Roma, 18 novembre 2017, ore 18.31
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra


PERSONALE
Domanda n. 1:

Come registrare in contabilità integrata [finanziaria, economico-patrimoniale ed analitica] gli oneri relativi ai gettoni di presenza per personale interno ed esterno all'Amministrazione?

Risposta:

I costi relativi ai gettoni di presenza vanno imputati alla voce Gettoni di presenza solo se riferiti al personale dipendente dell'Amministrazione. Nel caso di personale esterno vanno ricomprese nella voce Esperti per comitati/commissioni/consigli

09/12/2014
Domanda n. 2:

Come si rilevano in contabilità integrata (finanziaria, economico-patrimoniale ed analitica) i costi relativi ai compensi degli addetti agli uffici di Gabinetto e alle segreterie particolari e tecniche?

Risposta:

Nelle rilevazioni del sistema di contabilità economica analitica delle amministrazioni centrali dello Stato, i costi delle retribuzioni attribuite ai centri di costo includono 1) il personale giuridicamente dipendente dalla stessa amministrazione 2) personale giuridicamente dipendente da altre amministrazioni comandato o comunque formalmente assegnato alle strutture dell’amministrazione che rilevano i costi e da queste impiegato 3) personale esterno assegnato stabilmente alle strutture (anche se a tempo determinato) che ricopre ruoli o incarichi formalmente riconosciuti nell’ambito dell’organizzazione.
Dal punto di vista economico, i costi per il personale esterno si differenziano dai costi per “consulenze” o “altre prestazioni specialistiche”, che comprendono i compensi riconosciuti a professionisti ed esperti per prestazioni limitate nel tempo ed effettuate per specifiche esigenze che non hanno riscontro in ruoli e compiti stabilmente e formalmente riconosciuti nell’ambito dell’organizzazione amministrativa.
Il personale esterno degli addetti agli uffici di Gabinetto e delle segreterie tecniche, scelti in base a specifiche competenze ed operanti sulla base di un rapporto strettamente fiduciario con il ministro, rientrano nel caso del personale esterno assegnato stabilmente alle strutture. Compiti e composizione delle segreterie tecniche, ivi inclusi componenti esterni, sono puntualmente descritti nei regolamenti di ogni amministrazione; nei regolamenti sono indicati, in genere, anche il numero massimo dei componenti esterni. Si tratta di ruoli e compiti stabilmente previsti nell’ambito degli uffici di appartenenza, sebbene possano essere ricoperti nel tempo da persone diverse. La variabilità del compenso individuale e la durata limitata dell’incarico individuale non costituiscono ostacoli alla inclusione dei costi in rassegna fra i costi per retribuzioni del sistema di contabilità economica analitica. Poiché il sistema opera attraverso costi medi annui unitari per posizione economica, anche nei casi di personale non retribuito attraverso contratti collettivi si adotta un valore che rappresenta una media del costo sostenuto per le risorse umane in esame, considerate collettivamente come “personale a tempo determinato” (e non il costo sostenuto individualmente per ciascuno di loro). Le rilevazioni in contabilità economica analitica costituiscono allegati ai documenti finanziari di bilancio e includono prospetti di riconciliazione con questi; l’inclusione dei capitoli destinati al pagamento delle retribuzioni degli addetti al Gabinetto e delle segreterie tecniche e l’attribuzione agli stessi capitoli della classificazione economica 1 (Stipendi) sono pertanto rilevanti ai fini del trattamento in contabilità economica analitica e coerenti con l’inclusione fra i costi per retribuzioni.

10/03/2014
Domanda n. 3:

Come si riconciliano in contabilità economica analitica i costi sostenuti per il personale comandato proveniente da amministrazioni pubbliche diverse dai ministeri per le quali è previsto un rimborso all'amministrazione di appartenenza?

Risposta:

In fase di riconciliazione dei costi la quota dei costi riferita al personale comandato proveniente da amministrazioni pubbliche diverse dai ministeri per il quale è previsto un rimborso all’amministrazione di appartenenza delle componenti fisse della retribuzione rappresentano una quota parte dell'informazione relativa ai "Costi sostenuti a cui non corrispondono stanziamenti nell’anno" nei quali confluiscono anche altre tipologie di costo non coperte da stanziamenti nell’anno. I costi del personale comandato appartenente ad amministrazioni pubbliche diverse dai ministeri rappresentano una parte del totale dei comandati del centro di responsabilità.
In generale, nel bilancio dello Stato questi rimborsi sono corrisposti ogni anno con riferimento all’anno precedente e sono classificati come Trasferimenti correnti verso altre amministrazioni (categoria 4) e non come Spese del personale (categoria 1) per evitare una duplicazione delle spese di personale in sede di elaborazione del conto consolidato delle amministrazioni pubbliche

10/03/2015