Inizio contenuto main della Ragioneria Generale dello Stato

Nodo di smistamento degli ordini di acquisto delle amministrazioni pubbliche (NSO)

Intro


Come previsto dalla Legge di bilancio 2018, a decorrere dalla data che sarà stabilita con appositi decreti ministeriali, tutti gli ordini di acquisto della pubblica amministrazione dovranno essere effettuati esclusivamente in formato elettronico e trasmessi per il tramite del Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO).
Per gli enti del SSN è previsto che il sistema entri in esercizio nel 2018, l’uso sarà successivamente esteso ad altri settori della pubblica amministrazione.

 

In evidenza


Nuova Comunicazione

Si rammenta ai provider di Access Point PEPPOL che, al fine di ridurre il rischio che gli ordini di acquisto inoltrati da NSO alla rete PEPPOL non siano recapitati ai rispettivi destinatari, è opportuno abilitare in ricezione sia il profilo “Order only” sia il profilo “Ordering” (per maggiori dettagli, si rinvia alle Regole tecniche, Paragrafo 2.5.3.3, punto b).

Si rammenta, inoltre, che i soggetti attestati su rete PEPPOL possono inviare Messaggi a NSO esclusivamente avvalendosi di Intermediari PEPPOL accreditati su NSO (per maggiori dettagli, si rinvia alle Regole tecniche, Paragrafo 2.5.3.3, punto c).


Altre comunicazioni recenti

I soggetti che intendono trasmettere gli ordini elettronici di acquisto in “anticipo decorrenza” ai sensi del dell’art. 4 del d.m. 7 dicembre 2018, ossia con piena efficacia giuridica dei documenti trasmessi, devono seguire le istruzioni indicate nel Paragrafo 6.2.1 delle Regole tecniche.
In particolare:

  • i soggetti che si avvalgono del Canale PEC, che non necessita di alcun tipo di accreditamento al sistema, devono inviare i Messaggi come allegati alla casella di PEC nso@pec.sogei.it;
  • i soggetti che si avvalgono del Canale WS devono utilizzare il sevizio  https://nsoservizi.fatturapa.it/ricevi-ordini;
  • i soggetti che si avvalgono del Canale FTP devono utilizzare la cartella “DatiVersoSdI”.

Per maggiori dettagli, si rinvia al Paragrafo 6.2.1 delle Regole tecniche.

Il sistema rimane comunque disponibile anche per l’utilizzo sperimentale ai sensi dell’art. 5 del d.m. 7 dicembre 2018, seguendo le istruzioni contenute nel Paragrafo 6.1 delle Regole tecniche.