Roma, 22 novembre 2017, ore 21.25
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Circolari

Tabelle per la rilevazione dei dati di spesa

Nelle Tabelle 12, 13 e 14 vanno rilevate le spese di personale effettivamente sostenute nel corso dell'anno 2006 dall'Istituzione che invia i dati del conto annuale.

Qualora l'Istituzione corrisponda al personale dipendente emolumenti rimborsati successivamente da altre Istituzioni, la relativa spesa va comunque rilevata nelle Tabelle 12 e 13 e le somme rimborsate a tale titolo nell'anno 2006 vanno indicate in Tabella 14 nei "Rimborsi ricevuti dalle Amministrazioni per spese di personale". L'Istituzione alla quale fa carico questa spesa, ne indicherà il relativo importo unicamente nella Tabella 14 nelle "Somme rimborsate alle amministrazioni per spese di personale".

Tutti gli importi di spesa devono essere espressi in euro, senza cifre decimali, con arrotondamento per difetto in presenza di importi con cifre decimali da 0 a 49 e, per eccesso, in presenza di importi con cifre decimali da 50 a 99.

Si rammenta che, come negli anni precedenti, gli importi comunicati nelle Tabelle 12, 13 e 14 riguardano le spese sostenute nel 2006 secondo il criterio di cassa.

Fanno eccezione le Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale che, a partire dalla rilevazione dell'anno 2001, inviano i dati di spesa in termini di competenza economica e con le modalità indicate nelle istruzioni specifiche.

Le spese per le retribuzioni al personale dipendente rilevate nelle Tabelle 12, 13 e 14 (in quest'ultima tabella con riferimento alle voci: "Retribuzioni del personale a tempo determinato", "Retribuzioni del personale con contratto di formazione e lavoro", e "Compensi al personale addetto ai lavori socialmente utili"), vanno indicate al lordo delle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali a carico del dipendente.

Gli oneri riflessi a carico dell'Istituzione che invia i dati (contributi, IRAP, ecc.) relativi alle spese per retribuzioni al personale, debbono essere comunicati nella Tabella 14, nei campi "Contributi a carico dell'amministrazione su competenze fisse ed accessorie" (cod. P055) e "IRAP" (cod. P061).

Tabella 12 - Oneri annui per voci retributive a carattere "stipendiale" corrisposte al personale in servizio

Tabella - 12 Istruzioni di carattere generale

La Tabella 12 richiede informazioni sul trattamento economico di carattere fondamentale e si riferisce al solo personale in servizio nel corso del 2006.

Le spese relative al personale cessato prima del 2006 vanno inserite nella Tabella 14, campo "Altre spese"- cod. L110.

Le spese delle singole colonne non devono comprendere la 13^ mensilità e le altre mensilità aggiuntive della stessa natura, in quanto rilevate complessivamente a parte nell'apposita colonna "Tredicesima mensilità".

Nella Tabella vanno rilevate le spese sostenute nel corso dell'anno 2006 per ciascuna qualifica/posizione economica/profilo per il tempo di permanenza nella stessa, indipendentemente dalla decorrenza economica o giuridica. In particolare, in caso di passaggio di qualifica/posizione economica/profilo avvenuto in corso d'anno, la spesa relativa al personale interessato va frazionata e così pure il numero delle mensilità (cedolini) liquidate, in relazione al tempo di permanenza nelle diverse qualifiche rivestite. Nella colonna "Arretrati anno corrente", nella posizione economica di destinazione, dovranno essere indicati gli eventuali arretrati corrisposti per uno o più mesi dello stesso anno 2006 per effetto di una diversa decorrenza economica rispetto a quella dell'effettivo inquadramento.

Colonna 1 - "Numero di mensilità" (cedolini di stipendio)

Va indicato, per ciascuna qualifica/posizione economica/profilo, il numero delle mensilità (cedolini) liquidate nell'anno per stipendi, con esclusione di quelle relative a sola 13^ mensilità e mensilità analoghe o a sole competenze arretrate e/o accessorie.

Il numero delle mensilità da indicare nella colonna 1 va espresso con 2 cifre decimali.

Stante l'importanza dell'informazione relativa al numero delle mensilità per l'elaborazione dei dati di spesa, si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle seguenti istruzioni:

per un dipendente che ha percepito lo stipendio per un anno intero, a tempo pieno, vanno indicate 12 mensilità;

qualora siano stati emessi cedolini per un numero di giorni lavorativi inferiore o superiore alla mensilità, il conteggio degli stessi deve essere effettuato rapportandoli al periodo retribuito. Pertanto, se un dipendente ha percepito lo stipendio per meno di un anno, a tempo pieno, il numero dei cedolini corrisponderà al numero dei mesi interi e all'eventuale frazione di mese corrisposta (ad esempio, nel caso di emissione di 7 cedolini, di cui 6 per corrispondenti mesi interi ed 1 per 15 giorni, va indicato 6,50 nella colonna "Numero mensilità").

per i dipendenti in posizione di part-time il numero delle mensilità va rapportato alla percentuale di part-time secondo gli esempi riportati nel glossario sotto la voce part-time;

nel caso in cui l'importo pagato in un mese corrisponde a più mensilità intere (senza dar luogo ad arretrati) va riportato il numero di mensilità retribuite.

nel caso in cui con un solo cedolino sia stato pagato anche il conguaglio di precedenti stipendi, va indicata una sola mensilità. In tal caso l'importo relativo al conguaglio va rilevato nella colonna "Arretrati anno corrente", se trattasi di emolumenti relativi all'anno di rilevazione, ovvero nella colonna "Arretrati anni precedenti" se si riferisce ad anni precedenti a quello di rilevazione.

nel caso di erogazione di una parte della retribuzione (come ad es. nel caso di astensione facoltativa per maternità), il numero delle mensilità da indicare deve corrispondere al valore economico delle mensilità stesse per il periodo in cui la retribuzione è stata erogata in misura parziale. Pertanto, nel caso di retribuzione erogata nella misura del 30% della retribuzione complessiva normalmente percepita, ciascuna mensilità sarà pari a 0,30. Nel caso in cui la riduzione della retribuzione al 30% si riferisce solo ad alcuni giorni e non all'intero mese, il calcolo della mensilità va effettuato come segue:

Esempio

15 gg. percepiti al 30% e 15 gg. percepiti per intero = (15/30 *0,30+15/30*1)= 0,65

Colonna 2 - "Stipendio"

Va rilevata la spesa annua per stipendio tabellare o iniziale con esclusione della quota corrisposta a titolo di 13^ mensilità o altra mensilità aggiuntiva della stessa natura. Il termine "tabellare" si riferisce allo stipendio individuato dai rispettivi contratti nazionali di lavoro per ciascuna qualifica/posizione economica (Regioni ed Autonomie locali, Ministeri, Enti pubblici non economici, Agenzie fiscali, Università - personale non docente, ecc.).
Il termine "iniziale" si riferisce al solo personale il cui stipendio base è suscettibile di progressione automatica per classi e scatti di anzianità (magistrati, professori universitari, dirigenti dei Corpi di polizia, delle Forze armate ecc.) o per altri automatismi quali: le posizioni stipendiali (per il personale del comparto Scuola e AFAM), le fasce retributive (per il personale del comparto Sanità e dei Vigili del Fuoco) e le fasce stipendiali (per i Ricercatori del comparto Enti di ricerca). Per le suddette categorie di personale, in questa colonna va riportata esclusivamente la spesa per stipendio iniziale mentre, nella successiva colonna "RIA/progressione economica di anzianità", va rilevata la quota di stipendio dovuta ad anzianità.

La spesa eventualmente sostenuta per indennità di vacanza contrattuale va inserita nella voce stipendio se riassorbita in corso d'anno in seguito all'applicazione del contratto collettivo. Per i comparti, settori o categorie di personale per i quali nel 2006 è stata corrisposta l'indennità di vacanza contrattuale la relativa spesa va rilevata nella specifica voce o nella colonna "Altre indennità" della Tabella 13 ove questa non sia presente.

Gli assegni ad personam non debbono essere inseriti in alcuna delle voci di spesa della Tabella 12, ma vanno comunicati nell'apposita colonna di Tabella 13, o, in mancanza di quest'ultima, nella colonna cod. S999 "Altre indennità".

Il pagamento di ferie non godute per il personale cessato dal servizio nell'anno 2006 va rilevato nella colonna "Altre indennità" di Tabella 13, qualora non sia possibile distinguere le singole voci che lo compongono per l'inserimento nelle specifiche colonne "Stipendio", "R.I.A./progressione economica di anzianità", "I.I.S.". Per il personale cessato dal servizio precedentemente all'anno 2006, tali spese vanno inserite in Tabella 14, voce "Altre Spese", cod. L110.

Colonna 3 - "Indennità integrativa speciale"

La spesa per I.I.S., o emolumento analogo, va indicata con esclusione della quota corrisposta a titolo di 13^ mensilità che va inclusa nell'apposita colonna.

Per le categorie di personale per le quali il nuovo CCNL ha previsto il conglobamento dell'Indennità Integrativa Speciale nella voce stipendio, non deve essere comunicata la spesa per I.I.S. (ancorché sostenuta per una parte dell'anno) in quanto andrà considerata cumulativamente nella colonna "Stipendio".

Colonna 4 - "R.I.A./progressione economica di anzianità" (comprese le maggiorazioni della R.I.A. per esperienza professionale)

Per ogni profilo, qualifica o posizione economica, va riportata la spesa sostenuta per retribuzione individuale di anzianità e per le maggiorazioni corrisposte a titolo di esperienza professionale.

