvare (mediante le funzioni a disposizione degli Uffici di controllo di I e II livello: UCB/RPS/IGOP).

b. sistema conoscitivo e di reporting: utilizzato dagli Uffici di controllo di I e II livello per la verifica dei dati

Tutte le informazioni e istruzioni seguenti attengono all'utilizzo del sistema gestionale di SICO, mentre l'utilizzo del sistema conoscitivo e di reporting sarà illustrato negli specifici manuali che verranno successivamente inviati agli UCB ed alle RPS.

Informazioni generali

Il processo di acquisizione e di gestione dei dati avviene nel sistema gestionale. Tale sistema si basa su tecnologia internet e prevede tre modalità:

Alimentazione on line

Il processo on-line prevede l'inserimento delle informazioni direttamente nella base dati di SICO collegandosi alla procedura SICO digitando l'indirizzo 'www.sico.tesoro.it', o direttamente all'home-page di SICO www.homepagesico.mef.gov.it. Per inviare i dati con tale modalità è necessario rimanere collegati ad Internet durante il processo di inserimento; la trasmissione potrà essere effettuata in momenti successivi e con più collegamenti provvedendo di volta in volta al salvataggio delle informazioni inserite.

Alimentazione via FTP

Il processo FTP è un sistema di comunicazione tra computer che permette l'invio di grosse quantità di dati, tramite un protocollo di colloquio predefinito, in tempi rapidi.

In SICO il trasferimento di dati via FTP è specificatamente utilizzato per tutte le Istituzioni che si avvalgono della collaborazione di Società esterne o di Sistemi informativi che gestiscono i dati di un congruo numero di Istituzioni.

Le Istituzioni che utilizzano la modalità di invio in FTP dovranno garantire direttamente - o tramite le Società/Sistemi di cui si avvalgono - che siano apportate le rettifiche ai dati trasmessi necessarie per la correzione delle anomalie rilevate dalla procedura (squadrature ed incongruenze) o dagli Uffici di controllo di I e II livello. Dovranno altresì garantire l'invio delle giustificazioni relative alle incongruenze.

Alimentazione tramite Kit Excel

Permette di organizzare in locale i dati in un apposito kit excel contenente tutte le tabelle di rilevazione ed effettuare, in un momento successivo, il trasferimento degli stessi, in un unico blocco, nel sistema gestionale SICO attraverso l'apposita funzione di Upload. Tale nuova modalità è stata introdotta in occasione della rilevazione 2006 ed è prevista per quest'anno solo per il Conto annuale. La procedura d'invio verrà dettagliatamente esposta nel paragrafo 'Funzioni a disposizione delle Istituzioni che inviano i dati'.

Comunicazioni da sistema

All'atto del primo collegamento all'applicazione SICO, il responsabile del procedimento amministrativo dovrà comunicare o aggiornare il proprio indirizzo e-mail , utilizzando la funzione "Cambia password/e-mail", al fine di ricevere tutte le comunicazioni relative alle rilevazioni gestite attraverso SICO .

Utenze

L'utenza del sistema gestionale è molto ampia (circa 10.000 Istituzioni solo per il conto annuale) in quanto è costituita da tutte le Istituzioni Pubbliche che tramite un apposito sito Internet accedono alle funzionalità di SICO.

Si rammenta che le due utenze rilasciate ad ogni Istituzione (RP_XXX_YYY_001 e UT_XXX_YYY_001) permettono di accedere a tutte le rilevazioni per le quali la stessa Istituzione può essere tenuta all'invio dei dati.

Le utenze vengono raggruppate in due livelli di autorizzazione:

Responsabile del procedimento amministrativo: è il responsabile della rilevazione (colui che sottoscrive il Conto Annuale, la Relazione Allegata e il Monitoraggio Trimestrale) sia per l'invio dei dati entro i termini previsti che per la loro attendibilità; dispone della login RP_xxx_yyyy_001 per tutte le Istituzioni (esclusi i Ministeri, le Agenzie fiscali e la Presidenza del Consiglio dei Ministri le cui login sono RS_xxx_yyyy_001 per il Conto Annuale e RC_xxx_yyyy_001 per la Relazione Allegata).

Qualora un'Istituzione sia tenuta all'invio anche della Relazione allegata e/o del Monitoraggio, il Responsabile del procedimento deve verificare la coerenza dei dati inseriti nelle diverse rilevazioni.

Il responsabile del procedimento amministrativo ha a disposizione una serie di funzioni quali:

immissione dei dati nelle singole tabelle;

invio dei dati per il Conto Annuale tramite kit excel;

interrogazione stato d'invio on line;

richiesta di stato di invio sintetico, ossia la produzione, il giorno successivo a quello della richiesta, di un prospetto riepilogativo che espone, in qualsiasi momento, la situazione in cui si trovano la rilevazione della Relazione Allegata al Conto Annuale (stato delle tabelle inviate, in fase di rettifica, in fase di validazione, ecc.);

modifica dei dati durante la fase di rettifica attiva;

forzatura acquisizione;

certificazione (solo per la Relazione Allegata; per il Conto Annuale è una funzione automatica);

richiesta anomalie (solo per il Conto Annuale);

richiesta stampa intero modello;

visualizzazione segnalazioni;

  • inserimento giustificazioni delle incongruenze per il Conto Annuale.
  • End-user: è l'utente abilitato ad operare con login UT_xxx_yyyy_001 e ha a disposizione le seguenti funzioni:

immissione dei dati nelle singole tabelle;

invio dei dati per il Conto Annuale tramite kit excel;

interrogazione stato d'invio on line;

modifica dei dati durante la fase di rettifica attiva;

richiesta anomalie (solo per il Conto Annuale);

richiesta stampa intero modello;

visualizzazione segnalazioni;

inserimento giustificazioni delle incongruenze per il Conto Annuale.

Per tutte le attività relative alle rilevazioni, è consigliabile utilizzare l'utenza del responsabile del procedimento in quanto è l'unica autorizzata ad accedere a tutte le funzioni che intervengono nell'intero processo.

L'utenza dell'end-user va utilizzata solo quando l'organizzazione interna dell'Istituzione è complessa e tale da prevedere l'individuazione di responsabilità diverse nello svolgimento della rilevazione.

Richiesta nuove utenze

Le utenze sono costituite dall'identificativo (login) e dalla parola chiave (password) e vengono utilizzate dal responsabile del procedimento amministrativo e/o da eventuali utenti (end-user) che operano sul sistema SICO per le attività di inserimento e rettifica dei dati.

Le Istituzioni, qualora non avessero l'utenza dell'anno precedente, devono richiederla alla Ragioneria Provinciale di competenza ( cfr. l'elenco degli indirizzi di posta elettronica di seguito riportati). Solo per le Amministrazioni centrali (Ministeri) la richiesta deve essere inoltrata all'IGOP, via e-mail all'indirizzo utenze.sico@tesoro.it, che provvederà direttamente all'invio dell'utenza richiesta.

La richiesta di utenza da parte dell'Istituzione che rileva i dati, deve contenere le seguenti informazioni (con riferimento al responsabile del procedimento amministrativo e all'end-user):

  • dati anagrafici dell'Istituzione (denominazione, indirizzo, numero tel., numero fax, e-mail, codice fiscale o partita IVA, codice catastale)
  • dati del Responsabile del procedimento (nominativo, numero tel., numero fax, e-mail)
  • nominativo dell'end-user ,
  • contratto/i applicati al personale dell'Istituzione.

