Roma, 17 novembre 2017, ore 22.24
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Circolari

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Circolari > 2013 > Circolare del 25 marzo 2013, n.15

Rilevazioni previste dal titolo V del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165. Istruzioni in materia di Relazione allegata al Conto Annuale (anno 2012) e Monitoraggio anno 2013

La circolare fornisce le istruzioni necessarie all’acquisizione dei dati della Relazione allegata al conto annuale per l’anno 2012 e di quelli del Monitoraggio 2013.

RELAZIONE ALLEGATA 2012
Comuni – Unioni dei Comuni – Province – ASL – Aziende ospedaliere
La rilevazione del 2012 non ha subito rilevanti modifiche nel contenuto rispetto a quella dell’anno precedente. Il periodo di rilevazione dei dati è fissato al 27 marzo – 6 maggio 2013.
Come avvenuto negli anni precedenti, alcune delle informazioni rilevate per Comuni, Unioni e Province saranno trasferite al Sistema informativo del Ministero dell’Interno - Banca dati del Censimento del personale degli Enti locali (CEPEL) - mentre i dati rilevati per le ASL e le Aziende Ospedaliere verranno trasmessi al Sistema Informativo del Ministero della Salute (NSIS).
Ministeri – Agenzie fiscali – Presidenza del Consiglio dei Ministri
Il periodo di rilevazione verrà fissato con successiva nota operativa.

MONITORAGGIO 2013
L’indagine, anticipa, con riferimento a ciascun mese dell’anno 2013, alcune delle informazioni di organico e di spesa che il Conto annuale rileverà successivamente, a consuntivo, per l’intero anno.
L’invio dei dati, per ciascun mese dell’anno, deve essere effettuato con cadenza trimestrale e completato entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento secondo la prescritta modulistica.
Sono tenute all’invio dei dati le seguenti tipologie di Enti:

  • Enti locali: Comuni (limitatamente ad un “campione” formato da 598 Enti ) e Province;
  • Servizio Sanitario Nazionale: Aziende sanitarie ed ospedaliere, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, Aziende ospedaliere universitarie;
  • Enti pubblici non economici: Enti con più di 200 addetti;
  • Enti di ricerca e sperimentazione: Enti con più di 200 addetti (compreso l’ENEA);