Decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 14 febbraio 2018 concernente le modalità del riaccertamento straordinario delle Regioni previsto dall’articolo 1, comma 783, della legge 27 dicembre 2017, n. 205

Intro


Il 14 febbraio 2018 è stato  emanato il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del concernente le modalità del riaccertamento straordinario delle Regioni previsto dall’articolo 1, comma 783, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Il decreto prevede che le regioni che non hanno deliberato il riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi previsto dall’articolo 3, comma 7, del decreto legislativo 23 giugno 2011 a causa della mancata approvazione del rendiconto 2014, entro il 30 giugno 2018 devono provvedere al riaccertamento straordinario dei residui antecedenti al 2015, con riferimento alla data contabile del 1° gennaio 2018.

Il decreto definisce altresì le modalità per il monitoraggio del maggiore disavanzo derivante dal riaccertamento straordinario dei residui in questione.