Le informazioni richieste vanno inserite nello specifico modello di seguito riporatato, disponibile sul sito www.homepagesico.mef.gov.it al link "Modulo di richiesta utenze".

La Ragioneria Provinciale di competenza inoltrerà il suddetto modello compilato in ogni sua parte, all'indirizzo utenze.sico@tesoro.it e una volta in possesso dell'utenza rilasciata (login e password) la invierà all'indirizzo e-mail del responsabile del procedimento amministrativo dell'Istituzione richiedente.

Di seguito sono riportati gli indirizzi di posta elettronica ai quali richiedere le utenze.

Per le Amministrazioni centrali e per le Istituzioni non territoriali, le utenze vanno richieste al seguente indirizzo

utenze.sico@tesoro.it

Per le Istituzioni del settore pubblico (territoriali) le utenze vanno richieste alle Ragionerie provinciali dello Stato competenti per territorio


AGRIGENTO

rgs.rps.ag@tesoro.it

MESSINA

rgs.rps.me@tesoro.it

ALESSANDRIA

rgs.rps.al@tesoro.it

MILANO

rgs.rps.mi@tesoro.it

ANCONA

rgs.rps.an@tesoro.it

MODENA

rgs.rps.mo@tesoro.it

AOSTA

rgs.rps.ao@tesoro.it

NAPOLI

rgs.rps.na@tesoro.it

AREZZO

rgs.rps.ar@tesoro.it

NOVARA

rgs.rps.no@tesoro.it

ASCOLI PICENO

rgs.rps.ap@tesoro.it

NUORO

rgs.rps.nu@tesoro.it

ASTI

rgs.rps.at@tesoro.it

ORISTANO

rgs.rps.or@tesoro.it

AVELLINO

rgs.rps.av@tesoro.it

PADOVA

rgs.rps.pd@tesoro.it

BARI

rgs.rps.ba@tesoro.it

PALERMO

rgs.rps.pa@tesoro.it

BELLUNO

rgs.rps.bl@tesoro.it

PARMA

rgs.rps.pr@tesoro.it

BENEVENTO

rgs.rps.bn@tesoro.it

PAVIA

rgs.rps.pv@tesoro.it

BERGAMO

rgs.rps.bg@tesoro.it

PERUGIA

rgs.rps.pg@tesoro.it

BIELLA

rgs.rps.bi@tesoro.it

PESARO-URBINO

rgs.rps.pu@tesoro.it

BOLOGNA

rgs.rps.bo@tesoro.it

PESCARA

rgs.rps.pe@tesoro.it

BOLZANO

rgs.rps.bz@tesoro.it

PIACENZA

rgs.rps.pc@tesoro.it

BRESCIA

rgs.rps.bs@tesoro.it

PISA

rgs.rps.pi@tesoro.it

BRINDISI

rgs.rps.br@tesoro.it

PISTOIA

rgs.rps.pt@tesoro.it

CAGLIARI

rgs.rps.ca@tesoro.it

PORDENONE

rgs.rps.pn@tesoro.it

CALTANISSETTA

rgs.rps.cl@tesoro.it

POTENZA

rgs.rps.pz@tesoro.it

CAMPOBASSO

rgs.rps.cb@tesoro.it

PRATO

rgs.rps.po@tesoro.it

CASERTA

rgs.rps.ce@tesoro.it

RAGUSA

rgs.rps.rg@tesoro.it

CATANIA

rgs.rps.ct@tesoro.it

RAVENNA

rgs.rps.ra@tesoro.it

CATANZARO

rgs.rps.cz@tesoro.it

REGGIO CALABRIA

rgs.rps.rc@tesoro.it

CHIETI

rgs.rps.ch@tesoro.it

REGGIO EMILIA

rgs.rps.re@tesoro.it

COMO

rgs.rps.co@tesoro.it

RIETI

rgs.rps.ri@tesoro.it

COSENZA

rgs.rps.cs@tesoro.it

RIMINI

rgs.rps.rn@tesoro.it

CREMONA

rgs.rps.cr@tesoro.it

ROMA

rgs.rps.rm@tesoro.it

CROTONE

rgs.rps.kr@tesoro.it

ROVIGO

rgs.rps.ro@tesoro.it

CUNEO

rgs.rps.cn@tesoro.it

SALERNO

rgs.rps.sa@tesoro.it

ENNA

rgs.rps.en@tesoro.it

SASSARI

rgs.rps.ss@tesoro.it

FERRARA

rgs.rps.fe@tesoro.it

SAVONA

rgs.rps.sv@tesoro.it

FIRENZE

rgs.rps.fi@tesoro.it

SIENA

rgs.rps.si@tesoro.it

FOGGIA

rgs.rps.fg@tesoro.it

SIRACUSA

rgs.rps.sr@tesoro.it

FORLÌ

rgs.rps.fo@tesoro.it

SONDRIO

rgs.rps.so@tesoro.it

FROSINONE

rgs.rps.fr@tesoro.it

TARANTO

rgs.rps.ta@tesoro.it

GENOVA

rgs.rps.ge@tesoro.it

TERAMO

rgs.rps.te@tesoro.it

GORIZIA

rgs.rps.go@tesoro.it

TERNI

rgs.rps.tr@tesoro.it

GROSSETO

rgs.rps.gr@tesoro.it

TORINO

rgs.rps.to@tesoro.it

IMPERIA

rgs.rps.im@tesoro.it

TRAPANI

rgs.rps.tp@tesoro.it

ISERNIA

rgs.rps.is@tesoro.it

TRENTO

rgs.rps.tn@tesoro.it

LA SPEZIA

rgs.rps.sp@tesoro.it

TREVISO

rgs.rps.tv@tesoro.it

L'AQUILA

rgs.rps.aq@tesoro.it

TRIESTE

rgs.rps.ts@tesoro.it

LATINA

rgs.rps.lt@tesoro.it

UDINE

rgs.rps.ud@tesoro.it

LECCE

rgs.rps.le@tesoro.it

VARESE

rgs.rps.va@tesoro.it

LECCO

rgs.rps.lc@tesoro.it

VENEZIA

rgs.rps.ve@tesoro.it

LIVORNO

rgs.rps.li@tesoro.it

VERBANO-CUSIO-OSSOLA

rgs.rps.vb@tesoro.it

LODI

rgs.rps.lo@tesoro.it

VERCELLI

rgs.rps.vc@tesoro.it

LUCCA

rgs.rps.lu@tesoro.it

VERONA

rgs.rps.vr@tesoro.it

MACERATA

rgs.rps.mc@tesoro.it

VIBO VALENTIA

rgs.rps.vv@tesoro.it

MANTOVA

rgs.rps.mn@tesoro.it

VICENZA

rgs.rps.vi@tesoro.it

MASSA CARRARA

rgs.rps.ms@tesoro.it

VITERBO

rgs.rps.vt@tesoro.it

MATERA

rgs.rps.mt@tesoro.it

   

La vecchia interfaccia utente (Relazione allegata, Monitoraggio)

Per consentire un uso agevole delle funzioni, si forniscono alcune indicazioni per il riempimento dei campi presenti nelle schermate per l'immissione/visualizzazione dei dati:

  • il pulsante riporta alla pagina iniziale della funzione. Va utilizzato al posto del tasto indietro del browser di navigazione;
  • il pulsante attiva la finestra di help on line; serve a dare delle indicazioni di contenuto o di procedura relative alla schermata su cui si sta operando;
  • il pulsante consente di tornare al menù principale.

