Roma, 21 novembre 2017, ore 18.37
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

FAQ

Ti trovi in: Home Versione Italiana > FAQ > Contabilità economica patrimoniale - FAQ > ONERI STRAORDINARI E DA CONTENZIOSO



ONERI STRAORDINARI E DA CONTENZIOSO
Domanda n. 1:

In quali casi va utilizzato il conto Sopravvenienze passive?

Risposta:

La voce di costo Sopravvenienza passive accoglie i costi  derivanti da fatti per i quali l’insorgere dell’onere è estraneo alla gestione ordinaria di impresa (ad es. oneri per multe, ammende e penalità originate da eventi estranei alla gestione) e gli oneri derivanti da gestioni pregresse

09/12/2014
Domanda n. 2:

Come registrare in contabilità integrata (finanziaria, economico-patrimoniale ed analitica) una fattura  pervenuta in un esercizio finanziario successivo a quello di competenza?

Risposta:

Per il principio di competenza economica l'effetto delle operazioni e degli altri  eventi deve essere rilevato contabilmente  ed  attribuito  all'esercizio  al quale tali operazioni ed eventi si riferiscono e non a quello in  cui si concretizzano i relativi movimenti finanziari.
Nel caso specifico il costo per il quale si chiede il pagamento è da riferire a periodi contabili chiusi e che quindi nell'esercizio corrente può essere rilevato con la voce Sopravvenienze passive.
Nel caso di tardivo ricevimento dei documenti giustificativi dei costi, gli stessi vanno rilevati nell’annualità di competenza mediante le scritture di fine anno di Integrazione e Rettifica, imputando all’esercizio in chiusura  il presunto costo dell’anno

09/12/2014