Inizio contenuto main della Ragioneria Generale dello Stato

Situazione trimestrale dei flussi finanziari Italia - UE

Intro


La pubblicazione illustra i flussi finanziari intercorrenti tra l'Italia e l'Unione europea in termini di contribuzione italiana al Bilancio generale dell'Ue e di accrediti erogati dalle Istituzioni europee, prospettati per fonte finanziaria e ripartizione territoriale.

Nel IV trimestre 2020, in particolare, l'Italia ha versato alla Commissione europea, a titolo di Risorse Proprie, circa 5.118,10 milioni di euro, di cui 4.375,16 milioni a titolo di Risorsa RNL, 394,59 milioni di euro a titolo di dazi doganali e 348,35 milioni di euro a titolo di Risorsa IVA. Dal punto di vista degli accrediti, sono state disposte a favore dell'Italia risorse per un ammontare complessivo di circa 2.818,31 milioni di euro, tra cui si evidenziano 2.190,52 milioni di euro per l'attuazione degli interventi strutturali, 338,61 milioni di euro a titolo di FEAGA, per l'attuazione della Politica Agricola Comune in Italia, ed infine circa 289,18 milioni di euro a titolo di Altri proventi. Pertanto, confrontando i dati relativi ai versamenti al bilancio comunitario con gli accrediti comunitari erogati in favore dell'Italia nello stesso periodo, si riscontra, per il IV trimestre 2020, un saldo netto negativo di circa 2.299,79 milioni di euro.

Nel III trimestre 2020, in particolare, l'Italia ha versato alla Commissione europea, a titolo di Risorse Proprie, circa 2.723,33 milioni di euro, di cui 1.975,25 milioni a titolo di Risorsa RNL, 379,12 milioni di euro a titolo di dazi doganali e 368,96 milioni di euro a titolo di Risorsa IVA. Dal punto di vista degli accrediti, sono state disposte a favore dell'Italia risorse per un ammontare complessivo di circa 1.973,90 milioni di euro, tra cui si evidenziano 1.117,18 milioni di euro per l'attuazione degli interventi strutturali e 815,03 milioni di euro a titolo di FEAGA per l'attuazione della Politica Agricola Comune in Italia, ed infine circa 41,69 milioni di euro a titolo di Altri proventi. Pertanto, confrontando i dati relativi ai versamenti al bilancio comunitario con gli accrediti comunitari erogati in favore dell'Italia nello stesso periodo, si riscontra, per il III trimestre 2020, un saldo netto negativo di circa 749,43 milioni di euro.

Nel II trimestre 2020, in particolare, l'Italia ha versato alla Commissione europea, a titolo di Risorse Proprie, circa 4.769,72 milioni di euro, di cui 3.719,53 milioni a titolo di Risorsa RNL, 372,79 milioni di euro a titolo di dazi doganali e 677,39 milioni di euro a titolo di Risorsa IVA. Dal punto di vista degli accrediti, sono state disposte a favore dell'Italia risorse per un ammontare complessivo di circa 1.586,79 milioni di euro, tra cui si evidenziano 988,33 milioni di euro per l'attuazione degli interventi strutturali e 549,63 milioni di euro a titolo di FEAGA, per l'attuazione della Politica Agricola Comune in Italia ed infine a titolo di Altri proventi circa 48,83 milioni di euro. Pertanto, confrontando i dati relativi ai versamenti al bilancio comunitario con gli accrediti comunitari erogati in favore dell'Italia nello stesso periodo, si riscontra, per il II trimestre 2020, un saldo netto negativo di circa 3.182,93 milioni di euro.

Nel I trimestre 2020, l'Italia ha versato alla Commissione europea, a titolo di Risorse Proprie, circa 5.260,31 milioni di euro, di cui 4.125,39 milioni a titolo di Risorsa RNL, 433,89 milioni di euro a titolo di dazi doganali, 184,67 e 701,03 milioni di euro a titolo di Risorsa IVA. Dal punto di vista degli accrediti, sono state disposte a favore dell'Italia risorse per un ammontare complessivo di circa 4,704,96 milioni di euro, tra cui si evidenziano 2.279,35 milioni di euro per l'attuazione degli interventi strutturali e 2.393,75 milioni di euro a titolo di FEAGA, per l'attuazione della Politica Agricola Comune in Italia ed infine 31,85 milioni di euro a titolo di Altri proventi. Pertanto, confrontando i dati relativi ai versamenti al bilancio comunitario con gli accrediti comunitari erogati in favore dell'Italia nello stesso periodo, si riscontra, per il I trimestre 2020, un saldo netto negativo di circa 555,35 milioni di euro.