Va indicata in tale colonna anche la spesa per classi e scatti di anzianità e analoghe voci retributive riconducibili ad anzianità per le seguenti categorie di personale:

Per il personale dirigente delle FF.AA. e dei Corpi di polizia, per i Professori e Ricercatori universitari e per i Magistrati va riportata la spesa per classi e scatti di stipendio;

Per il personale dei comparti Scuola e AFAM (docenti e non docenti, con esclusione del personale dirigente) va riportata la spesa derivante dalla progressione economica di sviluppo professionale (posizioni stipendiali);

Per il personale del comparto Sanità e dei Vigili del fuoco (personale non dirigente) va riportata la spesa per le fasce retributive;

Per i Ricercatori del comparto Enti di ricerca va riportata la spesa per le fasce stipendiali;

 

ATTENZIONE

In questa colonna non va indicata la quota di stipendio attribuita al personale non dirigente del comparto Regioni-Autonomie locali a titolo di progressione economica orizzontale, in quanto la stessa deve essere comunicata, con riferimento a ciascuna posizione economica, nella voce "Stipendio", colonna 2.

Colonna 5 - "13^ mensilità"

Va indicato per ogni profilo, qualifica o posizione economica, il totale di tutti gli emolumenti corrisposti a titolo di 13^ mensilità o altre mensilità aggiuntive, per stipendio tabellare/iniziale, progressione economica, indennità integrativa speciale, retribuzione individuale di anzianità, retribuzione di posizione ed altre indennità eventualmente utili a tali fini.

Colonna 6 - "Arretrati anno corrente"

In tale colonna vanno indicate le spese per voci retributive di Tabella 12, relative ad uno o più mesi dello stesso anno 2006, corrisposte in un mese successivo a quello di decorrenza nei seguenti casi:

quando siano stati corrisposti nella stessa mensilità di stipendio arretrati per passaggi di qualifica;

quando siano stati corrisposti nella stessa mensilità di stipendio arretrati per rinnovo contrattuale e non sia possibile, per motivi informatici, riportare sulle singole voci retributive interessate i relativi importi.

Colonna 7 - "Arretrati anni precedenti"

Indicare l'ammontare degli emolumenti corrisposti a titolo di competenze arretrate per anni precedenti il 2006, a titolo di stipendio tabellare/iniziale, I.I.S., R.I.A., progressione economica comunque denominata, 13^ mensilità. Gli arretrati corrisposti per altre voci retributive relative agli anni precedenti il 2006 vanno rilevati in Tabella 13 nell'apposita colonna.

Colonna 8 - "Recuperi derivanti da assenze, ritardi, scioperi, ecc."

In tale colonna vanno riportate le somme (al lordo delle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali a carico del dipendente) che vengono trattenute ai dipendenti per cause che comportano una diminuzione del trattamento economico del dipendente (per assenze, ritardi, scioperi, ….ecc.). Tale colonna rappresenta una rettifica delle spese indicate nelle colonne precedenti. Pertanto, nel caso in cui le spese rilevate nelle colonne precedenti siano già state decurtate degli eventuali recuperi, nella colonna 8 non va comunicato alcun valore.

Si ricorda che gli importi della colonna 8 vanno inseriti come tutti gli altri valori della tabella (e non con il segno negativo) in quanto sarà poi il sistema informativo a decurtarli dal valore complessivo della tabella.
Colonna 9 - "Totale"

Riporta, per qualifica/posizione economica/profilo, la sommatoria delle spese fisse specificate nelle colonne da 2 a 6, ridotta dei recuperi indicati nella colonna 7. Tale importo viene calcolato automaticamente sia nelle tabelle excel che nel sistema SICO.

 
Controllo della spesa per stipendio indicata nella Tabella 12

 

Nel foglio di lavoro "Incongruenza 2" è presente la Tavola di congruenza fra spesa media annua di stipendio (Tabella 12) e importi stipendiali contrattuali che riporta i dati coinvolti nel calcolo effettuato da SICO per il controllo della spesa di stipendio, determinando, quindi, il valore medio annuo sulla base delle mensilità comunicate ed, infine, rapportando tale valore medio agli importi contrattualmente vigenti nell'anno 2006, riportati per comodità nella stessa tavola. Lo scostamento che ne deriva è consentito, ai fini della validità delle spese comunicate, fino al 5% (negativo/positivo). In tal caso, l'Istituzione deve verificare non soltanto la rispondenza degli importi inseriti nella colonna "Stipendio" ai valori di bilancio, ma anche la correttezza del calcolo del numero delle mensilità riportate nella specifica colonna (ad esempio: personale in part-time).

ANOMALIE COMUNICATE DAL SISTEMA SICO

Incongruenza 2 Il sistema segnala il caso in cui il valore medio annuo della colonna "Stipendio", per ciascuna qualifica/posizione economica, superi lo scostamento previsto (+/- 5%) rispetto al valore unitario annuo (per 12 mesi) dello stipendio tabellare/iniziale vigente nell'anno 2006.

Incongruenza 5 A partire dalla rilevazione 2005 questa nuova Incongruenza calcolata solamente all'interno del sistema SICO verifica che per ciascuna qualifica/posizione economica valorizzata in Tabella 1 o in Tabella 4 o in Tabella 5 siano state indicate mensilità in Tabella 12 o viceversa

Tabella 12 - Istruzioni specifiche di comparto

Servizio Sanitario Nazionale

Le aziende e gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale debbono comunicare i dati di costo del personale in termini di competenza economica (v. scheda informativa n. 1, domanda 5) se adottata.

Secondo il principio della competenza economica, "l'effetto delle operazioni e degli altri eventi aziendali deve essere rilevato contabilmente ed attribuito all'esercizio al quale tali operazioni ed eventi si riferiscono e non a quello in cui si concretizzano i relativi movimenti di numerario (incassi e pagamenti)". Le Aziende, conseguentemente, debbono comunicare nel conto annuale 2006 i costi del personale che sono ricompresi nel bilancio, nelle voci del conto economico, indipendentemente dall'avvenuto pagamento delle medesime. Ciò rende possibile la coerenza del conto annuale con il bilancio di esercizio delle Aziende.

La quantificazione del costo per voci retributive nel conto annuale 2006 deve essere, quindi, effettuata ricostruendo la competenza economica dell'esercizio 2006.

Gli arretrati per anni precedenti sono quelli corrisposti al personale durante l'anno 2006, la cui quantificazione è stata resa possibile soltanto durante l'anno 2006 e, pertanto, usualmente collocati all'interno delle sopravvenienze passive del conto economico aziendale in quanto non prevedibili o non quantificabili negli esercizi precedenti.

Direttori generali

Le spese del trattamento economico attribuito a direttore generale, direttore amministrativo, direttore sanitario e direttore dei servizi sociali, nel caso di onnicomprensività, vanno rilevate cumulativamente nella colonna "Stipendio" della Tabella 12 (DPCM 31.05.2001, n. 319).

Regioni ed Autonomie locali

In considerazione dei numerosi quesiti pervenuti in merito alla definizione di "stipendio tabellare", da indicare nella colonna 2, e di "progressione economica", da inserire nella colonna 4, per il personale non dirigente del comparto, si ribadisce che lo stipendio "tabellare" da prendere a riferimento per la spesa da indicare per ciascuna qualifica/posizione economica per l'anno 2006 è quello individuato nella Tabella C del contratto nazionale di lavoro per il biennio economico del 9 maggio 2006, di seguito riportata, ancorché una quota di detto stipendio sia, secondo la previsione contrattuale, a carico del fondo per la contrattazione integrativa.

Tabella C (nuova retribuzione tabellare dal 31.12.2005) in euro per 12 mesi (inclusa IIS)

Posizioni economiche

1

2

3 (*)

4

5

6

7

Categ. D

19.270,71

20.307,89

22.246,54

23.286.16

24.419,26

25.988,32

 

Categ. C

17.603,75

18.067,46

18.605,42

19.252,91

19.988,52

 

 

Categ. B

15.689,51

15.976,41

16.585,92

16.852,61

17.164,79

17.499,58

18.011,20

Categ. A

14.860,17

15.079,55

15.389,16

15.688,86

16.044,45

 

 

(*) Stipendio riferito alle posizioni economiche D3 e B3 (di accesso) ed alle posizioni economiche D3 e B3 (profili di accesso D1 e B1)

Nella colonna 4 "R.I.A. Progressione economica", gli Enti dovranno riportare esclusivamente la retribuzione individuale di anzianità in godimento dei dipendenti sulla base del congelamento delle classi e scatti previsti dalla precedente normativa.

Segretari comunali e provinciali

I Segretari comunali che prestano servizio in vari Comuni, a tal fine convenzionati, vanno rilevati dai Comuni che erogano il trattamento stipendiale. La spesa relativa al Segretario in convenzione va rilevata per intero dal comune che emette il cedolino dello stipendio nelle pertinenti tabelle di spesa.

Gli altri Comuni convenzionati che partecipano alla spesa rilevano la rispettiva quota di partecipazione in Tabella 14 nella riga "Somme rimborsate alle amministrazioni per spese di personale" (cod. P071). Il Comune che eroga il trattamento stipendiale, oltre a rilevare la spesa del Segretario, come sopra evidenziato, rileverà le quote ricevute dai Comuni convenzionati nella Tabella 14 "Rimborsi ricevuti dalle amministrazioni per spese di personale" (cod. P090).