Nel seguito viene dato un elenco di tutti i simboli presenti sulle pagine e dei rispettivi significati:

Lista di Selezione, consente di visualizzare l'elenco dei valori noti a Sistema per il dato e di selezionare quello voluto.

Bottone di selezione, consente di selezionare, in alternativa, uno solo dei dati associati ai diversi bottoni.

Casella di selezione, consente di selezionare il dato corrispondente.

Casella di testo, consente l'immissione del dato.

Inoltre:

  • per spostarsi da un campo all'altro è possibile usare, in alternativa al mouse, il pulsante tabulazione della tastiera;
  • nel caso in cui la lunghezza di un dato sia maggiore di quella del campo che lo contiene è sufficiente posizionare il cursore nel campo e spostarsi con la freccia destra per visualizzare l'intera descrizione;
  • nel caso in cui la lunghezza del pannello ecceda quella dello schermo, occorre spostarsi verso l'alto o verso il basso trascinando con il mouse la barra di scorrimento o selezionando uno dei due pulsanti "freccia in alto", "freccia in basso", presenti sulla destra del pannello stesso;
  • qualora accanto ad alcuni campi sia presente il pulsante è possibile attivare sullo schermo una finestra contenente una lista di possibili valori che possono essere inseriti nei campi corrispondenti al pulsante di ricerca; l'inserimento avviene automaticamente selezionando con il tasto sinistro del mouse il pulsante di selezione posto accanto al valore desiderato;
  • il pulsante presente su ogni pagina deve essere sempre cliccato per poter avviare una determinata operazione (ad esempio modifica, cancellazione, inserimento) o semplicemente per passare alla pagina successiva;
  • il pulsante elimina il contenuto dei campi digitati; si noti che se alcuni campi della pagina visualizzata contengono già dei valori questi non verranno annullati dalla pressione del pulsante; vengono annullati solo quei valori digitati dopo la visualizzazione della pagina.

La nuova interfaccia utente (Conto Annuale)

Vengono di seguito illustrati i simboli previsti dalla nuova interfaccia:

  • Il pulsante consente di tornare al menù principale;
  • Il pulsante attiva la finestra di help on line; serve a dare delle indicazioni di contenuto o di procedura relative alla schermata su cui si sta operando;
  • Il pulsante "Esci" permette di uscire dall'applicazione;
Il pulsante riporta alla pagina iniziale della rilevazione, consentendo di inserire nuovi parametri di ricerca;
I pulsanti , consentono la visualizzazione di una lista di valori tra i quali effettuare la selezione desiderata;

Il pulsante elimina il contenuto dei criteri di ricerca inseriti;

Il pulsante convalida i dati inseriti e consente di proseguire nella navigazione dell'applicazione;

Il pulsante serve per comprimere o espandere alcune parti della schermata secondo le necessità dell'Isituzione

Il pulsante consente il salvataggio dei dati inseriti;

Il pulsante permette la cancellazione della tabella rilevata e elimina automaticamente il check dalla Scheda Informativa 1;

Il pulsante permette di concludere l'intera rilevazione; blocca le tabelle in scrittura e avvia il processo di certificazione;

Il pulsante permette di forzare l'acquisizione dei dati inseriti; la fase di validazione del modello, da parte degli uffici di controllo di I livello, non può essere conclusa ed esso passa direttamente all'esame degli uffici di controllo di II livello

Ciascun menù a tendina presente nella barra delle funzioni consente la richiesta e visualizzazione delle Anomalie, la richiesta e stampa dell'Intero Modello e la verifica dello Stato di invio;

Il pulsante riporta all'inizio della schermata;

I simboli * posti accanto ad ognuna delle Tabelle di rilevazione e delle Squadrature, indicano l'accesso in scrittura o in lettura della tabella (cfr. paragrafo 'Acquisizione Conto annuale on line).

Di seguito sono riportati altri simboli presenti sulle schermate ed i rispettivi significati:

Bottone di selezione, consente di selezionare, in alternativa, uno solo dei dati associati ai bottoni.

Casella di selezione, consente di selezionare il dato corrispondente.

Casella di testo, consente l'immissione del dato.

Infine, e' importante ricordare che:

per spostarsi da un campo all'altro e' possibile usare, in alternativa al mouse, il pulsante tabulazione della tastiera;
nel caso in cui la lunghezza di un dato sia maggiore di quella del campo che lo contiene, e' sufficiente posizionare il cursore nel campo e spostarsi con la freccia destra per visualizzare l'intera descrizione;
nel caso in cui la lunghezza (larghezza) della maschera ecceda quella dello schermo, occorre spostarsi verso l'alto o verso il basso (verso sinistra o verso destra) utilizzando le barre di scorrimento presenti nella maschera stessa;

I seguenti pulsanti indicano la conformita' a standard applicativi. Non sono funzionali all'attività dell'utente.

Di seguito viene illustrato la sequenza delle operazioni da eseguire per l'inserimento in SICO dei dati del Conto annuale.

Per le modalità d'invio in SICO dei dati relativi alla Relazione allegata, al Monitoraggio trimestrale si rinvia alle rispettive sezioni specifiche.

Acquisizione

Dopo aver effettuato il collegamento all'applicazione SICO all'indirizzo www.sico.tesoro.it , l'utente deve identificarsi tramite l'inserimento della login e della password..

Si rammenta che all'apertura di ciascuna rilevazione e per qualsiasi tipo di utenza, tutte le password sono impostate con il termine "sico01" (minuscolo). Al primo accesso è pertanto necessario che il Responsabile del procedimento amministrativo o l'end-user personalizzino la password..

Se l'identificazione va a buon fine, viene visualizzata la schermata del menù principale dal quale, per l'invio dei dati di Conto annuale, l'utente deve scegliere Conto annuale (consuntivo spesa).

Figura 2

Dalla rilevazione 2006, l'Istituzione che non si avvale della trasmissione dati FTP può scegliere di inviare i dati del Conto Annuale con due diverse modalità:

  • on-line, come per le rilevazioni precedenti
  • utilizzando i kit Excel

Figura 3

A partire dalla rilevazione 2006 è stato inserito in SICO il link alle 'Istruzioni di compilazione Conto Annuale' (Figura 3) per dare la possibilità all'utente di consultare le istruzioni amministrative contestualmente alla compilazione delle tabelle.

Vengono illustrate di seguito le due differenti modalità.

Acquisizione Conto Annuale on-line

Dopo aver selezionato la modalità "Acquisizione Conto annuale on-line" (Figura 3), dalla schermata successiva (Figura 4), nella sezione 'Conto annuale', è necessario selezionare:

  • l'anno per il quale si debbono inserire i dati (Figura 4); si rammenta che l'anno di rilevazione, ad ogni accesso, è sempre impostato con l'anno di rilevazione in corso (2006), pertanto, nel caso si voglia operare su una rilevazione precedente sarà necessario selezionare l'anno di interesse nell'apposito menù a tendina;
  • il contratto per il quale si debbono inviare i dati; tale scelta è prevista solo nel caso in cui l'Istituzione risulti abilitata all'invio del modello per più contratti (Figura 4); in caso contrario, i parametri di ricerca risulteranno già impostati con l'unico contratto che l'Istituzione applica.

