Roma, 24 novembre 2017, ore 13.58
  • Condividi
  • Invia link via E-mail
  • Condividi su Facebook - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Google+ - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra
  • Condividi su Twitter - collegamento a sito esterno - apertura nuova finestra

Vigilanza enti ed organismi pubblici

Ti trovi in: Home Versione Italiana > E-Government > Vigilanza enti ed organismi pubblici > Incarichi conferiti ed autorizzati

Incarichi conferiti ed autorizzati

L'area “Incarichi conferiti ed autorizzati” si articola in due distinte sottosezioni:
 
1) Elenco iscritti  D.L. 98/2011 (articolo 10, comma 19, del Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito con modificazioni nella  Legge 15 luglio 2011, n. 111)

Ai fini di potenziare l’attività di controllo e di monitoraggio degli andamenti di finanza pubblica l’articolo 10, comma 19, del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98 convertito con modificazioni nella legge 15 luglio 2011, n. 111, ha previsto l’istituzione di un apposito elenco, tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, di soggetti in possesso di  requisiti professionali stabiliti con decreto di natura non regolamentare adeguati per l’espletamento dell’incarico di componente dei collegi sindacali o di revisione nelle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e nelle autorità indipendenti.

In sede di prima applicazione sono iscritti nell’elenco “tutti i soggetti che svolgono funzioni dirigenziali, o di pari livello, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ed i soggetti equiparati, nonché i dipendenti del Ministero stesso che, alla data di entrata in vigore del citato decreto (6 luglio 2011) ricoprono incarichi di componente presso i collegi nelle pubbliche amministrazioni” sopra citate.

Successivamente l’elenco verrà integrato con i nominativi dei soggetti in possesso dei requisiti professionali stabiliti con Decreto Ministeriale 20 febbraio 2012 che potranno produrre apposita istanza di iscrizione secondo le modalità specificate nella circolare n. 8 del 15 febbraio 2013.
 

* * *


2) Anagrafe delle prestazioni:
Le modifiche introdotte dalla L. 190/2012 (c.d. “Legge anticorruzione”) al comma 11 dell’art. 53 del D.Lgs. 165/2001 impongono dei termini più stringenti per la comunicazione all’amministrazione di appartenenza, da parte dei soggetti pubblici e privati, dei compensi erogati ai propri dipendenti per lo svolgimento di incarichi conferiti o autorizzati.

E’ stato infatti previsto che tale comunicazione avvenga entro 15 giorni dall’erogazione del compenso, e per agevolare l’attività di inserimento dei dati riguardanti i compensi relativi ad incarichi conferiti in rappresentanza del Ministero dell’Economia e delle Finanze, di competenza del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, ovvero autorizzati dal Dipartimento stesso, è stata predisposta un’apposita modulistica (scaricabile dall’area dedicata) che consente la raccolta e la gestione massiva del flusso dei dati.

Con circolare n 46 del 27 dicembre 2013 sono stati aggiornati i modelli di comunicazione dei compensi con l’inserimento, tra l’altro, di un nuovo campo obbligatorio (codice ente). Qualora i soggetti tenuti a tale comunicazione non avessero ricevuto il codice ente dal dipendente al quale hanno corrisposto il compenso possono richiederlo all’Ufficio III dell’Ispettorato Generale di Finanza ai seguenti numeri:

06/47616236 – Sig.ra Emanuela Cassese;
06/47616237 – Sig. Giancarlo Rossi.
oppure inviando una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: rgs.igf.ufficio3@tesoro.it specificando nell’oggetto “richiesta codice ente”,


I soggetti pubblici e privati che erogano compensi ai dipendenti sopra individuati possono pertanto scaricare il modulo appositamente predisposto e procedere all’invio dei dati seguendo le istruzioni operative contenute nelle “istruzioni per la compilazione e l’invio”

ATTENZIONE: La circolare n. 16/2013 e n.  46/2013, e la relativa modulistica, sono rivolte esclusivamente ai soggetti pubblici e privati che erogano compensi a dipendenti del Ministero dell’economia e delle finanze per incarichi conferiti o autorizzati dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato.
Per tutti gli altri adempimenti relativi all’anagrafe delle prestazioni bisogna fare riferimento alla PCM – Dipartimento funzione pubblica tel. 06/68300293  (sito: www.perlapa.gov.it).