Nel caso di Segretari a scavalco la relativa indennità va rilevata in Tabella 13, colonna "Altre indennità" (cod. S999), se corrisposta direttamente al Segretario. Se, invece, è stata rimborsata al comune titolare che ha provveduto a liquidare tale compenso si provvederà come segue:

il comune cui ha fatto carico l'indennità rileverà in Tabella 14, colonna "Somme rimborsate alle amministrazioni per spese di personale comandato" (cod. P071) l'importo rimborsato al comune di titolarità;

il comune dove il segretario titolare oltre a rilevare l'indennità di scavalco in Tabella 13, colonna "Altre indennità" (cod. S999), indicherà la stessa somma in Tabella 14 "Rimborsi ricevuti dalle amministrazioni per spese di personale" (cod. P090).

Con il medesimo sistema vanno rilevati anche i segretari di un consorzio di Comuni ed il personale che presta servizio in più Comuni tra i quali esiste una convenzione.

Per i segretari dei Comuni in convenzione la retribuzione mensile aggiuntiva, di cui all'art. 45 del C.C.N.L. dei Segretari comunali e provinciali del 16 maggio 2001, deve essere rilevata in Tabella 13 nella colonna "Altre indennità" (cod. S999).

Nel caso in cui, nel corso dell'anno, si sia verificata una variazione di contratto da Segretario titolare a Segretario a scavalco si procede nella rilevazione secondo il seguente esempio:

Il Comune, nel quale il segretario al 31.12.2006 era titolare, rileverà nella Tabella 5, colonna "Altre cause", la cessazione del rapporto di titolarità. Conseguentemente, al 31.12.2006 lo stesso segretario non figurerà tra i presenti della Tabella 1. Le spese vanno rilevate nelle tabelle 12 e 13 e 14, con riferimento ai cedolini emessi (per il periodo di titolarità) ed alle indennità di scavalco attribuite (secondo le modalità sopra illustrate).

Nella stessa Tabella 13, colonna "Altre indennità" (cod. S999), vanno compresi anche i diritti di rogito (segreteria) e l'indennità per le funzioni di direttore generale eventualmente conferite).

Per i segretari comunali in disponibilità cfr. le istruzioni specifiche in calce alla Tabella 1.

Il compenso per il Direttore Generale della Provincia o del Comune, qualora lo stesso compenso sia erogato con un unico emolumento complessivo (comprensivo anche dell'indennità di Direttore generale), può essere rilevato nella colonna "Stipendio", in corrispondenza della riga "Direttore generale" (cod. 0D0097).

Per i dirigenti, lo stipendio tabellare, erogato nell'anno 2006 in applicazione dell'art. 21, comma 3 del C.C.N.L. - area dirigenza del 22.02.2006 - quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico 2002-2003, comprende anche l'"Indennità integrativa speciale" che, pertanto, non va comunicata separatamente dallo stipendio.

Amministrazioni Statali

Alle Amministrazioni statali, le cui partite di stipendio per l'anno 2005 sono state amministrate dal sistema informativo SPT - Service Personale Tesoro (riguardo ai seguenti contratti/istituzioni: Ministeri, Scuola, AFAM, Vigili del Fuoco, Agenzie fiscali, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Carriera prefettizia, Carriera diplomatica, Magistratura, Istituto agronomico d'oltremare, Istituto superiore di sanità, Azienda per l'erogazioni in agricoltura), saranno fornite successivamente istruzioni dettagliate sulle modalità di compilazione delle tabelle di spesa utilizzando i dati del suddetto sistema informativo. Tale informativa sarà diffusa anche sul sito Internet, nella sezione relativa alle COMUNICAZIONI.

Scuola

Ai fini della rilevazione devono essere considerai:

  • il CCNL relativo al scondo biennio economico 2004/2005, sottoscritto il 7 dicembre 2005, che ha rideterminato gli importi degli stipendi spettanti al personale docente ed ATA:
  • i CC.NN.LL. relativi al quadriennio normativo 2002/2005 e bienni economici 2002/2003 e 2004/2005, sottoscritti in data 11 aprile 2006, per il personale appartenente all'area V (dirigenti scolastici).

Nella colonna "Stipendio", per ciascuna delle qualifiche/posizioni economiche riportate nella Tabella 12, va indicata esclusivamente la spesa riferita allo stipendio tabellare iniziale. Nella colonna "RIA/progressione economica di anzianità" va rilevata, invece, la spesa per la quota di stipendio dovuta a progressione economica di sviluppo professionale (posizioni stipendiali).

Si ricorda che a decorrere dall'1.01.2003, l'indennità integrativa speciale cessa di essere corrisposta come singola voce retributiva ed è conglobata nella voce stipendio tabellare. Pertanto, la stessa indennità sarà rilevata nella spesa della colonna "Stipendio".

AFAM

Nella colonna "Stipendio", per ciascuna delle qualifiche/posizioni economiche riportate nella Tabella 12, va indicata esclusivamente la spesa riferita allo stipendio tabellare iniziale. Nella colonna "RIA/progressione economica di anzianità" va rilevata, invece, la spesa per la quota di stipendio dovuta a progressione economica (differenza per posizioni stipendiali).

Ai sensi dell'art. 65, comma 3, del CCNL del quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico 2002-2003, sottoscritto in data 16 febbraio 2005, a decorrere dall'1.01.2003, l'indennità integrativa speciale cessa di essere corrisposta come singola voce retributiva ed è conglobata nello stipendio tabellare. Pertanto la stessa indennità sarà rilevata nella spesa della colonna "stipendio".

Personale con qualifica dirigenziale

Area V - Il CCNL di tale categoria di personale esistente presso gli Istituti con la denominazione di "Dirigente scolastico", relativo al quadriennio giuridico 2002-05, primo e secondo biennio 2002-03 e 2004-05, è stato sottoscritto l'11.4.2006 e, pertanto trovano applicazione nell'anno di rilevazione gli stipendi tabellari di cui all'art. 2.

Personale docente e personale tecnico e amministrativo

Il CCNL di tale categoria di personale, relativo al biennio 2004-05, è stato sottoscritto l'11.4.2006 e, pertanto trovano applicazione nell'anno di rilevazione i nuovi stipendi di cui alla tabella B.

Università

Per i docenti e i ricercatori si deve si deve tener conto dell'adeguamento annuale della retribuzione operato con DPCM 2 ottobre 2006.

Ai sensi dell'art. 31, comma 2, del CCNL 27.01.2005, per i docenti incaricati interni continua a non essere considerato l'importo corrispondente all'indennità integrativa speciale conglobata.

Il compenso del direttore amministrativo va rilevato nella colonna "Stipendio" (relativamente a dodici mensilità). Le somme eventualmente spettanti a titolo di tredicesima mensilità o altre mensilità aggiuntive vanno inserite nell'apposita colonna "Tredicesima mensilità".

A decorrere dal 1° gennaio 2003, ai sensi dell'art. 39, comma 3, del CCNL del quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico 2002-2003, sottoscritto in data 27.01.2005, l'indennità integrativa speciale (IIS) cessa di essere corrisposta come singola voce della retribuzione ed è inglobata nello stipendio tabellare.

Il personale CEL va rilevato nell'apposita qualifica di tab. 12 con lo stipendio annuo di € 14.506,12 (senza IIS) come risulta dal CCNL 28.3.2006. L'eventuale differenza stipendiale dovuta al riconoscimento della qualifica di "ricercatore confermato a tempo definito" a seguito sentenza della Corte della Comunità Europea, va rilevata nella tab. 13 nella colonna "Altre indennità" cod. S999.

Corpi di Polizia e Forze Armate

Nella colonna "Stipendio", per il personale dirigente e per quello con trattamento "superiore", vanno indicate le spese relative al solo stipendio iniziale, con esclusione di classi e scatti maturati che, invece, vanno rilevati separatamente nella colonna "RIA/Progressione economica.

Per il personale non dirigente, il sistema retributivo basato sui parametri stipendiali sostituisce, ai sensi del decreto legislativo 30 maggio 2003, n. 193, quello basato sui livelli retributivi.

Gli importi stipendiali erogati nell'anno 2005 sulla base dei "parametri", sono quelli fissati da:

  • D.P.R. 5 novembre 2004, n. 301, concernente il recepimento dell'accordo sindacale per le Forze di polizia ad ordinamento civile e dello schema di provvedimento di concertazione per le Forze di polizia ad ordinamento militare relativi al biennio economico 2004 - 2005;
  • D.P.R. 5 novembre 2004, n. 302 , concernente il recepimento dello schema di provvedimento di concertazione per le Forze armate relativo al biennio economico 2004-2005.

Relativamente al personale non dirigente, nella colonna "Stipendio" va indicata la spesa per i parametri stipendiali mentre, nella colonna "RIA/Progressione economica", va riportata l'eventuale retribuzione di anzianità in godimento.

Magistratura

La spesa relativa allo stipendio va rilevata esclusivamente con riferimento alle misure iniziali, mentre nella colonna "RIA/progr. Economica di anzianità" va rilevata la spesa per la quota di stipendio dovuta a classi e scatti di anzianità.

Enti dell'art. 70 del d. lgs. n. 165/2001

ASI

Non essendo intervenuto nessun CCNL relativo al quadriennio 2002-2005 l'Ente continua ad applicare il CCNL del comparto ricerca relativo al quadriennio 1998-2001 primo e secondo biennio 1998/1999 e 2000/2001 sottoscritto in data 21 febbraio 2002.

CNEL

Per l'anno 2006, con l'entrata in vigore del CCNL sottoscritto il 18.7.2006, che ha previsto con decorrenza 1° gennaio 2003 il conglobamento dell'indennità integrativa speciale (IIS) nello stipendio tabellare, la spesa per tale voce conglobata non deve essere comunicata separatamente.