Nella sottostante sezione 'Opzioni' è possibile modificare le seguenti impostazioni:

Fissa le intestazioni di riga e colonna di ogni tabella

se l'opzione è selezionata a "Si", scorrendo tra i campi le intestazioni rimarranno sempre visibili; è opportuno precisare che tale opzione, sebbene faciliti l'inserimento dei dati nelle tabelle, non risponde ai criteri di accessibilità del sito previsti dalla Legge n. 4 del 9 Gennaio 2004 (Legge Stanca);

Abilita il calcolo dei totali ad ogni singolo cambiamento dei dati

se l'opzione è selezionata a "Si" ad ogni inserimento/modifica dei valori di una tabella, i totali verranno aggiornati in maniera automatica Poiché l'attivazione di questa funzione influenza la velocità di risposta del sistema nel caricamento dei dati, nella compilazione delle tabelle 7, 8 e 10 si consiglia di disabilitare l'opzione selezionando "No". In tal modo, sarà possibile velocizzare notevolmente il caricamento dei dati. I totali di riga e colonna verranno calcolati automaticamente ad ogni nuovo salvataggio effettuato.

Le scelte effettuate dall'utente vengono automaticamente salvate dal sistema e saranno mantenute in tutti gli accessi successivi e, comunque, finchè non verranno nuovamente modificate.

Figura 4

Tramite il tasto Conferma si accede alla schermata successiva (Figura 5) che, come tutte le altre, presenta una sezione denominata 'Informazioni generali Conto Annuale' contenente:

  • informazioni sull'Anno di rilevazione, la Tipologia Istituzione, l'Istituzione, l'Unità Organizzativa (ove diversa dall'istituzione) ed il Contratto;
  • una barra, denominata 'Barra dei tab', che riporta l'elenco delle tabelle che l'Istituzione è tenuta ad inviare e delle squadrature generate dal sistema. Ciascun Tab (linguetta) presente in tale barra permette di accedere a ciascuna tabella/squadratura con un semplice clic e riporta accanto al nome della singola tabella/squadratura un simbolo che indica una delle seguenti situazioni:

* la tabella non è accessibile:

  • se tale simbolo si riferisce alla tabella (T1, T2, etc…) vuol dire che questa non è stata dichiarata nella Scheda Informativa 1;
  • se il simbolo si riferisce alla squadratura (SQ1, SQ2, etc…), indica:
  • che la Scheda informativa 1 non è stata ancora salvata
  • che la Squadratura non viene proprio calcolata (è il caso della SQ3 che non viene processata per quelle tipologie di enti per i quali non è previsto l'invio della Tabella 10)
  • che il Conto annuale risulta "Certificato" e, quindi, privo di qualsiasi squadratura

* la tabella è accessibile:

  • se tale simbolo si riferisce alla tabella (T1, T2, etc…) è possibile accedere in modalità lettura/scrittura in quanto il Modello si trova in fase di acquisizione attiva/rettifica attiva;
  • se tale simbolo si riferisce alla squadratura (SQ1, SQ2, etc…), vuol dire che è possibile conoscere le squadrature calcolate on line dal sistema in qualsiasi momento durante la fase di inserimento dei dati; si consiglia, tuttavia, di consultare le stesse solamente quando l'inserimento dei dati è stato ultimato in tutte le tabelle dichiarate nella Scheda informativa 1;

* la tabella è accessibile in sola lettura perché ilModello è in fase Acquisizione conclusa/rettifica conclusa ed in attesa del controllo effettuato dal processo di certificazione; tale simbolo non è previsto per le squadrature

la tabella è accessibile in sola lettura perché il Modello si trova in tutti gli altri stati diversi da quello dell'Acquisizione (validazione, approvazione); tale simbolo non è previsto per le squadrature

Figura 5

Come già accennato in precedenza (cfr. paragrafo Novità Conto annuale 2006), la Scheda informativa 1 (SI1) è propedeutica all'invio di tutte le altre tabelle, pertanto, al primo accesso sarà la prima ad essere proposta dal sistema SICO. Nella Figura 6 viene proposta, a scopo esemplificativo, la Scheda informativa 1 di un Comune in cui, come si può osservare, nella Barra dei Tab non compare la tabella 10 il cui invio non è previsto per tale tipologia.

Figura 6

La prima sezione 'Informazioni Rilevazione' evidenzia la fase/stato in cui si trova il Modello. Tale informazione è presente solo nella Scheda Informativa 1 che, data l'importante funzione ad essa attribuita, può essere considerata il 'contenitore di tutte le tabelle' le quali nel loro insieme rappresentano il Modello da acquisire.

La Scheda informativa 1 è precompilata dal sistema:

  • per la parte anagrafica relativa all'Istituzione presente nella sezione 'Informazioni Istituzione';
  • per parte relativa alle informazioni sui 'Componenti del Collegio dei Revisori dei conti' e del 'Responsabile del procedimento amministrativo';

Si rammenta che le informazioni di cui al secondo punto non saranno presenti solo nel caso in cui l'Istituzione invia i dati per la prima volta.

In ogni caso, tutte le informazioni presenti nella Scheda debbono essere verificate ed eventualmente aggiornate.

Relativamente alle restanti sezioni, si rammenta che ai fini della corretta conclusione dell'acquisizione della scheda e dell'avvio della rilevazione, è obbligatorio:

  • rispondere ad almeno una domanda
  • selezionare almeno una delle tabelle
  • inserire il nominativo del Responsabile del procedimento amministrativo, il telefono e l'indirizzo e e-mail

Si raccomanda di compilare i dati relativi al Responsabile del procedimento amministrativo con particolare cura, al fine di permettere agli Uffici di controllo di individuare immediatamente il referente da contattare per eventuali comunicazioni per le vie brevi.

Nell'apposita sezione denominata 'Selezionare le tabelle da inviare', andranno indicate con un flag le tabelle per le quali l'Istituzione intende inviare le informazioni relativamente ad ogni "contratto", comprese la Scheda informativa 2 e la tabella 15 per le Macrocategorie previste dal contratto applicato (cfr. capitolo "Istruzioni generali e specifiche di comparto per singola tabella").

Il flag, che al momento dell'inserimento assumerà il colore verde significando che la tabella è ancora da inviare, diverrà di colore grigio quando l'Istituzione la compilerà.. Tali informazioni sono evidenziate nell''Elenco tabelle da includere' presente nella medesima sezione.

La mancata selezione delle tabelle equivale a dichiarare l'inesistenza del fenomeno in esse rilevato.

Ad ogni modo, tutte le tabelle selezionate dovranno essere obbligatoriamente inviate.

Utilizzando il tasto Riduci/Espandi Sezione e' possibile ridurre le dimensioni della schermata, comprimendo le sezioni già completate (Figura 7).

Figura 7

Una volta verificati i dati inseriti nella Scheda Informativa 1, premendo il pulsante Salva, posto sia all'inizio che alla fine della schermata, SICO verifica che siano stati compilati tutti i campi ritenuti obbligatori e procede al salvataggio delle informazioni. In caso di assenza di dati obbligatori SICO suggerirà di compilare i dati mancanti attraverso un opportuno messaggio di errore.

Dopo aver salvato la Scheda Informativa 1 sarà possibile procedere all'inserimento dei dati per le tabelle dichiarate cliccando la tabella di interesse sulla Barra dei tab.

A titolo esemplificativo, si riporta la schermata di acquisizione della Tabella 1 - 'Personale a tempo indeterminato' (Figura 8).

Figura 8

Una volta verificati i dati inseriti nella Tabella 1, relativamente alle qualifiche di interesse, per memorizzarli è necessario cliccare sul pulsante Salva. Affinche' il salvataggio della tabella T1 vada a buon fine, e' necessario che sia valorizzato almeno un campo (uomini o donne) relativo ad una qualifica. Il sistema segnala con un messaggio il corretto salvataggio dei dati.

