Inizio contenuto main della Ragioneria Generale dello Stato

Spesa pensionistica - Anno 2021

Intro


LE TENDENZE DI MEDIO-LUNGO PERIODO DEL SISTEMA PENSIONISTICO E SOCIO-SANITARIO 2021 – RAPPORTO n. 22

Il presente documento  illustra in modo analitico le previsioni di spesa in rapporto al PIL di medio e lungo periodo del sistema pensionistico e socio‑sanitario elaborate in occasione della predisposizione del Documento di Economia e Finanza del 2021 (DEF 2021) approvato dal Consiglio dei Ministri del 15 aprile scorso. Più nel dettaglio, il presente Rapporto contiene:

  • due scenari di previsione per la componente macroeconomica e demografica, i quali, con riferimento alla popolazione, recepiscono i dati ISTAT aggiornati al 1 gennaio 2021. Sulla base di queste ipotesi, vengono presentati: 1) il cosiddetto “scenario nazionale” che, per quanto concerne la popolazione adotta, in fase di previsione, le proiezioni demografiche Istat con base 2018; 2) lo scenario macroeconomico EPC-WGA Baseline che recepisce le ipotesi sottostanti il Rapporto di Ageing del 2021 messo a punto dalla Commissione Europea e dal Working Group on Ageing del Comitato di Politica Economica del Consiglio Europeo (EPC-WGA). Tale scenario ingloba, in fase di previsione, le proiezioni della popolazione Eurostat con base 2019;
  • le proiezioni di medio-lungo periodo della spesa pubblica per pensioni, sanità e assistenza (Long-Term Care) in rapporto al PIL elaborate sia in funzione dei suddetti scenari macroeconomici e demografici di riferimento sia in relazione a scenari alternativi predisposti al fine di effettuare una accurata analisi di sensitività;
  • un’analisi degli effetti distributivi del sistema pensionistico pubblico e un’analisi dei tassi di sostituzione lordi e netti della previdenza obbligatoria e complementare.

Il Rapporto è inoltre corredato, inter alia, da una serie di riquadri che forniscono specifici approfondimenti relativi a:  

  • la comparazione, elaborata sulla base dei risultati del Rapporto di Ageing del 2021, delle previsioni della spesa pensionistica, sanitaria e per long-term care dell’Italia rispetto ai diversi paesi UE;
  • le previsioni della spesa pensionistica e socio-sanitaria predisposte nell’ipotesi di scenari avversi in cui si assume che gli effetti della recessione dovuti all’impatto dell’epidemia da Covid-19 si propaghino, rispettivamente, nel medio e nel lungo termine nonché le previsioni messe a punto  nel caso di uno scenario macroeconomico più favorevole che tiene conto degli effetti macroeconomici di lungo termine derivanti dagli degli investimenti e dalle riforme previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza;
  • gli effetti sui requisiti di accesso al sistema pensionistico dei provvedimenti normativi approvati con il Decreto Legge n. 4/2019 convertito con Legge n. 26/2019 e un’analisi controfattuale che quantifica gli oneri addizionali che si produrrebbero nel medio e lungo periodo nel caso in cui tali provvedimenti avessero natura strutturale;
  • una valutazione quantitativa degli effetti finanziari del complessivo ciclo di riforme in ambito pensionistico adottate dal 2004 in poi;
  • un’analisi qualitativa delle conseguenze che epidemia da Covid-19 può esercitare sull’a ssistenza sanitaria;
  • un’illustrazione delle metodologie applicate per la revisione del profilo del consumo sanitario per età, sesso e tipologia di prestazione;
  • un’illustrazione delle prestazioni sanitarie e relativi fattori di costo con l’aggiornamento della matrice di raccordo.

Infine, il Rapporto contiene, in appendice:

  • una descrizione dello stato di avanzamento dell’indagine sugli interventi socio-assistenziali dei comuni;
  • le risultanze dell’attività di monitoraggio e il dettaglio circa le previsioni della spesa per prestazioni sociali in denaro e della spesa sanitaria di breve periodo contenute nel DEF 2021;
  • una approfondita descrizione del quadro normativo relativo alle prestazioni oggetto di previsione e alle altre prestazioni sociali in denaro.