Tabella 13 - Indennità e compensi accessori corrisposti al personale in servizio per comparto

Nell'Allegato 3, per ciascun comparto di contrattazione, è riportato l'elenco delle voci retributive da inserire in Tabella 13 diverse da quelle della Tabella 12. Per ogni voce di spesa è indicato il corrispondente riferimento normativo. Nell'allegato non sono comprese le voci di tabella 13 riferite ai seguenti comparti/ Istituzioni: "Regioni a Statuto Speciale", "Autorità indipendenti" ed "Enti dell'art. 70 e 60 del D. Lgs. 165/2001". Le voci di spesa per tali Enti/Istituzioni sono riportate nelle tabelle disponibili sul sito internet all'indirizzo www.homepagesico.mef.gov.it.

Gli importi di spesa devono essere espressi in euro, senza cifre decimali, con arrotondamento per difetto in presenza di importi con cifre decimali da 0 a 49, e per eccesso in presenza di importi con cifre decimali da 50 a 99.

Gli importi comunicati nella Tabella 13 dall'Istituzione/Ente/Amministrazione, riguardano le spese sostenute nel 2006, secondo il criterio di cassa (fanno eccezione gli Enti e le Aziende del Servizio sanitario nazionale: cfr. istruzioni Tabella 12 a pag. 119).

La Tabella 13 non prevede una colonna "Recuperi", come in Tabella 12. Pertanto, le spese da indicare nelle singole colonne vanno comunicate al netto degli eventuali importi negativi derivanti da recuperi operati dall'Istituzione. Non è prevista la voce Arretrati anno corrente, pertanto gli importi relativi alle singole voci di spesa, corrisposti a tale titolo, vanno inseriti nelle voci interessate.

La colonna "Totale" riporta, per qualifica/posizione economica/profilo, la sommatoria delle spese riportate nelle colonne della tabella. Tale informazione è determinata automaticamente in Tabella 13 esclusivamente al fine di consentire all'Istituzione la verifica preventiva della congruità delle spese comunicate, pertanto, non va inserita nel sistema SICO.

 

Tabella 14 - Altri oneri che concorrono a formare il costo del lavoro

Tabella 14 - Istruzioni di carattere generale

Ai fini della completa determinazione del costo del lavoro, in aggiunta alle informazioni di Tabella 12 e di Tabella 13, nella Tabella 14 vanno indicate le spese sostenute nell'anno 2006 per altri oneri inerenti il personale dipendente.

Non vanno riportate nel conto annuale le spese sostenute per i collegi sindacali ed altri organi di controllo.

Gli importi di spesa devono essere espressi in euro, senza cifre decimali, con arrotondamento, per difetto in presenza di importi con cifre decimali da 0 a 49, e per eccesso in presenza di importi con cifre decimali da 50 a 99.

Gli importi comunicati nella Tabella 14 dall'Istituzione/Ente/Amministrazione, riguardano le spese sostenute nel 2006, secondo il criterio di cassa, (fanno eccezione le aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale che inviano i dati di spesa in termini di competenza economica).

Si forniscono di seguito alcune indicazioni per la compilazione delle singole voci di spesa.

Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare

Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall'Istituzione nel corso dell'anno 2006, per l' erogazione di assegni per il nucleo familiare al personale dipendente (per il personale in servizio all'estero vanno incluse anche le eventuali maggiorazioni per carichi familiari).

Cod. L010 - Gestione mense

Vanno indicate le spese sostenute per la gestione del servizio mensa esclusivamente in relazione al personale dipendente dall'Istituzione. In particolare, se il servizio mensa è gestito direttamente dall'Istituzione la spesa da rilevare è quella relativa all'acquisto di materie prime; se invece la gestione della mensa è affidata ad una società esterna in tale rigo va rilevata, oltre alla spesa per l'acquisto delle materie prima, anche la spesa sostenuta dall'amministrazione per il personale esterno addetto al servizio mensa.

Cod. L011 - Erogazione buoni pasto

Vanno indicate le spese sostenute nel 2006 per l'erogazione dei buoni pasto al personale dipendente. Vanno riportate le spese corrispondenti alla sola quota a carico dell'Istituzione (restano escluse le eventuali quote a carico dei dipendenti) al lordo degli eventuali oneri riflessi (contributi e IRAP) erogati sui buoni pasto per fini pensionistici.

Cod. L020 - Formazione del personale

Va indicato l'ammontare complessivo delle spese sostenute per la formazione del personale, come gli onorari ai docenti, le spese per i locali, il materiale didattico, forniture varie, ecc., comprese quelle per partecipazioni a convegni e giornate di studio. Le spese debbono comprendere l'eventuale IVA pagata sulla fatturazione. Le spese per missioni vanno indicate nell'apposito campo (cod. P030).

Cod. L090 - Benessere del personale

Vanno indicate le eventuali spese per il benessere del personale, quali contributi per spese sanitarie, protesi, sussidi, rimborsi della tassa di iscrizione ad albi professionali.

Cod. L100 - Equo indennizzo al personale

Vanno indicate le spese sostenute per il pagamento di somme a titolo di equo indennizzo al personale dipendente.

Cod. L105 - Somme corrisposte all'agenzia fornitrice di lavoro temporaneo

Indipendentemente dai criteri di contabilizzazione adottati, vanno riportate in tale campo le spese sostenute dall'Ente a titolo di corrispettivo per il servizio reso dall'agenzia che ha fornito il personale con rapporto di lavoro interinale. Nel campo cod. L105 va rilevata l'intera somma comprensiva anche dell'IVA calcolata sull'entità del corrispettivo, in quanto facente parte del costo sostenuto dall'ente.

Cod. L107 - Coperture assicurative

Vanno riportate tutte le spese sostenute dall'Istituzione per la stipula di polizze assicurative in favore dei propri dipendenti, previste da norme di legge o contrattuali, con esclusione di quelle eventualmente già comprese nelle spese per indennità di missione.

Cod. L108 - Contratti di collaborazione coordinata e continuativa o convenzioni

Vanno riportate tutte le spese sostenute nel 2006 dall'Istituzione per contratti di collaborazione coordinata e continuativa o convenzioni individuati secondo i criteri esposti nelle istruzioni relative alla Scheda Informativa 1 (domanda n. 6) e del Glossario. Vanno compresi anche i contributi INPS, INAIL, e IRAP eventualmente a carico delle Istituzioni.

Vanno, comunque, escluse:

le attività di amministratore, sindaco o revisore,

le partecipazioni a collegi e commissioni,

le borse di studio per la frequenza di corsi di dottorato.

Cod. L109 - Incarichi di studio/ricerca o di consulenza

Vanno riportate tutte le spese sostenute nel 2006 dall'Istituzione per incarichi di studio/ricerca o di consulenza conferiti secondo i criteri indicati dalla circolare n. 5 della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2006. Vanno compresi anche i contributi INPS, INAIL, e IRAP eventualmente a carico delle Istituzioni.

Cod. L110 - Altre spese

Vanno indicate:

le eventuali altre spese non riportate nelle voci precedenti come ad esempio: interessi legali e rivalutazione monetaria, emolumenti corrisposti al personale cessato dal servizio anteriormente all'anno 2006 al lordo dei contributi e dell'IRAP a carico dell'amministrazione (non deve essere rilevata l'una tantum in luogo di pensione);

pagamento di compensi dovuti al proprio personale per consulenze prestate a terzi e dei quali si rileverà il relativo rimborso nell'apposito campo cod. P090;

spese sostenute per il personale addetto ai cantieri scuola (in base a leggi regionali);

spese sostenute per personale cessato dal servizio prima dell'1.01.2006 comprensive dei contributi e degli oneri riflessi a carico dell'amministrazione;

i contributi versati all'Aran previsti dal d.lgs. n. 165/2001 (art. 46, commi 8 e 9) - solo per gli enti che effettuano il versamento diretto all'Aran.

Cod. P015 - Retribuzioni del personale a tempo determinato

Va indicata esclusivamente la spesa complessiva sostenuta per le retribuzioni lorde corrisposte al personale a tempo determinato indicato nella Tabella 2.

Gli importi vanno comunicati al netto degli oneri riflessi a carico dell'Istituzione per versamento di contributi previdenziali e per IRAP (da riportare invece nelle specifiche voci).

Cod. P016 - Retribuzioni del personale con contratto di formazione e lavoro

Va indicata la spesa complessiva sostenuta per le retribuzioni lorde corrisposte al personale con contratto di formazione e lavoro indicato nella Tabella 2. Gli importi vanno comunicati al netto degli oneri riflessi a carico dell'Istituzione per versamento di contributi previdenziali e per IRAP (da riportare invece nelle specifiche voci).

Cod. P030 - Indennità di missione e trasferimento

Vanno indicate tutte le indennità e rimborsi spese per missioni nel territorio nazionale ed estero, e le indennità e rimborsi spese di trasferimento per il personale in servizio.

Cod. P055 - Contributi a carico dell'amministrazione su competenze fisse ed accessorie

Va riportato il complesso dei contributi a carico dell'amministrazione (compresi eventuali premi per assicurazione contro gli infortuni - INAIL) versati nel 2006, sulle competenze fisse ed accessorie indicate in Tabella 12 e 13, nonché in Tabella 14 ai codici P015 e P016, e P065. I contributi previdenziali a carico dell'Istituzione relativamente ai compensi arretrati corrisposti ai dipendenti cessati dal servizio prima del 2006 vanno considerati nella voce "Altre spese" cod. L110.

Cod. P058 - Quote annue di accantonamento del TFR o altra indennità di fine servizio

Vanno indicati gli importi relativi a quote di accantonamento e di rivalutazione del fondo per il trattamento di fine rapporto. Tale campo va utilizzato esclusivamente dalle Istituzioni che accantonano in un fondo del proprio bilancio le quote annue da destinare al pagamento delle indennità di fine rapporto dei propri dipendenti.