Si raccomanda di salvare i dati di ciascuna tabella prima di passare alle successive. Il passaggio ad altre tabelle comporterà la perdita dei dati non salvati.

Si può proseguire così all'inserimento di tutte le altre tabelle dichiarate nella Scheda Informativa 1.

Nella tabella 12, nella quale viene richiesto l'inserimento di numeri decimali, si raccomanda di utilizzare esclusivamente la virgola come separatore decimale.

Un'attenzione particolare merita, tuttavia, l'illustrazione della procedura d'inserimento dei dati relativi ai passaggi di qualifica da effettuare nella Tabella 4, la cui maschera d'inserimento (Figura 9), al contrario di tutte le altre, presenta una struttura differente da quella presente nel kit excel.

Figura 9

Per l'inserimento delle informazioni nella tabella 4 è necessario selezionare la 'Qualifica di provenienza' nell'apposito menu a tendina, cliccare sul tasto 'conferma qualifica', ed inserire nell'apposita colonna 'Usciti da…' il numero dei passaggi avvenuti nell'anno di rilevazione, in corrispondenza delle qualifiche di entrata.

Per una corretta acquisizione delle informazioni, prima di selezionare un'altra qualifica di provenienza, è fondamentale memorizzare i dati già inseriti cliccando sul tasto 'Salva'.

Tuttavia, durante la fase di inserimento, è sempre possibile controllare la corretta collocazione dei passaggi di qualifica, utilizzando la funzione di 'Riepilogo' che consente una visualizzazione d'insieme della tabella analogamente alla tabella 4 del kit excel.

Ad inserimento ultimato è consigliabile, per un maggiore controllo, utilizzare la funzione di 'Stampa tabella 4 con dati di dettaglio' che permette di ottenere un file in formato Pdf della tabella, che illustra in modo dettagliato i passaggi di qualifica inseriti.

Inoltre, per la verifica della correttezza dei dati inviati nella suddetta tabella il sistema SICO effettua appositi controlli evidenziando la presenza della squadratura n. 4.

Dopo avere inserito e salvato i dati relativi a tutte le tabelle dichiarate nella Scheda Informativa 1, è necessario dichiarare conclusa la rilevazione con l'apposito pulsante 'Concludi Rilevazione' presente sia all'inizio che alla fine della stessa schermata relativa alla Scheda informativa 1. Con tale operazione l'Istituzione non può più modificare i dati inseriti e SICO avvia il processo di certificazione il cui risultato sarà consultabile il giorno successivo.

ATTENZIONE:

 

Prima di premere il tasto "Concludi Rilevazione " che conclude la rilevazione del Modello, si consiglia di :

- utilizzare gli appositi pulsanti presenti nella 'barra dei tab' relativi alle squadrature che permettono di verificare on-line la congruenza dei dati inseriti;

- utilizzare l'apposita funzione per la richiesta delle anomalie (cfr. par. "Anomalie") per completare la verifica di tutte le anomalie (squadrature e incongruenze).

 

Sarà possibile in tal modo, per l'Istituzione che invia i dati, intervenire sugli errori eliminando le squadrature (che impedirebbero il rilascio della certificazione) ed apportando le eventuali correzioni ai dati sui quali SICO abbia riscontrato incongruenze (senza dover richiedere l'apertura della fase di rettifica alla RPS/UCB).

Soltanto dopo aver provveduto all'eliminazione di eventuali squadrature, si concluderà l'acquisizione del modello utilizzando l'apposito tasto 'Concludi Rilevazione' posto all'interno della Scheda informativa 1.

Acquisizione Conto Annuale con Excel

La nuova funzionalità permette di scaricare sul proprio personal computer il kit di tabelle in formato excel direttamente dal sistema gestionale SICO attraverso l'apposita funzione Download. Dopo averlo compilato in ogni sua parte, per trasferire tutte le informazioni nel sistema gestionale di SICO occorre utilizzare l'apposita funzione di Upload.

Si illustrano di seguito nel dettaglio le varie fasi di tale nuova modalità di acquisizione.

1° FASE: Download del Kit excel

Una volta selezionata la voce "Acquisizione Conto Annuale con Excel" dalla schermata illustrata nella Figura 3, si accede all'elenco di tutti i kit excel corrispondenti a tutti i contratti a cui l'Istituzione è abilitata (Figura 10).

Figura 10

Selezionando la voce "Download", relativa al contratto di interesse, viene mostrata a video una schermata che permette di aprire o salvare sul proprio computer il kit prelevato (Figura 11).

Figura 11

2° FASE: Inserimento dei dati nel Kit excel

L'inserimento dei dati nelle singole tabelle può essere effettuato, al contrario della modalità di acquisizione on line, in locale e in assenza di collegamento a Internet. Nel compilare il kit excel, al fine di evitare problemi di trasferimento successivo dei dati nel sistema SICO, occorre prestare molta attenzione alla compilazione della Scheda informativa 1 di cui riportiamo di seguito il corrispondente foglio excel.

 

I campi contrassegnati con l'asterisco debbono essere compilati obbligatoriamente dall'Istituzione altrimenti, in fase di trasferimento dei dati in SICO attraverso l'operazione di Upload, il kit verrà interamente scartato.

Nell'ultima sezione della Scheda informativa 1 occorre inserire un flag in corrispondenza delle tabelle che si intendono inviare.

L'Istituzione deve prestare molta attenzione durante tale operazione di selezione, poiché se per errore viene compilata una tabella che non è stata selezionata nella Scheda informativa 1, in fase di trasferimento dei dati dal kit al sistema SICO (Upload), la tabella in questione verrà scartata.

 

3° FASE: Trasferimento dei dati nel sistema SICO

Dopo aver effettuato nuovamente l'accesso a SICO , selezionando la voce "Upload" relativa al contratto per il quale si sta inviando il kit, compare una schermata in cui è possibile, tramite il tasto sfoglia selezionare il kit excel precedentemente compilato in locale. A questo punto per effettuare il trasferimento dei dati nel sistema gestionale occorre premere il tasto "Invia" (Figura 12).

Figura 12

Data la complessità rappresentata dal processo di trasferimento delle informazioni dal kit excel alle corrispondenti tabelle del sistema SICO, che avviene attraverso un elaborazione notturna, possono comparire due tipologie di messaggio corrispondenti a due differenti situazioni in cui si trova il sistema:

  • "Il kit excel 'filename' è stato inviato correttamente. I dati saranno disponibili dal giorno successivo"; in tal caso l'utente dovrà collegarsi nella giornata successiva per verificare l'esito del trasferimento dei dati
  • "Il kit excel 'filename' è stato inviato correttamente e verrà elaborato nei prossimi giorni"; questo messaggio, legato ad una situazione di sovraccarico del sistema, informa l'Istituzione che, per verificare l'esito del trasferimento dei dati inviati, necessitano più giorni e non potrà essere noto nel giorno immediatamente successivo all'invio

In ogni caso, il risultato del trasferimento si può conoscere attraverso il link "Visualizzazione scarti/stato" (vedi fig. 10) che evidenzia l'esito dell'elaborazione notturna che, se andata a buon fine, conterrà il seguente messaggio "L'elaborazione è stata acquisita senza scarti". Nel caso in cui durante il caricamento dei dati si siano verificati dei problemi, l'applicazione visualizzerà l'elenco di tutti gli 'Errori' ed una descrizione dettagliata delle azioni da intraprendere. Gli errori, contenuti nell'Allegato 4, possono dar luogo al mancato trasferimento dei dati riguardanti:

  • l'intera rilevazione
  • le singole tabelle
  • le singole categorie/qualifiche

Figura 13

Nel caso in cui il trasferimento sia andato a buon fine verrà automaticamente avviato il processo di Certificazione (cfr. paragrafo 'Certificazione') e tutte le informazioni riguardanti la rilevazione saranno consultabili direttamente on line attraverso l'ausilio di tutte le funzionalità presenti nel sistema gestionale di SICO.

