Spesa per le opere pubbliche

Intro


Gli investimenti pubblici sono uno strumento chiave per rafforzare l’economia italiana e per consentire al Paese di dotarsi di infrastrutture moderne.

Un’importante componente degli investimenti, è rappresentata dagli investimenti nel settore delle opere pubbliche che includono gli investimenti per edifici pubblici, costruzioni, opere stradali e interventi sul territorio. L'impatto economico e sociale di questi investimenti dipende in modo cruciale dalla loro qualità, sostenibilità e capacità di rispondere al fabbisogno.

Il processo di riforma del Bilancio dello Stato avviato nel 2009 ha definito il quadro normativo che regola l’intero processo di realizzazione delle infrastrutture in Italia con la finalità di migliorare la qualità delle decisioni pubbliche, la razionalizzazione e l’ottimizzazione della spesa per investimenti.

L’impianto che si è delineato, in attuazione dell’articolo 30 comma 9 della legge di contabilità pubblica del 31 dicembre 2009 (L 196/2009), con i decreti legislativi n. 228 e n. 229 del 2011 e i successivi decreti attuativi propone un processo integrato di tipo dinamico basato sui tre concetti interdipendenti di programmazione, monitoraggio e valutazione.

Nello specifico, il D.lgs. 228/2011 introduce i principali strumenti per una programmazione economica pluriennale legata al ciclo finanziario e le regole per una valutazione indipendente.

Il D.lgs. 229/2011 disciplina invece il processo di monitoraggio per tracciare i flussi di risorse destinati in sede di attuazione e i risultati concreti della spesa. L’idea di fondo affinché quanto predisposto funzioni è che le informazioni raccolte siano riportate a livello decisionale per la rimodulazione della programmazione e l’avvio delle politiche di bilancio nel ciclo successivo sulla base di una valutazione ex post.

Il sistema si concretizza nella raccolta di un set informativo relativo a tutto il ciclo di vita dell’opera pubblica, dalla programmazione e progettazione, agli stati di avanzamenti fino alla realizzazione dell’opera; tali informazioni, convergendo nella Banca dati delle Amministrazioni Pubbliche (BDAP), consentono un maggior controllo ed un utilizzo più efficiente delle risorse pubbliche destinate ad investimenti.