Gli Enti che, invece, versano, allo stesso titolo, quote contributive ad Enti previdenziali, debbono comunicare la spesa relativa nel campo P055 (contributi a carico dell'amministrazione su competenze fisse ed accessorie).

Le Amministrazioni tenute al pagamento dei contributi previdenziali a favore dell'INPDAP, in misura pari al 4,88%, per il personale che abbia optato per il TFR o per il quale si applichi la disciplina del TFR, devono indicare, alla voce "Contributi a carico dell'amministrazione su competenze fisse e accessorie" cod. P055, esclusivamente la quota dei contributi corrispondente al 2,88%. Di fatto, resta a carico dei dipendenti la quota residua del 2% (si consulti il DPCM emanato in attuazione dell'art. 2, comma 8, legge 335/95 e la circolare dell'INPDAP n. 29 dell'8 giugno 2000).

Non vanno indicati invece gli importi corrisposti ai dipendenti a titolo di indennità o trattamenti di fine rapporto.

Cod. P061 - IRAP

Vanno indicate le somme pagate per IRAP sulle retribuzioni corrisposte al personale dipendente indicate in Tabella 12 e 13, nonché in Tabella 14 ai codici P015 e P016 e P065.

Cod. P062 - Oneri per i contratti di lavoro temporaneo (interinale)

Indipendentemente dai criteri di contabilizzazione adottati dagli Enti, ai fini del conto annuale vanno riportate in tale campo le spese per le retribuzioni lorde (a carattere fondamentale ed accessorio) corrisposte ai lavoratori "interinali" indicati nella Tabella 2. Come per la rilevazione 2005, l'importo da indicare nel campo P062, va indicato al lordo degli oneri riflessi a carico dell'Istituzione erogati a titolo di contributi previdenziali e IRAP. La soluzione si è resa necessaria in quanto, non è sempre agevole per le Istituzioni scorporare gli oneri riflessi dal costo complessivo presente nella fattura emessa dall'Agenzia.

Le ulteriori spese sostenute a titolo di corrispettivo per il servizio reso dall'agenzia che fornisce il personale vanno rilevate nell'apposita riga "Somme corrisposte all'agenzia fornitrice di lavoro temporaneo" (cod L105).

Cod. P065 - Compensi al personale addetto ai lavori socialmente utili

Diversamente dai precedenti conti annuali, vanno indicate in tale campo esclusivamente le spese per i compensi lordi corrisposti al personale addetto a lavori socialmente utili (poste a carico dell'Istituzione che invia i dati). Gli importi vanno comunicati al netto degli oneri riflessi a carico dell'Istituzione per versamento di contributi previdenziali e per IRAP (da riportare invece nelle specifiche voci).

Gli oneri riflessi a carico dell'Istituzione (contributi ed IRAP) debbono essere comunicati nei campi cod. P055 e P061.

Cod. P071 - Somme rimborsate alle amministrazioni per spese di personale

Va riportato l'ammontare complessivo, comprensivo di oneri riflessi, delle somme rimborsate ad altre amministrazioni per spese elettorali, per il personale che presta servizio in posizione di comando, distacco o fuori ruolo, ecc.

Cod. P090 - Rimborsi ricevuti dalle amministrazioni per spese di personale

Vanno riportate le somme, comprensive degli oneri riflessi, che l'Istituzione ha ricevuto da altre amministrazioni o Enti a titolo di rimborso per il proprio personale, ivi destinato a prestare servizio in posizione di comando, distacco o fuori ruolo o in applicazione di specifiche normative.

 

Controllo dei valori di spesa indicati in Tabella 14

Nel foglio di lavoro "Controllo Tabella 14" è presente la Tavola di controllo dei valori di spesa di Tabella 14: incidenza % di ciascun valore sul totale delle spese di Tabella 12+Tabella 13 che riporta, oltre ai valori comunicati nella stessa Tabella 14, anche le seguenti informazioni:

  • incidenza percentuale dei singoli importi di tabella 14 sul totale delle spese di Tabella 12 e 13 (tale totale viene visualizzato automaticamente nella sezione superiore della tavola al momento della compilazione delle due tabelle interessate), allo scopo di segnalare la presenza di eventuali errori rilevabili soltanto attraverso il confronto fra le grandezze economiche che compongono il costo del lavoro;
  • controlli di coerenza per alcuni valori della Tabella 14:
  • Lavoro interinale:
    • nel caso in cui a fronte dell'inserimento del compenso per l'Agenzia fornitrice di lavoro interinale (cod. L105) non siano stati indicati gli oneri retributivi per lo stesso personale (cod. P062), e viceversa, appare uno dei seguenti messaggi: "Inserire somme spettanti all'agenzia" oppure "Inserire retribuzioni per Interinali";
    • nel caso in cui il compenso per l'Agenzia (comprensivo di IVA) rapportato agli oneri retributivi (comprensivi degli oneri sociali) superi il valore del 30%, appare un messaggio di verifica dell'importo immesso.
  • Contributi a carico dell'Amministrazione su competenze fisse ed accessorie (cod. P055) ed IRAP (cod. P061): nel caso in cui non siano stati inseriti i corrispondenti valori, nell'apposito riquadro appare la richiesta di inserimento del valore mancante. E' previsto, inoltre, un controllo analogo a quello dell'Incongruenza 4 (cfr. "Informazioni operative")
  • Contratti di co.co.co. (cod. L108) e incarichi di studio e consulenza (cod. L109): viene controllata la compresenza del numero dei contratti inseriti nella scheda informativa 1 con le corrispondenti spese di Tabella 14. In caso di presenza di entrambi i valori, nel riquadro laterale viene visualizzato il valore medio unitario di spesa per la verifica di eventuali errori.

ANOMALIE COMUNICATE DAL SISTEMA SICO

Incongruenza 4: l'incidenza percentuale dell'importo comunicato nel rigo "Contributi a carico dell'amministrazione su competenze fisse ed accessorie" sul totale delle spese retributive comunicate nelle tabelle 12, 13 e 14 (per quest'ultima tabella, si fa riferimento ai soli codici P015, P016 e P065) supera lo scostamento percentuale consentito (+/- 20%) rispetto alle misure percentuali vigenti nell'anno 2005 (cfr. le "Informazioni operative").

Il sistema segnala la stessa incongruenza anche nel caso in cui l'incidenza percentuale dell'importo comunicato nel rigo "IRAP" sul totale delle spese retributive delle tabelle 12, 13 e 14 (per quest'ultima tabella, si fa riferimento ai soli codici P015, P016 e P065) superi lo scostamento percentuale consentito (+/- 10%) rispetto alla misura dell'8,5% prevista dal D. Lgs. 446/97 e successive modificazioni (cfr. le "Informazioni operative").

Tabella 14 - Istruzioni specifiche di comparto

Servizio Sanitario Nazionale

Nella Tabella 14 del comparto SSN, sono presenti, oltre alle altre voci comuni a tutti i comparti di contrattazione, le seguenti voci:

  • "Accantonamenti per rinnovi contrattuali" (cod. P091).
    In tale voce vanno inseriti gli importi compresi tra i costi dell'esercizio 2006, ma non imputabili per qualifica al personale in servizio, in assenza di rinnovo contrattuale. Tale voce consente di far quadrare i costi comunicati nelle tabelle 12 e 13 con i costi riportati nel bilancio d'esercizio dell'anno di rilevazione ed è riservata alle Istituzioni che abbiano effettuato tali accantonamenti.
    L'importo da considerare deve essere comprensivo degli oneri riflessi a carico dell'amministrazione. Nel campo "eventuali suggerimenti" della scheda informativa 1 va indicata la percentuale di incremento applicata al monte salari per la quantificazione dell'accantonamento annuo, con riferimento a ciascuna delle macrocategorie di personale rilevate.
  • "Compensi aggiuntivi per la dirigenza medica e veterinaria" (cod. P092), di cui all'art. 55, commi 2 e 2bis, del CCNL 8.6.2000, come modificato dall'art. 18 del CCNL 3.11.2005
    In tale voce vanno indicati, al lordo degli eventuali oneri riflessi a carico dell'Amministrazione, i compensi erogati in regime di attività libero-professionale per prestazioni richieste ad integrazione dell'attività istituzionale, in via eccezionale e temporanea, dalle Aziende ai propri dirigenti medici e veterinari allo scopo di ridurre le liste di attesa o di acquisire prestazioni aggiuntive, ivi comprese quelle correlate ai servizi di guardia notturna di cui all'art. 18 del citato C.C.N.L. 3.11.2005.
  • "Compensi aggiuntivi per la dirigenza del ruolo sanitario" (cod. P093), di cui all'art.55, commi 2 e 2bis, del CCNL 8.6.2000, della Dirigenza dei ruoli sanitario, professionale, tecnico ed amministrativo, come modificato dall'art.18 del CCNL 3.11.2005.
    In tale voce vanno indicati, al lordo degli eventuali oneri riflessi a carico dell'Amministrazione, i compensi erogati in regime di attività libero-professionale per prestazioni richieste ad integrazione dell'attività istituzionale, in via eccezionale e temporanea, dalle Aziende ai propri dirigenti del ruolo sanitario allo scopo di ridurre le liste di attesa o di acquisire prestazioni aggiuntive, ivi comprese quelle correlate ai servizi di guardia notturna di all'art. 18 del citato C.C.N.L. 3.11.2005.
  • "Compensi aggiuntivi per personale infermieristico e tecnici sanitari di radiologia medica" (cod. P094), di cui alla Legge n.1/2002 e successive proroghe.
    In tale voce vanno indicati, al lordo degli eventuali oneri riflessi a carico dell'Amministrazione, i compensi corrisposti al personale infermieristico e ai tecnici sanitari di radiologia medica in relazione alle prestazioni orarie e aggiuntive rese in regime libero-professionale al di fuori dell'impegno di servizio rispetto a quelle proprie del rapporto di dipendenza.