Attenzione

Si consiglia, una volta andato a buon fine il trasferimento dei dati dal kit excel alle tabelle di SICO, di operare, qualora fosse necessario, direttamente on line. E' opportuno, tuttavia, rammentare che se in tale fase si effettua un'operazione di salvataggio dei dati on-line su una qualsiasi delle tabelle, non sarà più possibile un eventuale successivo caricamento del kit excel.

Certificazione

Qualunque sia la modalità di invio dei dati scelta dall'Istituzione (on line, tramite FTP, tramite kit excel) i dati verranno sottoposti al normale processo di controllo (tramite batch notturno) finalizzato al conseguimento della Certificazione che potrà essere disponibile solamente nella giornata successiva all'invio.

Tale processo provvederà all'individuazione di eventuali anomalie derivanti da mancanza di congruità nei dati inviati (squadrature ed incongruenze), pertanto, si raccomanda di visualizzare il file pdf delle anomalie (cfr. paragrafo 'Anomalie'), prodotto automaticamente da SICO, al fine di rimuovere gli errori riscontrati. Nel caso in cui vengano rilevate squadrature, il Modello non verrà certificato ed il giorno successivo tutte le tabelle si troverà in fase acquisizione attiva per consentire all'Istituzione di effettuare le opportune modifiche dei dati. La presenza, invece, di sole incongruenze non impedisce il rilascio della Certificazione.

La certificazione del Conto Annuale di ciascuna Istituzione verrà rilasciata solo se il sistema SICO non riscontrerà squadrature. In tal caso, l'intero Modello verrà automaticamente promosso alla fase di Validazione attiva; il sistema produrrà la stampa in formato PDF dell'intero Modello con certificazione che sarà consultabile cliccando sul bollino di certificazione presente nella sezione 'Informazioni Generali Conto Annuale' della Scheda Informativa 1 insieme alla data di conseguimento della Certificazione.

Istituzione risulta Certificata

L'Istituzione risulta certificata in data: xx/yy/2007

 

Le Istituzioni non certificate verranno considerate come parzialmente inadempienti.

A certificazione avvenuta, poiché il Modello - e quindi tutte le tabelle di cui è composto - è in fase di validazione attiva, l'Istituzione deve richiedere l'apertura della rettifica alla RPS/UCB se ha necessità di:

  • modificare dati già inseriti in una o più tabelle anche per eliminare eventuali Incongruenze riscontrate dal sistema qualora non si ritenga di doverle giustificare;
  • comunicare i dati di una tabella precedentemente non dichiarata; in tal caso dovrà selezionare sulla Scheda Informativa 1 la tabella per la quale si intendono inviare le informazioni, salvare e procedere all'inserimento dei dati nella nuova tabella dichiarata, provvedendo poi a concludere nuovamente la rilevazione;
  • cancellare una tabella già inviata per errore. In tal caso, deve procedere solo alla cancellazione della tabella (entrando nella stessa e utilizzando il tasto "Cancella tabella"); in seguito a tale operazione SICO eliminerà automaticamente il flag posto in corrispondenza della stessa tabella nella Scheda Informativa 1.

Quando viene inserita la fase di rettifica attiva nel Modello, la certificazione precedentemente rilasciata verrà automaticamente annullata dal sistema. Pertanto, a modifiche ultimate, sarà necessario tornare sulla Scheda Informativa 1 per concludere nuovamente la rilevazione del Modello, attraverso il tasto 'Concludi rilevazione', al fine di avviare il processo di rilascio della Certificazione.

Se durante tale processo SICO rileva nuove Squadrature il Modello tornerà in fase di Rettifica attiva altrimenti sarà presente sempre nella Scheda informativa 1, il nuovo 'Bollino di certificazione'.

Anomalie

A conclusione dell'acquisizione del Modello di rilevazione e, quindi, di tutte le tabelle dichiarate nella Scheda Informativa 1, nel dare avvio al nuovo processo di Certificazione il sistema attiva automaticamente il controllo delle anomalie. Tuttavia, l'Istituzione che invia i dati può richiedere queste ultime in qualsiasi momento della rilevazione attraverso il menù 'Anomalie' presente nella barra delle funzioni, collocata nella parte alta di ciascuna schermata di SICO, e selezionando 'Richiesta anomalie' che saranno consultabili nella giornata successiva a quella della richiesta.

La consultazione delle anomalie potrà essere effettuata, nel sistema SICO, attraverso:

un report sintetico delle anomalie, accessibile tramite il menu 'Anomalie' e selezionando 'Visualizza report sintetico', che prospetta una griglia contenente per ciascuna anomalia i valori 'SI' o 'NO', in caso di presenza o assenza della stessa, o il valore 'G' in caso di presenza di incongruenza giustificata e accettata dall'Organo di controllo di I livello; nel caso in cui SICO non rilevi alcuna anomalia verrà visualizzato un messaggio indicante che 'non sono state rilevate anomalie';

un report di dettaglio, in formato PDF, che esporrà in modo puntuale le eventuali anomalie rilevate. Sarà possibile accedere a tale report attraverso il menu 'Anomalie' , selezionando 'Visualizza report di dettaglio'

Le Anomalie individuate in automatico da SICO nei dati del Conto Annuale si distinguono in due categorie:

  • squadrature, ossia errori la cui esistenza non consentirà la certificazione da parte di SICO, nonché la validazione e l'approvazione, del modello da parte degli Uffici di controllo di primo e secondo livello (R.P.S., U.C.B. e IGOP);
  • incongruenze, con le quali si vuole segnalare una situazione che viene considerata anomala da SICO, ma che potrebbe avere una giustificazione amministrativa.

Relativamente alle incongruenze, l'Istituzione può:

  • nel caso di dato errato, apportare le necessarie modifiche, previa apertura della rettifica attiva del modello da parte delle RPS/UCB se il modello è in fase di validazione;
  • nel caso di dato corretto inserire in SICO il testo della giustificazione utilizzando l'apposita funzione 'Giustificazioni'.

Giustificazione incongruenze e forzatura del modello

Dalla rilevazione 2006, a fronte di incongruenze riscontrate da SICO, l'Istituzione dovrà inserire per ciascuna di esse il testo della giustificazione amministrativa:

  • scegliendo una delle possibilità presenti nella lista proposta da SICO;
  • inserendo un testo libero nell'apposita casella.

 

La stessa modalità di inserimento delle giustificazioni su SICO dovrà essere seguita anche dagli enti del servizio sanitario nazionale che inviano i dati attraverso NSIS dopo aver ottenuto la certificazione.

La giustificazione verrà accettata dalla RPS/UCB inserendo un check in corrispondenza della stessa. Solo a fronte di incongruenze giustificate e accettate SICO riporterà il valore 'G' nella griglia evidenziata nel report sintetico delle anomalie e sarà possibile concludere la validazione e l'approvazione del modello da parte degli Uffici di controllo di I e II livello (R.P.S., U.C.B. e IGOP).

