Contabilità civilistica

Intro


Il Decreto Legislativo n. 91/2011 recante le disposizioni di attuazione dell'articolo 2 della Legge 31 dicembre 2009, n. 196, ha dettato, al titolo IV una disciplina specifica per le Amministrazioni pubbliche che operano in regime di contabilità civilistica. Il decreto ha stabilito per tali enti obbligo di predisposizione di:

  • Budget economico annuale e pluriennale
  • Rendiconto finanziario in termini di liquidità
  • Conto consuntivo in termini di cassa

Il Decreto ha previsto, inoltre, l’individuazione di uno schema tipo di bilancio consolidato degli enti con le proprie aziende, società partecipate e altri organismi controllati.

La previsione normativa di definizione dei criteri e delle modalità di predisposizione del budget economico è stata poi ottemperata mediante emanazione del Decreto del Ministero dell’e conomia e delle finanze del 27 marzo 2013. Esso contiene le indicazioni necessarie alla predisposizione del documento fornite alle amministrazioni che operano in regime di contabilità civilistica ai fini della raccordabilità con gli analoghi documenti previsionali delle amministrazioni pubbliche che adottano la contabilità finanziaria e con l’allegato 1 ne fornisce lo schema di riferimento. Il medesimo Decreto ministeriale contiene inoltre le indicazioni necessarie alla predisposizione del rendiconto finanziario in termini di liquidità, per il quale, tuttavia, il decreto rimanda ai principi contabili nazionali emanati dall'Organismo italiano di contabilità.

Infine, il medesimo decreto contiene i riferimenti per la predisposizione del conto consuntivo in termini di cassa, con indicazione del formato e delle regole tassonomiche illustrate negli allegati 2 e 3 dello stesso decreto da applicare fino all’adozione delle codifiche Siope.