La spesa del personale con contratto a termine per l'attuazione dei programmi di ricerca finalizzata va rilevata nel campo cod. L110.

Le borse di studio e di ricerca vanno rilevate nel campo cod. L110.

L'indennità De Maria per il personale universitario, va rilevata nel campo cod. P071 tra i rimborsi, come specificato all'inizio delle presenti istruzioni nel paragrafo "Casi particolari di modalità di invio".

Regioni ed Autonomie Locali

I contributi erogati all'Agenzia autonoma per la gestione dell'Albo dei segretari comunali per il Fondo di mobilità dei segretari comunali vanno indicati alla voce "Altre spese", con codice L110.

La spesa per la copertura assicurativa del personale stabilita dall'art. 43 del C.C.N.L. 14.09.2000 deve essere indicata alla riga corrispondente al cod. L107.

L'ammontare dei rimborsi, ricevuti dalla Regione per le spese relative ai lavoratori addetti ai "cantieri scuola", va riportato nella voce prevista al codice P090.

Le Unioni dei Comuni debbono rilevare nel rigo P090 "Rimborsi ricevuti dalle amministrazioni per spese di personale" la somma complessiva ricevuta dai Comuni facenti parte dell'Unione per il personale in convenzione.

Le Camere di commercio versano una quota ad un fondo presso l'Unioncamere che viene utilizzato per rimborsare gli stipendi alle Camere di commercio che hanno il proprio personale in aspettativa sindacale. Tale spesa va rilevata nel modo seguente: la quota che le Camere di commercio versano al fondo va rilevata nella colonna "Altre spese" (cod. L110). I rimborsi, che le Camere di commercio ricevono dall'Unioncamere per il proprio personale in aspettativa sindacale vanno riportati nella voce "Rimborsi ricevuti dalle amministrazioni per spese di personale" (cod. P090).

Monitoraggio del contratto integrativo

(ai sensi dell'art. 40 bis comma 2, del D. Lgs. n. 165/2001 nel testo introdotto dall'art. 17 della legge n. 448/2001)

Il monitoraggio del contratto integrativo per ciascuna macrocategoria di personale si svolge attraverso due modelli di rilevazione:

Scheda informativa 2 - Contratto integrativo

Le informazioni richieste debbono fare riferimento al contratto integrativo vigente nell'anno 2006. La data di sottoscrizione della contrattazione integrativa quadriennale può riferirsi anche all'anno in corso (2007), qualora la sottoscrizione stessa avvenga entro il 31.05.2007 - data ultima per l'invio dei dati del conto annuale 2006.

In presenza di atto negoziale relativo alla sola rideterminazione annuale delle risorse e dell'utilizzo dei fondi, va riportata la data di sottoscrizione dell'ultimo contratto integrativo quadriennale mentre le informazioni debbono riferirsi ai valori del 2006.

Tabella 15 - Fondo per la contrattazione integrativa

Gli importi da comunicare nella tabella 15 (voci di entrata e voci di uscita) sono quelli relativi all'anno 2006, contenuti nei provvedimenti relativi al contratto integrativo quadriennale e/o alla rideterminazione annuale delle risorse.

Al fine di evitare soluzioni di continuità nella rilevazione, i dati della Tabella 15 vanno comunicati ogni anno anche in caso di assenza di rinnovo del contratto integrativo medesimo o di rideterminazione annuale delle risorse. In tal caso, i dati stessi s'intendono provvisori. Nel momento in cui l'Istituzione avrà sottoscritto il contratto integrativo o la sua rideterminazione annuale, chiederà al competente Ufficio di controllo (UCB/RPS) la riapertura della rilevazione (possibile per l'anno di rilevazione stessa e per l'anno immediatamente precedente) al fine di variare i valori provvisori con quelli effettivi.

Nella sezione della scheda informativa 2 destinata alle comunicazioni dei revisori dei conti, dovrà essere specificato il periodo di vigenza del contratto e l'eventuale carattere provvisorio dei valori comunicati nella Tabella 15.

Scheda informativa 2 - Contratto integrativo

Scheda informativa 2 - Istruzioni di carattere generale

La scheda, per ciascuna macrocategoria, è divisa in due sezioni:

Sezione I - Monitoraggio del contratto integrativo (a cura dell'Istituzione)

La data di sottoscrizione del contratto integrativo deve riferirsi all'ultimo contratto quadriennale integrativo sottoscritto. Le rimanenti informazioni richieste nella scheda debbono invece riferirsi esclusivamente ai valori dell'anno 2006.

Le informazioni devono essere fornite dall'Istituzione. Per ogni macrocategoria sono state predisposte specifiche domande che vengono riportate nelle schede informative allegate alla modulistica di comparto.

Al fine di rilevare i valori economici della retribuzione di posizione/posizioni organizzative, nel caso in cui il numero delle posizioni sia superiore a 4 si procederà nel seguente modo:

  • il primo e l'ultimo dei campi "numero posizioni" vanno utilizzati per l'unità di personale destinatarie del valore minimo e massimo delle indennità in questione ed, in corrispondenza, vanno indicati i valori pro-capite negli spazi riservati al "valore" (anche se non materialmente attribuite);
  • negli altri due campi intermedi, va indicato il valore delle fasce/posizioni numericamente più numerose. In corrispondenza di tali valori intermedi, vanno indicate come numero di posizioni tutte quelle attribuibili, aggregandole al valore più vicino, come da esempio di seguito riportato:

Situazione dell'istituzione

N. posizioni

Valore fasce

10

15.000

20

12.000

18

11.000

9

9.000

30

7.500

25

6.000

Scheda informativa (conto annuale)

N. posizioni

Valore fasce

10

15.000

38

12.000

39

7.500

25

6.000

 

 

 

 

Il valore delle fasce va espresso in euro, senza decimali.

 

Sezione II - Collegio dei revisori o organo di controllo interno

Il Presidente dell'Organo o un suo delegato, quale organo responsabile del controllo sulla compatibilità dei costi della contrattazione collettiva integrativa con i vincoli di bilancio, ai fini di quanto previsto dall'art. 48 comma 6, del D. Lgs. n. 165/2001, provvede a rispondere alle domande inserite in questa parte della scheda informativa fornendo le informazioni relative al contenuto del contratto integrativo di Ente/macrocategoria, in base alle specifiche domande presenti nelle schede di comparto.

Nella verifica degli importi di Tabella 15, il Collegio dovrà accertare che gli stessi siano stati indicati al netto degli oneri a carico dell'amministrazione (contributi previdenziali ed assistenziali ed IRAP).

Commento dell'organo di controllo

In questo spazio il Presidente del Collegio deve riportare sinteticamente le valutazioni formulate sul contratto integrativo in oggetto, nonché un'indicazione sulle modalità di individuazione delle risorse destinate ai rinnovi contrattuali.

Si rammenta infatti, che il D. Lgs. n. 165/2001 all'art. 48 comma 4, ultimo periodo, prevede che le amministrazioni non statali autorizzino, nelle medesime forme con cui è approvato il bilancio, la spesa destinata al rinnovo contrattuale (sia nazionale che integrativo) con distinta indicazione dei mezzi di copertura.

Si ribadisce che il Presidente del collegio dei revisori dei conti operante al momento dell'acquisizione dei dati del conto annuale, deve sottoscrivere il conto annuale predisposto dall'Istituzione (cfr. "Informazioni operative"), e deve compilare le due sezioni della scheda informativa 2, ancorché non ne abbia certificato i corrispondenti contratti integrativi. Detta situazione andrà evidenziata nello spazio dedicato al "Commento dell'organo di controllo".

Regioni ed Autonomie Locali

I valori economici delle posizioni organizzative si riferiscono a quelle previste dalla contrattazione integrativa vigente indipendentemente dall'effettiva erogazione delle somme, anche se le corrispondenti retribuzioni di posizione non sono finanziate dal fondo.

 

Domanda 12

Qual è la percentuale di risorse aggiuntive con cui è stato integrato il fondo?

La percentuale da indicare è quella derivante dalla sommatoria delle percentuali indicate ai commi 1, 3 e 7 dell'art. 32 del CCNL del 22.01.2004.

Tabella 15 - Fondo per la contrattazione integrativa

Tabella 15 - Istruzioni di carattere generale

L'Istituzione deve compilare un modello per ogni macrocategoria di personale indicando, separatamente, tutti i valori relativi ai fondi che fanno riferimento alla macrocategoria medesima.

Le macrocategorie di riferimento e le voci che compongono le sezioni di entrata ed uscita dei fondi, sono indicate nelle tabelle del kit excel per ciascun comparto di contrattazione.

Gli importi di spesa devono essere espressi in euro, senza cifre decimali, con arrotondamento per difetto in presenza di importi con cifre decimali da 0 a 49, e per eccesso in presenza di importi con cifre decimali da 50 a 99.

Per assicurare coerenza alla rilevazione, tutti gli importi di Tabella 15 debbono essere indicati al netto degli oneri riflessi a carico delle Amministrazioni (contributi previdenziali ed assistenziali ed IRAP). Conseguentemente, eventuali voci di entrata iscritte nel fondo al lordo di detti oneri vanno necessariamente ridotte prima dell'inserimento nella tabella 15

Nella sezione sinistra, "Voci di entrata", colonna "Descrizione", sono riportati i riferimenti contrattuali delle risorse che alimentano i fondi relativi all'anno 2006

Nella sezione destra "Voci di uscita", colonna "Descrizione", debbono essere indicati i riferimenti contrattuali delle voci di utilizzo dei fondi stessi per l'anno 2006.

