Roma, 27 maggio 2017, ore 08.19
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

SIPATR - Sistema del conto del patrimonio

Ti trovi in: Home Versione Italiana > E-Government > SIPATR

Sistema del conto del patrimonio (SIPATR)

Il Conto generale del Patrimonio è il documento contabile, predisposto dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato (R.G.S.) che fornisce annualmente (art. 36, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 “Legge di Contabilità e Finanza Pubblica”):

  • la situazione patrimoniale dello Stato, quale risulta in chiusura di esercizio per effetto delle variazioni e delle trasformazioni prodotte nei suoi componenti attivi e passivi dalla gestione del bilancio o da qualsiasi altra causa;
  • la dimostrazione dei vari punti di concordanza tra la contabilità del bilancio e quella patrimoniale.

Per effetto dei cambiamenti intervenuti nella struttura del bilancio dello Stato e di quelli derivanti dalle disposizioni degli articoli 13 e 14 del decreto legislativo 7 agosto 1997, n.279, emanato in attuazione della specifica delega di cui all’articolo 5 della legge 3 aprile 1997, n.94, nonché a seguito del decreto interministeriale 18 aprile 2002 emanato in attuazione dei commi 1 e 2 del suddetto art.14, che classifica le attività e le passività patrimoniali in funzione della loro idoneità ad essere “suscettibili di utilizzazione economica”, tale documento contabile risponde ad una nuova impostazione sotto il profilo di una sua maggiore significatività in riferimento alla economicità della gestione patrimoniale.

Come indicato dalla circolare R.G.S. n. 13 del 12 marzo 2003, il documento espone distintamente i conti accesi ai componenti attivi e passivi significativi del patrimonio dello Stato raccordandoli alla classificazione delle poste attive e passive riportate nel Sistema europeo dei conti nazionali e regionali nella Comunità (SEC 95 - Regolamento n. 2223/96 del Consiglio dell’Unione Europea del 25 giugno 1996).
Questo sito, dedicato al Sistema del Conto del Patrimonio (SIPATR), è finalizzato alla raccolta, alla elaborazione ed alla consultazione dei dati patrimoniali. Sviluppato con una nuova architettura in area web, risponde a tutti i requisiti di accessibilità dettati dalla normativa e si inquadra, in un più ampio e già avanzato processo di migrazione delle applicazioni della R.G.S., dal sistema Multiple Virtual Storage (MVS), utilizzato su computer mainframe, verso piattaforme web più evolute.

Nell’esercizio finanziario 2012, la prima applicazione gestita dal nuovo ambiente SIPATR sarà quella relativa ai Residui passivi perenti.

Pertanto, sul vecchio sistema MVS  continueranno ad essere gestite, in attesa che vengano progressivamente trasferite al SIPATR, le procedure relative alle voci patrimoniali:

  • ATTIVITA'/PASSIVITA' A BREVE TERMINE
  • AZIONI ED ALTRE PARTECIPAZIONI
  • ANTICIPAZIONI ED ALTRI CREDITI
  • BENI IMMOBILI
  • BENI MOBILI PATRIMONIALI
  • BENI MOBILI DEMANIALI
  • DEBITI REDIMIBILI
  • ANTICIPAZIONI ED ALTRI DEBITI

Si prevede che la migrazione sarà completata in tempo utile affinché il rendiconto patrimoniale per l’esercizio 2012 venga elaborato totalmente con il nuovo sistema.