Nel caso in cui l'Ufficio di controllo di I livello non ritenga esaustiva la giustificazione e l'Istituzione non intenda modificare il dato oggetto dell'incongruenza, l'Istituzione, con l'utenza del responsabile del procedimento amministrativo, deve procedere alla "forzatura" del modello, previa apertura della rettifica attiva da parte delle RPS/UCB, cliccando sullo specifico pulsante presente nella Scheda Informativa 1. In tal caso non sarà possibile concludere la validazione da parte degli Uffici di controllo di I livello e sarà compito degli Uffici di controllo di II livello analizzare il modello forzato.

Richiesta, stampa e visualizzazione intero modello

Queste funzioni attivabili tramite il menù 'Stampa Intero Modello' presente nella barra delle funzioni, collocata nella parte alta di ciascuna schermata di SICO, permettono la richiesta e la visualizzazione della stampa in PDF, nel giorno successivo, di tutte le tabelle inviate per il Conto Annuale.

L'Istituzione è tenuta a conservare, quale documentazione ufficiale dell'avvenuto invio dei dati del Conto Annuale 2006, la stampa dell'intero modello (e delle successive eventuali modifiche) sottoscritto dal responsabile del procedimento amministrativo e dal Presidente del collegio dei revisori (o organo equivalente) che dovranno apporre la firma sul frontespizio del modello "certificato".

Tale documentazione può essere richiesta in ogni momento dagli organi di controllo (Corte dei Conti, Ministero dell'Economia e delle Finanze) e da altri organismi (Dipartimento della Funzione Pubblica, A.Ra.N., Comitati di Settore).

Il frontespizio dell'intero modello evidenzia, oltre alla certificazione, anche le informazioni relative alle "tabelle tenute" (previste nel kit di ciascun contratto), a quelle "dichiarate" nella Scheda Informativa 1 e a quelle "inviate". L'eventuale disallineamento di tali informazioni non consente di ottenere la certificazione.

Dalla rilevazione 2006, la stampa dell'intero modello è integrata da una pagina contente informazioni riepilogative relative alla presenza delle anomalie e l'eventuale testo inserito dall'Istituzione in SICO a giustificazione delle incongruenze.

Stato d'invio

Dalla rilevazione 2006 è stata modificata la funzione 'interrogazione stato d'invio'. La nuova funzione è attivabile tramite il menù 'Stato d'Invio' presente nella barra delle funzioni, fornisce all'Istituzione, in tempo reale, informazioni relative alla storia delle fasi/stato del modello con l'indicazione, per ciascuna di esse, della data di inizio e di ultimo aggiornamento e l'elenco delle tabelle "tenute", "dichiarate" nella Scheda Informativa 1 e "inviate" fino a quel momento. E' possibile stampare in formato PDF le informazioni prospettate a video.


Elenco Anomalie

Di seguito si riportano gli algoritmi utilizzati dal sistema SICO per controllare i dati delle tabelle del conto annuale.

 

SQUADRATURE: tutte le squadrature devono essere rimosse, affinché i dati possano essere certificati e validati.

S1 - Squadratura 1

Per ciascuna qualifica il totale dei presenti al 31 dicembre 2006, comunicati in Tabella 1, devono coincidere con i presenti calcolati applicando il seguente algoritmo:

Presenti al 31.12.2005 comunicati nella rilevazione 2005 (Tabella 1)

- cessati del 2006 (Tabella 5)

+ assunti del 2006 (Tabella 6)

+ "entrati nella qualifica" nel corso del 2006 (Tabella 4)

- "usciti dalla qualifica" nel corso del 2006 (Tabella 4)

= totale dei presenti calcolati al 31 dicembre del 2006 (Tabella 1)

Il sistema SICO non effettuerà tale controllo per quelle qualifiche che abbiano subito modifiche tra il 2005 ed il 2006.

S2 - Squadratura 2

Per ciascuna qualifica/sesso, il numero dei presenti al 31.12.2006 di Tabella 1 deve corrispondere a quelli dichiarati nelle Tabelle 7 (anzianità di servizio), 8 (età anagrafica) e 9 (titoli di studio) trattandosi di informazioni diverse attinenti, però, alla stessa consistenza di personale.

S3 - Squadratura 3

È valida soltanto per gli Enti tenuti all'invio della Tabella 10. Per ciascuna qualifica/sesso, il totale delle unità inserito in Tabella 10 deve essere uguale al risultato del seguente algoritmo:

presenti al 31.12.2006 (Tabella 1)

+ Personale esterno comandati/distaccati (in) (Tabella 3)

+ Personale esterno fuori ruolo (in) (Tabella 3)

- Personale dell'amministrazione comandati/distaccati (out) (Tabella 3)

- Personale dell'amministrazione fuori ruolo (out) (Tabella 3)

S4 - Squadratura 4

Nella Tabella 4, per ciascuna qualifica, il totale delle unità "uscite" non deve essere superiore al risultato del seguente calcolo:

Presenti al 31.12.2005 comunicati nella rilevazione 2005 (Tabella 1 uomini + donne)

- cessati del 2006 (Tabella 5 uomini + donne)

+ assunti del 2006 (Tabella 6 uomini + donne)

+ "entrati nella qualifica" del 2006 (Tabella 4)

Il sistema SICO non effettuerà tale controllo per quelle qualifiche che abbiano subito modifiche tra il 2005 ed il 2006.

S5 - Squadratura 5

Nella Tabella 15, per ciascuna macrocategoria, il totale delle "Voci di entrata" deve coincidere con il totale delle "Voci di Uscita".

S6 - Squadratura 6

Il valore delle "somme non utilizzate provenienti dall'anno precedente " cod. F999 della Tabella 15 della rilevazione 2006, per ciascuna macrocategoria, deve coincidere con il valore delle "somme non utilizzate e rinviate all'anno successivo" cod. U999 della Tabella 15 relativa alla rilevazione del 2005.

 

INCONGRUENZE: le incongruenze devono essere rimosse o giustificate.

I1 - Incongruenza 1

Il sistema controlla che, in presenza di dati di personale in Tabella 2 (escluso il personale in telelavoro), sia presente anche la relativa voce di spesa in Tabella 14:

se è presente personale "a tempo determinato" nella Tabella 2, deve essere valorizzata la corrispondente voce di spesa (cod. P015) nella Tabella 14 e viceversa;

se è presente personale in "formazione e lavoro" nella Tabella 2, deve essere valorizzata la corrispondente voce di spesa (cod. P016) nella Tabella 14 e viceversa;

se è presente personale "interinale" nella Tabella 2, deve essere valorizzata la corrispondente voce di spesa (cod. P062) nella Tabella 14 e viceversa;

se è presente personale "LSU" nella Tabella 2, deve essere valorizzata la corrispondente spesa (cod. P065) nella Tabella 14 e viceversa.

I2 - Incongruenza 2

Il sistema verifica per ciascuna qualifica che lo scostamento (SC) tra il Valore medio annuo (VM) della spesa per stipendio rilevata in Tabella 12 e l'importo unitario (IU) dello stipendio previsto dalle norme o dai CCNL vigenti nel singolo comparto nell'anno 2006, non superi il valore percentuale consentito (+/- 5%).

Il valore medio (VM) è calcolato automaticamente dal sistema:

VM = Totale della spesa per stipendio rilevato in Tabella 12/(numero delle mensilità/12)

SC = Lo scostamento percentuale consentito dal sistema è pari a +/-5% (dell'importo unitario).

L'algoritmo di controllo è il seguente: IU (1-SC)<=VM<= IU (1+SC)

I3 - Incongruenza 3

Come per la rilevazione precedente, non viene elaborata per la rilevazione dell'anno 2006.