 

ATTENZIONE

I totali delle due colonne "Voci di entrata" e "Voci di uscita" dovranno corrispondere, come evidenziato in tabella a scopo esemplificativo.

Riduzioni del Fondo (F997)

Il campo "riduzioni del Fondo" accoglie le eventuali riduzioni del fondo dovute al trasferimento di personale ad altre amministrazioni per effetto di specifiche disposizioni di legge o ad applicazione di normative contrattuali. L'importo va espresso con il segno negativo.

Somme non utilizzate e rinviate all'anno successivo (cod. U999)

La voce "Somme non utilizzate e rinviate all'anno successivo" va compilata sulla base di quanto previsto dalle specifiche normative contrattuali che consentono di portare le somme non utilizzate in aumento delle risorse del Fondo dell'anno successivo. Tali somme, pertanto, debbono essere ridotte dalle voci di spesa di originaria destinazione presenti nella stessa sezione "Voci di uscita".

 

Controllo degli importi indicati in Tabella 15

Nella tabella 15 di ciascun comparto presente sia nel kit excel sia nelle schermate di SICO, è stato introdotto il controllo che il sistema effettua ai fini dell' individuazione delle squadrature 5 e 6.

Nel momento in cui l'Istituzione compila la tabella 15 excel, verrà evidenziato, in due riquadri posti a lato della stessa tabella, il risultato di tale controllo (nel sistema gestionale i due riquadri sono posti in testa alla tabella 15):

squadratura 5: se il totale degli importi inseriti nella sezione "voci di entrata" corrisponde esattamente al totale degli importi inseriti nella sezione "voci di uscita", nel primo riquadro laterale comparirà "OK". In caso contrario, verrà visualizzata la seguente informazione: "Attenzione: il totale delle Entrate non coincide con il totale delle Uscite" e l'Istituzione potrà immediatamente verificare l'origine dell'errore e modificarlo prima di inserire i dati in SICO.

Nel campo "Riduzioni del Fondo" - cod. F997 - l'importo dovrà contenere anche il segno algebrico (-) in modo da consentire alla formula posta a base del controllo di considerarlo in riduzione dalle "voci di entrata";

squadratura 6: ai fini del controllo dell'eventuale squadratura 6, nella tabella 15 excel è stato introdotto un ulteriore campo, posto immediatamente sotto la descrizione della macrocategoria, che consente all'Istituzione di riportare il valore delle "Somme non utilizzate e rinviate all'anno successivo" - cod. U999 - comunicato nella Tabella 15 del conto annuale 2005. Al momento dell'inserimento dell'importo previsto al cod. F999 "Somme non utilizzate provenienti dall'anno precedente", nel secondo riquadro laterale comparirà "OK" se le due informazioni corrispondono. In caso contrario verrà visualizzata la seguente informazione: "Attenzione: le somme provenienti dall'anno precedente (Cod. F999) non corrispondono a quelle non utilizzate e rinviate all'anno successivo da Tabella 15 del 2004 (Cod. U999). L'Istituzione potrà immediatamente verificare l'origine dell'errore e modificare i dati prima di trasferirli in SICO.

 

 

ANOMALIE COMUNICATE DAL SISTEMA

Squadratura 5: evidenzia che il totale "Voci di entrata" non coincide con il totale "Voci di uscita"

Squadratura 6: evidenzia che le "Somme non utilizzate provenienti dall'anno precedente", indicate nelle "Voci di entrata" della Tabella 15 del conto annuale 2005 (cod. F999), non coincidono con le "Somme non utilizzate e rinviate all'anno successivo" della Tabella 15 del conto annuale 2005 (cod. U999)

Tabella 15 - Istruzioni specifiche di comparto

Servizio Sanitario Nazionale

Le tabelle sono state aggiornate, nella sezione "risorse per il finanziamento del fondo - voci di entrata", con i riferimenti relativi ai contratti collettivi nazionali di lavoro sottoscritti il 5.7.2006 (dirigenza) e al CCNL sottoscritto il 5.6.2006 (comparto).

 

Descrizione delle voci relative alle risorse per il finanziamento del fondo per la contrattazione integrativa (voci di entrata):

MEDICI

Codice

Risorse (riferimenti normativi)

Risorse (descrizione)

F117

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 1

  • Fondo per l'indennità di specificità medica, retribuzione di posizione, equiparazione, specifico trattamento economico e indennità di direzione di struttura complessa.

F118

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 2

F119

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 3

F121

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 4

F122

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 1

  • Fondo per il trattamento accessorio legato alle condizioni di lavoro.

F123

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 2

F124

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 4, 1^ alinea

F126

CCNL 5.7.2006 - art. 12, c. 1

  • Fondo per la retribuzione di risultato e per la qualità della prestazione individuale.

F127

CCNL 5.7.2006 - art. 12, c. 2

F128

CCNL 5.7.2006 - art. 12, c. 3

F063

CCNL 8.6.2000 - art. 53, c. 1 e 2

Finanziamento dei fondi per l'incremento delle dotazioni organiche.

DIRIGENTI NON MEDICI

Codice

Risorse (riferimenti normativi)

Risorse (descrizione)

F129

CCNL 5.7.2006 - art. 9, c. 1

  • Fondo per la retribuzione di posizione, equiparazione, specifico trattamento economico e indennità di direzione di struttura complessa.

F131

CCNL 5.7.2006 - art. 9, c. 2

F132

CCNL 5.7.2006 - art. 9, c. 3

F133

CCNL 5.7.2006 - art. 9, c. 4

F134

CCNL 5.7.2006 - art. 9, c. 5

F136

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 1

Fondo per il trattamento accessorio legato alle condizioni di lavoro.

F137

CCNL 5.7.2006 - art. 10, c. 2

F138

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 1

Fondo per la retribuzione di risultato e per la qualità della prestazione individuale.

F139

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 2

F164

CCNL 5.7.2006 - art. 11, c. 3

F270

CCNL 8.6.2000 - art. 53, c. 1 e 2

Finanziamento dei fondi per l'incremento delle dotazioni organiche.

Le seguenti voci relative alle macrocategorie "medici" e "dirigenti non medici":

  • Riduzione fondo CCNL 3.11.05 - art. 54, c. 5 (cod. F110)
  • Riduzione fondo CCNL 3.11.05 - art. 56, c. 3 (cod. F115)
  • Riduzione fondo CCNL 3.11.05 - art. 49, c. 5 (cod. F120)
  • Riduzione fondo CCNL 3.11.05 - art. 51, c. 3 (cod. F125)

non vengono riportate nella rilevazione 2006 (nella sezione "risorse per il finanziamento del fondo - voci di entrata") in quanto gli artt. 10, comma 2, e 12, comma 2, del CCNL 5.7.06 Dirigenza medico-veterinaria e gli artt. 9, comma 2, e 11, comma 2, del CCNL 5.7.06 Dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa, hanno previsto che le riduzioni di cui alle suddette norme hanno esaurito i loro effetti con l'entrata in vigore dei CCCCNNL 3.11.2005.

Pertanto i fondi consolidati di cui agli art. 10, comma 1, e 12, comma 1, del CCNL 5.7.06 Dirigenza medico-veterinaria e agli artt. 9, comma 1, e 11, comma 1, del CCNL 5.7.06 Dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa, vanno considerati al netto delle predette decurtazioni.

PERSONALE NON DIRIGENTE

Codice

Risorse (riferimenti normativi)

Risorse (descrizione)

F165

CCNL 5.6.2006 - art. 3

Fondo per i compensi di lavoro straordinario e per la remunerazione di particolari condizioni di disagio, pericolo o danno.

F166

CCNL 5.6.2006 - art. 4, c. 1

Fondo della produttività collettiva per il miglioramento dei servizi e per il premio della qualità delle prestazioni individuali.

F167

CCNL 5.6.2006 - art. 4, c. 2

F168

CCNL 5.6.2006 - art. 5, c. 1

Fondo per il finanziamento delle fasce retributive, delle posizioni organizzative, del valore comune delle ex indennità di qualificazione professionale e dell'indennità professionale specifica.

F169

CCNL 5.6.2006 - art. 5, c. 2

F170

CCNL 5.6.2006 - art. 6, c. 1

Risorse per la contrattazione integrativa da ripartire tra i fondi degli artt.30 e 31 del CCNL 19.4.2004.

Relativamente alla macrocategoria "Personale non dirigente", nel valore consolidato del fondo della produttività collettiva per il miglioramento dei servizi e per il premio della qualità delle prestazioni individuali (art.4, comma 1, CCNL 5.6.2006) e del fondo per il finanziamento delle fasce retributive, delle posizioni organizzative, del valore comune delle ex indennità di qualificazione professione, dell'indennità professionale specifica (art.5, comma 1, CCNL 5.6.2006) vanno ricomprese le risorse di cui all'art. 32 del CCNL 19.4.2004 assegnate a detti fondi. Vanno invece indicate separatamente nello specifico campo (cod.F170) le ulteriori risorse previste dall'art.6, comma1.

Regioni ed Autonomie Locali
Personale non dirigente

La Tabella 15 per l'anno 2006, relativamente al personale non dirigente, è stata aggiornata in entrambe le sezioni: "Risorse per il finanziamento del fondo" e "Utilizzo del fondo" per adeguarla alle previsioni del CCNL sottoscritto il 22/01/2004.

Nel caso in cui, per l'anno 2006, non sia stato sottoscritto il nuovo contratto integrativo di ente relativo al quadriennio 2002-2005, in applicazione del CCNL del 22/01/04, possono essere utilizzati per le voci di entrata i riferimenti normativi che corrispondono, di fatto, alle disposizioni contrattuali precedenti.

