Roma, 22 novembre 2017, ore 00.03
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Sportello RTS

Ti trovi in: Home Versione Italiana > La Ragioneria Generale dello Stato > RGS sul territorio > Sportello RTS ROMA: il visto sulle distinte di versamento

Sportello RTS ROMA: il visto sulle distinte di versamento

Perché è necessario il visto

I modelli che devono essere utilizzati per versare somme dovute al bilancio dello Stato (distinte di versamento) necessitano di un visto di esatta imputazione che viene apposto dall'Ufficio II della RTS di Roma.

Ai fini dell'apposizione del visto devono essere effettuate una serie di verifiche sulla distinta che riguardano l'esatta individuazione del capo - capitolo - articolo in base alla causale del versamento, la giusta indicazione del beneficiario, del codice fiscale di chi effettua il versamento ed eventuale codice versante, degli altri elementi che occorrono per finalizzare correttamente le somme versate, evitando errori di imputazione altrimenti non sanabili a versamento effettuato.

L'attività di verifica si conclude con l'apposizione del timbro della RTS sulla distinta.

Questo adempimento deve essere effettuato preventivamente presso la RTS da chi intende versare in contanti, cioè prima di effettuare il versamento presso la Sezione di Tesoreria provinciale.

Se invece il versamento viene effettuato tramite conto corrente o bonifico bancario, la verifica con apposizione del timbro verrà richiesta dalla Tesoreria provinciale.

Per questo servizio gli utenti della RPS possono essere, quindi, privati cittadini, amministrazioni pubbliche, la stessa Tesoreria provinciale.

Particolarmente delicata è l'attività di verifica che viene effettuata sulle distinte per il versamento di sanzioni elevate dalla Guardia di finanza ai passeggeri in transito doganale, ad esempio negli aeroporti, per violazione di norme tributarie.

Tale accertamento comporta il sequestro di parte della valuta posseduta. Per ottenerne lo sdoganamento il passeggero deve dimostrare di aver provveduto al versamento della sanzione. Al fine di rendere nel minor tempo possibile il servizio di verifica dell'esatta imputazione su tali distinte, la RPS di Roma riceve gli utenti anche al di fuori dei previsti giorni ed orari di ricevimento.

CONTATTI

Siamo in Via Francesco Antonio Pigafetta, n. 22, 00154.  

Riceviamo il pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 ed il giovedì dalle 14.30 alle 16.30.

La nostra e-mail è
rgs.rps.rm.versamenti@tesoro.it

I nostri riferimenti telefonici sono
- Maria Luisa Ragazzini 06-58366588
- Fiorella Mazzoni 06-58366551

La responsabile del servizio è:
Maria Luisa Ragazzini