Rendiconto Economico - Anno 2016

Intro


Il Rendiconto economico 2016 è stato predisposto secondo le indicazioni della Circolare n. 15/2017 della RGS, rilevando i fenomeni di gestione in base al criterio della competenza economica, con una triplice prospettiva di rappresentazione: per struttura (centro di costo), per natura economica (voci del piano dei conti) e per destinazione (missione e programma).

Dal punto di vista della destinazione, la contabilità finanziaria dello Stato e la contabilità economica condividono, a partire dal bilancio di previsione dello Stato 2008, la classificazione per missioni e programmi, confermata dalla legge n. 196/2009.

Dal punto di vista organizzativo i centri di costo costituiscono l’elemento base per la rilevazione dei costi e sono costituiti, secondo l’art. 10, comma 4, del D.lgs. n. 279/97, “in coerenza con i Centri di responsabilità amministrativa” del bilancio finanziario, dei quali “ seguono l’evoluzione, anche in relazione ai provvedimenti di riorganizzazione”; i Centri di responsabilità costituiscono elementi di riferimento della contabilità finanziaria e corrispondono, secondo l’art. 21, comma 2, della legge n. 196/2009, alle unità organizzative di primo livello dei ministeri (Dipartimenti o Direzioni Generali), definite dall'articolo 3 del D.lgs. n. 300/1999 e s.m.i.

La rilevazione dei costi 2016 ha interessato n. 118 Centri di responsabilità e n. 992 Centri di costo delle 13 amministrazioni centrali dello Stato.

Dal punto di vista della natura la contabilità economica analitica utilizza un dettagliato piano dei conti a tre livelli che fornisce una rappresentazione comune, puntuale ed uniforme delle risorse umane e strumentali (beni e servizi) acquisite dalle amministrazioni stesse. Le informazioni per la riconciliazione dei costi sono state fornite dal pertinente Centro di Responsabilità.

Attraverso l'operazione di riconciliazione si evidenziano le poste integrative e rettificative mediante le quali si riconducono i costi sostenuti dalle amministrazioni centrali dello Stato ai pagamenti in c/competenza e in c/residui risultanti dal conto del bilancio del rendiconto generale dello Stato dello stesso anno.