I4 - Incongruenza 4

Il sistema verifica che il rapporto fra Contributi (cod. P055 di Tabella 14) e Retribuzioni Lorde (RL) ed il rapporto tra IRAP (cod. P061 di Tabella 14) e Retribuzioni Lorde (RL) non differiscano dalle misure vigenti nell'anno 2006 in ciascun comparto di una percentuale consentita

  • per il rapporto Contributi/RL: misure vigenti per ciascun contratto + / - 20% (delle misure vigenti)
  • per il rapporto IRAP/RL: 8,5% previsto dal D. Lgs. 446/97, e successive modificazioni, per la generalità delle Amministrazioni pubbliche + / - 10% (dell'8,5%)

La Retribuzione lorda (RL) viene calcolata nel seguente modo:

Totale generale della Tabella 12

+ Totale generale della Tabella 13

+ "Retribuzioni personale a tempo determinato" (cod. P015 di Tabella 14)

+ "Retribuzioni personale con contratto formazione e lavoro" (cod.P016 di Tabella 14)

+ "Compensi al personale addetto ai lavori socialmente utili" (cod.P065 di Tabella 14)

I5 - Incongruenza 5

Il sistema verifica che per ciascuna qualifica valorizzata in Tabella 1 (personale a tempo indeterminato) o in Tabella 4 (passaggi di qualifica) o in Tabella 5 (personale cessato) siano indicate mensilità in Tabella 12 (oneri annui a carattere stipendiale) o viceversa.

I6 - Incongruenza 6

Il sistema verifica per ciascuna qualifica con presenza di importi di spesa nella Tabella 13 (indennità e compensi accessori) la presenza di mensilità in Tabella 12 (oneri annui a carattere stipendiale) o di unità di personale esterno all'Amministrazione in posizione di 'comando o fuori ruolo (in)' in Tabella 3.

Validazione

(controllo di I livello e rettifica dei dati)

A decorrere dalla rilevazione 2005, la R.P.S. o l'U.C.B. possono effettuare le attività di "validazione" soltanto sui modelli certificati, le cui tabelle sono poste automaticamente in fase di "validazione attiva". Mentre, per quelli che presentano squadrature vanno effettuate le opportune sollecitazioni.

Le attività degli Uffici di controllo, finalizzate alla validazione dei dati inviati da ciascuna Istituzione , possono sintetizzarsi come segue:

  • sollecitare le Istituzioni inadempienti;
  • sollecitare le Istituzioni alla definizione delle squadrature ai fini del rilascio della certificazione (in mancanza della quale l'Istituzione si trova in una situazione di inadempienza parziale);
  • verificare la presenza di incongruenze segnalate dal SICO e sollecitare le Istituzioni a provvedere alla loro rettifica o ad inserire il testo della giustificazione in SICO;
  • esaminare la validità della giustificazione inserita dall'Istituzione e se condivisa, apporre il check di accettazione in SICO utilizzando la funzione "Giustificazioni" presente nel menu laterale. In caso di non condivisione invitare l'Istituzione alla modifica del dato o alla forzatura del modello.
  • verificare la presenza di ulteriori irregolarità utilizzando anche i report di controllo che il sistema conoscitivo/di reporting mette a disposizione.

Le comunicazioni relative alle irregolarità riscontrate nei dati presenti in SICO vanno segnalate al responsabile del procedimento amministrativo attraverso l'apposita funzione "Segnalazioni" presente nel sistema gestionale che invia automaticamente un messaggio di posta elettronica. Tale funzione è stata revisionata al fine di renderla più facilmente utilizzabile.

 

Assistenza agli UCB/RPS durante la fase di validazione

Per l'espletamento delle attività di cui sopra, gli Uffici di controllo di I livello hanno a disposizione:

  • numero verde 800903147;
  • Faq presenti sul sito www.homepagesico.mef.gov.it;
  • indirizzo e-mail quesiti.sico@tesoro.it;
  • indirizzi e-mail degli Uffici dell'IGOP (che si elencano nel prospetto seguente) per l'approfondimento di specifiche problematiche amministrative attinenti ai singoli comparti;
  • manuali contenenti informazioni utili sulle rilevazioni oggetto di validazione che verranno inviati successivamente alla pubblicazione della presente circolare e prima dell'apertura delle rilevazioni stesse.

Indirizzi di posta elettronica degli Uffici dell'IGOP competenti per comparto di contrattazione

(per l'individuazione delle tipologie di enti appartenenti a ciascun comparto, si rimanda al "Quadro riepilogativo degli Enti tenuti all'invio dei dati del Conto annuale 2006")

Codice comparto

Descrizione comparto

Indirizzo e-mail

01/00

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

drgs.igop.ufficio15@tesoro.it

02/00

ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

03/00

ISTITUZIONI ED ENTI DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

04/00

REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI-REGIONI A STATUTO SPECIALE-PROVINCE AUTONOME

drgs.igop.ufficio14@tesoro.it

05/01

MINISTERI

drgs.igop.ufficio9@tesoro.it

06/04

MONOPOLI DI STATO

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

07/01

SCUOLA

drgs.igop.ufficio12@tesoro.it

07/02

ISTITUZIONI DI ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

08/00

UNIVERSITA'

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

09/00

CORPI DI POLIZIA

drgs.igop.ufficio10@tesoro.it

10/00

FORZE ARMATE

drgs.igop.ufficio10@tesoro.it

12/00

MAGISTRATURA

drgs.igop.ufficio9@tesoro.it

13/01

CARRIERA DIPLOMATICA

drgs.igop.ufficio9@tesoro.it

13/02

CARRIERA PREFETTIZIA

drgs.igop.ufficio9@tesoro.it

14/00

AUTORITA' INDIPENDENTI

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

15/00

AGENZIE FISCALI

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

21/00

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

27/01

AGENZIA SPAZIALE ITALIANA (ASI)

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

27/04

UNIONCAMERE

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

27/05

ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE ENERGIA E AMBIENTE (ENEA)

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

27/06

ENTE NAZIONALE PER L'AVIAZIONE CIVILE (ENAC)

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

27/07

CONSIGLIO NAZIONALE DELL'ECONOMIA E DEL LAVORO (CNEL)

drgs.igop.ufficio13@tesoro.it

28/00

ENTI DELL'ART. 60 DEL DLGS N. 165/2001

drgs.igop.ufficio6@tesoro.it

28/00

AGENZIA DEL DEMANIO

drgs.igop.ufficio11@tesoro.it

29/00

VIGILI DEL FUOCO

drgs.igop.ufficio10@tesoro.it

Approvazione

(controllo di II livello)

Una volta conclusa la validazione, SICO pone automaticamente il modello in approvazione attiva. L'IGOP, ufficio di controllo di II livello, effettua un'ulteriore attività di analisi dei dati:

  • se non ci sono osservazioni dichiara conclusa la fase di approvazione;
  • se ci sono osservazioni procede all'attivazione della fase di rettifica.

La procedura di comunicazione delle anomalie rilevate dall'IGOP segue l'iter sopra descritto per gli uffici di controllo di I livello.

Si rammenta che il sistema è progettato per funzionare con il browser internet Explorer versione 6.0 e successive e che per la visualizzazione e la stampa in formato pdf è necessaria l'installazione di Acrobat Reader versione 5.0 e successive. La rilevazione del conto annuale è in corso di adeguamento ai criteri di accessibilità previsti dalla legge n. 4 del 9 Gennaio 2004 e quindi fruibile con i browser che supportano lo standard W3C (Explorer v. 6, Fire fox, Opera, Safari).