Risorse per il finanziamento del fondo (voci di entrata)

Al rigo cod. F556 (CCNL 22/01/04 - art. 31, comma 2 - escluso art. 32, commi 1 e 2) vanno inserite, in un unico importo, le risorse che hanno carattere di certezza, stabilità e continuità derivanti dall'applicazione delle disposizioni dei precedenti contratti collettivi nazionali esplicitamente elencate nell'art. 31, comma 2.

Non vanno rilevate in tale campo, invece, le risorse corrispondenti allo 0,62%, previsto dall'art. 32, comma 1 ed allo 0,50%, previsto dall'art. 32, comma 2 (anche se comprese nella disposizione dell'art. 31, comma 2). Tali risorse vanno indicate separatamente negli appositi campi: cod. F557 (CCNL 22/01/04 - art. 32, comma 1 - 0,62%) e cod. F558 (CCNL 22/01/04 - art. 32, comma 2 - 0,50%).

Al rigo cod. F559 (CCNL 22/01/04 - art. 32, comma 7 - 0,20%) va inserito l'ulteriore 0,20% previsto ad integrazione delle risorse di cui al comma 2 dello stesso art. 32, con specifica destinazione per il finanziamento delle "Alte professionalità" di cui all'art. 10 del CCNL 22/01/04.

Al rigo cod. F560 (CCNL 22/01/04 - art. 31, comma 3 - escluso art. 32, comma 6) vanno inserite le risorse aventi carattere di eventualità e di variabilità che vengono determinate annualmente ad integrazione del fondo. Anche queste risorse corrispondono all'applicazione delle disposizioni contrattuali precedenti.

Al rigo cod. F561 (CCNL 22/01/04 - art. 32, comma 6) va inserito l'ulteriore importo pari, al massimo, allo 0,50% ad integrazione delle risorse previste dal comma 3 del precedente art. 31.

Le risorse individuate dall'art. 30, comma 4, del C.C.N.L. del 14/09/2000 sono indicate nel rigo corrispondente al cod. F428.

La quota del Fondo relativa ai dipendenti trasferiti da un Ente locale ad un altro, deve essere compresa nelle risorse indicate in corrispondenza del rigo cod. F556 (CCNL 22/01/04 - art. 31, c. 2 - escluso art. 32, commi 1 e 2) per l'Ente che accoglie tale personale ed in corrispondenza del campo cod. F997 (Riduzioni del fondo), con segno negativo, per l'Ente che opera il suddetto trasferimento.

Le risorse previste dall'art. 4, commi 1, 2, 3, 6 del CCNL 09/05/2006 di cod. F470 e F471 rappresentano l'integrazione alle risorse di cui all'art. 31 del CCNL 22/01/2004 (rispettivamente di codici F556 e F 560) per gli Enti Locali ed altri enti.

Le risorse previste dall'art. 4, commi 4 e 5 del CCNL 09/05/2006 di cod. F472 e F473 rappresentano l'integrazione alle risorse di cui all'art. 31 del CCNL 22/01/2004 (rispettivamente di codici F556 e F 560) per le CC.II.A. e delle Regioni.

È stato previsto un ulteriore campo cod. F554 (Indennità di comparto - quota art. 33, c. 4, lett. a) nel quale va indicato l'importo delle risorse poste a carico del bilancio degli Enti che, in applicazione dell'art. 33, comma 4. lett. A), è destinato a coprire una parte del costo dell'indennità di comparto istituita dal CCNL 22/01/2004.

Nel campo cod. F041 vanno riportate le risorse a carico dei bilanci degli enti (e che non entrano a far parte del fondo della contrattazione integrativa), necessarie alla copertura di quota parte della rideterminazione delle progressioni economiche orizzontali, conseguenti ai benefici economici previsti dai CCNNL dei bienni 2000-2001 e 2002-2003, (rigo U515).

Nella sezione di "entrata" della Tabella 15, tali risorse sono state inserite esclusivamente per il pareggio delle due colonne considerato che nella sezione "uscite" la voce di utilizzo va riportata nel loro importo complessivo.

Il campo cod. F997 "riduzioni del Fondo" accoglie le eventuali riduzioni del fondo dovute al trasferimento di personale ad altre amministrazioni per effetto di specifiche disposizioni di legge o ad applicazione di normative contrattuali. L'importo va espresso con il segno negativo.

Tra le risorse individuate ai fini dell'alimentazione del fondo sono comprese anche quelle derivanti dalla disciplina di cui all'art. 18 della legge 109/1994, che destina ad incentivazione del personale un importo non superiore all'1,5% dell'importo dei lavori. Tale importo, come tutti quelli della presente tabella deve essere indicato al netto degli oneri riflessi a carico dell'amministrazione (contributi ed IRAP). Si procede analogamente per le somme corrisposte per l'incentivazione del personale che svolge attività finalizzate al recupero dell'evasione dell'ICI e dei compensi corrisposti per le attività svolte per le rilevazioni statistiche dell'ISTAT. L'importo va rilevato nella sezione voci di entrata al rigo cod. F560 (CCNL 22/01/04 - art. 31, c. 3) e come utilizzo nella sezione voci di uscita al rigo cod. U540.

Utilizzo del fondo (voci di uscita)

In applicazione del CCNL 22/01/2004, sono state apportate le seguenti integrazioni alle voci di utilizzo del fondo.

Al rigo cod. U122 (CCNL 1/04/99 art. 17, c. 2 lett. i) è stato inserito il disposto dell'art. 36 del CCNL 22/01/04 relativamente al compenso previsto per specifiche responsabilità del personale appartenente alle categorie B, C, D.

Al rigo cod. U123 (CCNL 22/01/04 art. 33) è stato inserito il riferimento normativo per l'utilizzo del fondo per l' "indennità di comparto" (importo complessivo).

Personale dirigente

Per il personale dirigente, nella sezione "Voci di entrata", l'importo complessivo delle risorse destinate alla retribuzione di posizione per l'anno 2005 deve comprendere anche la quota destinata alla copertura dello stipendio tabellare (pari ad € 3.356,97 pro-capite).

Nella sezione "Voci di uscita", tale ultima quota deve essere inserita nell'apposito campo "CCNL 12.02.2002, art. 1, comma 3, lett. e).

Le risorse di cui all'art. 23 cc. 1 e 3 del C.C.N.L. 22/02/2006 debbono essere rilevate nel campo cod. F474.

Agenzie Fiscali

La tabella è costituita sulla base del nuovo CCNL, prendendo a riferimento l'art. 84 per la costituzione del fondo.

Per quanto riguarda l'utilizzo del fondo la norma di riferimento è rappresentata dall'art. 85.

Scuola

Nella Tabella 15 si rilevano le voci concernenti il trattamento accessorio oggetto di contrattazione integrativa (regionale e di istituto), in applicazione del CCNL 24.7.03.

I compensi relativi alla retribuzione professionale docenti, al compenso individuale accessorio nonché alla quota fissa dell'indennità di amministrazione e dell'indennità di direzione, sebbene ricompresi nel trattamento accessorio, vengono retribuiti con ruoli di spesa fissa e non sono oggetto di rilevazione nella predetta Tabella 15.

Devono essere indicate, inoltre, le risorse destinate alle posizioni economiche per il personale ATA di cui all'art. 7 del CCNL sottoscritto in data 7.12.2005.

Non è richiesta la compilazione della Scheda informativa 2 - Contratto integrativo.

AFAM

Nella Tabella 15 si rilevano le voci concernenti il trattamento accessorio oggetto di contrattazione integrativa, anche in applicazione del CCNL sottoscritto l'11/4/2006.

 

Non è richiesta la compilazione della Scheda informativa 2 - Contratto integrativo.

Università

La tabella è stata aggiornata con i riferimenti relativi al CCNL 28.03.2006 - biennio economico 2004-2005 - per le macrocategorie "elevate professionalità" e "personale non dirigente".

Per le macrocategorie dei dirigenti di I e II fascia continuano ad applicarsi i riferimenti di cui al CCNL 5.4.2001 II biennio 2000-2001 Area 1.

Non essendo prevista una macrocategoria riferita Collaboratori ed esperti linguistici (CEL) per il monitoraggio della contrattazione integrativa (tabella 15) si comunica di inserire le relative somme contrattate nella tabella 15 della macrocategoria "personale non dirigente" operando come segue:

  • Tabella 15 - Fondo per la contrattazione integrativa (personale non dirigente): se non si riscontra una collocazione delle risorse (voci di entrata) nei riferimenti normativi descritti nelle celle della tabella, inserire la somma del fondo destinato ai CEL nel rigo "altre risorse" cod. F998. Conseguentemente nella colonna utilizzo delle risorse (voci di uscita) collocare le somme nel rigo "altre destinazioni" cod. U998;
  • Scheda informativa 2 - contratto integrativo (personale non dirigente): in presenza di una contrattazione integrativa specifica dei CEL occorre specificare nell'apposito spazio "commento dell'organo di controllo" la somma delle risorse del fondo destinate a tale personale.
Ricerca

La tabella è stata aggiornata con i riferimenti relativi al CCNL 7.4.2006 - bienni economici 2002-2003 e 2004-2005 per le macrocategorie "ricercatori e tecnologi" e "personale non dirigente dal IV al IX livello".

Per le macrocategorie dei dirigenti di I e II fascia continuano ad applicarsi i riferimenti di cui al CCNL 5.4.2001 II biennio 2000-2001 Area 1

Carriera diplomatica e Carriera prefettizia

Si rilevano le voci di costituzione e di utilizzo del Il "Fondo della retribuzione di posizione e di risultato"

Non è richiesta la compilazione della Scheda informativa 2 - Contratto integrativo