Roma, 21 novembre 2017, ore 18.33
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Gemellaggi e cooperazioni internazionali

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Comunicazione RGS > Gemellaggi e cooperazioni internazionali > Le attività internazionali della RGS

Attività internazionali della RGS

La Ragioneria Generale dello Stato, tramite alcuni suoi Ispettorati, mantiene numerose relazioni con diverse Organizzazioni, con l'Unione Europea, i suoi Stati membri e Paesi Terzi, oltre ad espletare, al proprio interno, una serie di attività di rilievo internazionale. La maggior parte dei rapporti internazionali sono intrattenuti attraverso l'Ispettorato Generale per i Rapporti con l'Unione Europea (Igrue), l'Ispettorato Generale per gli Affari Economici (Igae), l'Ispettorato Generale per le Politiche di Bilancio (Igpb), il Centro Nazionale di Contabilità Pubblica (Cncp), ed il Servizio Studi Dipartimentali (SeSD), con riferimento alle responsabilità istituzionali precipue di ciascuno di essi.

Le sfere di competenza per le quali la Ragioneria Generale dello Stato è chiamata a partecipare, in rappresentanza dell'Italia, a Comitati, Consigli e Conferenze intergovernative istituiti in ambito internazionale variano dalle politiche di bilancio, ai rapporti finanziari derivanti dalla partecipazione dell'Italia a numerose Organizzazioni, alla funzione consultiva e di supporto in diverse materie.

Oltre ai rapporti derivanti da attività istituzionali, funzionari dell'Istituto partecipano a Convegni e visite, organizzati sia dalle diverse Organizzazioni internazionali che da Paesi Terzi, finalizzati allo scambio di informazioni, metodologie e criteri in materie d'interesse comune.

La Ragioneria Generale dello Stato, ancora, attraverso alcuni dei suoi uffici, svolge una serie di altre attività di rilievo internazionale, quali la gestione e l'erogazione di contributi, l'organizzazione di Congressi, Convegni e Seminari e il ricevimento di Delegazioni estere in visita per motivi di studio.

A partire dal 2001, infine, la Ragioneria Generale dello Stato ha intensificato la proprie attività candidandosi a Progetti di Gemellaggio - finanziati dall'Unione Europea nell'ambito del Programma PHARE - allo scopo di fornire supporto e collaborazione ai Paesi candidati all'ingresso nell'Unione Europea.