Roma, 22 novembre 2017, ore 00.11
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Eventi RGS

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Comunicazione RGS > Eventi RGS > CONVEGNO - La sperimentazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio prevista dall’articolo 36 del decreto legislativo n. 118 del 2011 - Roma 12 aprile 2012

La sperimentazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio prevista dall’articolo 36 del decreto legislativo n. 118 del 2011 - Incontro con gli enti in sperimentazione – Convegno -  12  aprile 2012, ore 11.00 - Polo Multifunzionale RGS

Roma, 12 aprile 2012

Decorsi i primi tre mesi dall’avvio della sperimentazione prevista dal decreto legislativo n. 118 del 2011, presso la Ragioneria Generale dello Stato è stato organizzato un incontro con gli enti in sperimentazione, diretto ad approfondire le modalità di applicazione degli strumenti dell’armonizzazione contabile degli enti territoriali e ad esaminare le principali criticità e difficoltà  incontrate.
Il  processo di riforma degli ordinamenti contabili degli enti territoriali, disciplinato dalla legge 5 maggio 2009, n. 42, come emendata dall’articolo 2 della legge 31 dicembre 2009 n. 196, si sta svolgendo a ritmo serrato attraverso:

1)  il decreto legislativo n. 118 del 2011 che ha definito la disciplina generale della riforma contabile di  regioni, città metropolitane, province e comuni, altri enti locali di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, enti strumentali delle regioni e degli enti locali;

2) il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 dicembre 2011 che, nel disciplinare le modalità di attuazione di una sperimentazione  biennale, ha puntualmente individuato i contenuti della riforma;

3) l’individuazione delle amministrazioni che partecipano alla sperimentazione (n. 5 Regioni, n. 12 Province e n. 68 Comuni).