Roma, 22 novembre 2017, ore 04.44
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

L'Unione Europea

Ti trovi in: Home Versione Italiana > E-Government > RGS Europa > L'Unione Europea

In Breve:In questa area tematica viene ripercorsa la storia dell'Unione Europea attraverso le tappe storiche che ne hanno determinato la nascita, l'evoluzione e l'allargamento, con attenzione ai trattati, alla legislazione, alle istituzioni e al loro funzionamento. Sono trattate inoltre le fasi che hanno portato all'unificazione monetaria.

Il processo di integrazione europea nasce come reazione alle devastazioni causate in Europa dalle due Guerre Mondiali che avevano visto gli Stati europei divisi in blocchi belligeranti contrapposti.

Matura in questo contesto storico la convinzione che solo attraverso la cooperazione tra gli Stati dell'Europa si sarebbero potute evitare nuove guerre e si sarebbe potuta garantire una pace durevole tra i paesi europei unendoli non solo politicamente ma anche economicamente. Nasce quindi forte l'interesse comune per la cooperazione in campo economico.

I suoi Stati membri hanno creato una serie di istituzioni comuni a cui delegano una parte della loro sovranità in modo che le decisioni su questioni specifiche di interesse comune possano essere prese democraticamente a livello europeo.

L'Unione europea nasce con tre obiettivi:

  • la coesione: promuovere uno sviluppo della comunità attraverso un'azione intesa a realizzare il rafforzamento della sua coesione economica e sociale, riducendo il divario tra i livelli di sviluppo;
  • la convergenza: attuare un processo che conduce alla coesione, un processo di sviluppo nelle aree in ritardo, che consenta loro di colmare il gap rispetto alle altre aree e di competere nei mercati globali;
  • l'integrazione: costruire un'architettura istituzionale che può assicurare l'efficienza dei meccanismi che governano le decisioni per ciò che riguarda le politiche comunitarie. L'integrazione economica e politica tra gli Stati membri dell'Unione europea comporta l'obbligo per questi paesi di prendere decisioni congiunte su molte questioni. Essi hanno pertanto elaborato politiche comuni in molteplici settori: dall'agricoltura alla cultura, dalla tutela dei consumatori alla concorrenza, dall'ambiente ed energia ai trasporti e agli scambi.

L'Unione europea si fonda sul principio dello stato di diritto. Ciò significa che qualsiasi azione da essa intrapresa deriva dai trattati, che vengono concepiti e approvati in modo volontario e democratico da tutti gli Stati membri. Il suo assetto istituzionale e le sue competenze sono perennemente in divenire.

Data Ultimo Aggiornamento: 18/05/2007 4:55 PM
L'indirizzo di questa pagina è: www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/RGS-EUROPA/L-unione-E/index.html