Roma, 24 novembre 2017, ore 13.55
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Comunicazione RGS

Ti trovi in: Home Versione Italiana > Comunicazione RGS > Workshop e convegni > Seminario - La Tesoreria dello Stato nel processo di potenziamento del bilancio di cassa

“La Tesoreria dello Stato nel processo di potenziamento del bilancio di cassa” - Seminario

Roma, 22 dicembre 2011 - ore 10.30 - Polo Multifunzionale RGS

Il processo di riforma della contabilità pubblica definito dalla legge 196 del 2009 ha tra i suoi punti qualificanti il potenziamento del bilancio di cassa e più in generale l’obiettivo di rafforzare il ruolo programmatico e allocativo del bilancio dello Stato.
Sono questioni che hanno riflessi anche sulla disciplina e sull’operatività della tesoreria dello Stato, che intermedia una quota rilevante dei flussi di bilancio e, per questo, può rendere meno immediato il legame tra le spese autorizzate con il bilancio dello Stato e l’effettiva erogazione di risorse nel sistema economico.
Frutto della collaborazione tra Ragioneria generale dello Stato–Servizio Studi Dipartimentale e Università Sapienza-Dipartimento di Economia e Diritto, il seminario ripercorre le questioni sollevate dalla legge di riforma più direttamente attinenti la tesoreria, fornendo evidenze quantitative per descrivere il sistema della tesoreria dello Stato attraverso l’analisi dei flussi intercorrenti tra bilancio e tesoreria, delle disponibilità iscritte sui conti, nonché delle dinamiche di alcuni specifici conti alimentati principalmente dal bilancio dello Stato. Sono inoltre fornite alcune indicazioni relative alla specificità della tesoreria statale italiana nel contesto delle principali esperienze internazionali.
Tutto ciò in vista dell’attuazione delle deleghe previste dalla legge di riforma che nei prossimi anni dovranno riformare e riordinare la disciplina della gestione del bilancio e della tesoreria.