Inizio contenuto main della Ragioneria Generale dello Stato

FAQ

Risultati


Nella Tabella 2 - colonna “Telelavoro/Smart working”- vanno registrati i dipendenti che, presenti nella Tabella 1 al 31.12.2020, abbiano fruito dell’istituto del lavoro agile semplificato a causa dell’emergenza pandemica per un periodo lungo, sistematico o periodico. Non andranno quindi rilevate le unità che sporadicamente, nel corso dell’anno, hanno svolto attività lavorativa secondo tale modalità.


Fino alla scorsa rilevazione nella tabella 4 “Passaggi di qualifica/posizione economica/profilo del personale a tempo indeterminato e dirigente” erano registrati anche tutti i passaggi tra le aree/categorie (cd. progressioni verticali) avvenuti all’interno della stessa amministrazione.

Dalla presente rilevazione, nella suddetta tabella NON vanno più rilevati i passaggi verticali tra le aree / categorie contrattuali effettuati dalle amministrazioni tramite concorso pubblico (art. 52, comma 1-bis del d.lgs. n. 165/2001). I dipendenti interni, vincitori di concorso pubblico presso la stessa amministrazione che ha emanato il bando, vanno registrati come cessati nella tabella 5 nella causale «Vincitori altro concorso pubblico» e come assunti nella tabella 6 nella causale “Nomina da concorso”.

Tale modalità di rilevazione va effettuata anche per le cessazioni dei dipendenti interni che siano risultati vincitori di concorso pubblico presso altra pubblica amministrazione. L’a mministrazione ricevente registra il nuovo assunto nella causale “Nomina da concorso”.


Nell’allegato alla circolare n. 18/2021, contenente le istruzioni per la rilevazione del Conto annuale 2020, alla pagina 119 sono fornite le istruzioni generali per la corretta modalità di rilevazione dei passaggi orizzontali (PEO). Le PEO vanno rilevate nella tabella 4 nell’anno in cui è stato adottato il provvedimento di inquadramento nella nuova posizione economica, indipendentemente dalla decorrenza giuridica ed economica e dall’effettiva corresponsione del trattamento economico.

Poiché fa fede la data di inquadramento del personale nella nuova posizione economica (delibera, decreto, approvazione della graduatoria, ecc.) nel conto annuale 2020 non vanno rilevati i passaggi nella tabella 4. Nel conto annuale 2021 si opererà alla registrazione dell’istituto.


NO, nell’allegato alla circolare n. 18/2021, contenente le istruzioni per la rilevazione del Conto annuale 2020, alla pagina 119 sono fornite le istruzioni generali per la corretta modalità di rilevazione dei passaggi orizzontali (PEO). Le PEO vanno rilevate nella tabella 4 nell’anno in cui è stato adottato il provvedimento di inquadramento nella nuova posizione economica, indipendentemente dalla decorrenza giuridica ed economica e dall’effettiva corresponsione del trattamento economico.

Poiché fa fede la data di inquadramento del personale nella nuova posizione economica (delibera, decreto, ecc.) è nel conto annuale 2020 che vanno rilevati i passaggi nella tabella 4 (e tabelle correlate) con la registrazione anche dei pagamenti riferiti agli arretrati 2019.


I passaggi verticali attuati ai sensi dell’art. 22, comma 15 del d.lgs. n. 75/2017, come modificato dall’art. 1, comma 1 ter, del d.l. n. 162/2019, vanno rilevati nella tabella 4 del modello del Conto annuale. Il citato articolo 22 ha disposto, in deroga all’art. 52, comma 1-bis del d.lgs. n. 165/2001, che per il triennio 2020-2022 le pubbliche amministrazioni, nell’ambito della programmazione dei fabbisogni e nell’ambito delle proprie facoltà assunzionali, possono effettuare tale tipologia di progressioni avviando procedure selettive dedicate esclusivamente al personale di ruolo.

Anche per gli avanzamenti all’interno di ciascuna categoria/area tramite passaggio di qualifica/posizione economica/profilo, spesso indicate come progressioni economiche orizzontali (PEO), la modalità di rilevazione è la stessa degli scorsi anni e avviene registrando i tali passaggi nella tabella 4.


Il numero di giorni di permesso legge 104/1992, compresi quelli ulteriormente fruiti a tale titolo dai dipendenti, vanno ordinariamente rilevati nella specifica causale presente nella tabella 11 “Legge 104/92”


L'articolo 63, comma 1 del d.l. 17 marzo 2020, n. 18, ha previsto che per i lavoratori dipendenti in possesso di un reddito complessivo non superiore a 40.000 euro spetta un premio, per il mese di marzo 2020, pari a 100 euro da rapportare al numero di giorni di lavoro svolti in detto mese nella propria sede di lavoro. Il “Premio Covid” è un beneficio erogato una tantum ai dipendenti, secondo le indicazioni della norma, che pur non concorrendo alla formazione del reddito imponibile è riconducibile ad una forma di retribuzione esentasse. Ne consegue che a differenza di altri Bonus (esempio: bonus Renzi) che attengono alle “tasse”, il premio Covid riguarda la retribuzione. L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 17/E del 31 marzo 2020, ha dato istruzioni al fine di consentire ai sostituti d’imposta di recuperare in compensazione il premio erogato ai dipendenti, in quanto a carico dello Stato

Nella rilevazione del Conto annuale tale compenso, poiché non concorre alla formazione del reddito imponibile, va rilevato cumulativamente nella Tabella 14 nella voce “Altre spese” codice L110. L’importo portato a compensazione IRPEF inoltre, va rilevato nella voce “Altri rimborsi ricevuti dalle amministrazioni”, codice P099, della medesima Tabella specificando nelle note che trattasi di rimborso in applicazione dell’articolo 63, comma 1 del d.l. 17 marzo 2020, n. 18.


Al fine consentire coerenza storica e continuità alle informazioni, i dipendenti che alla data del 31.12.2020 risultano cessati in quanto vincitori di concorso pubblico presso la stessa amministrazione che ha emanato il bando dovranno essere rilevati con le seguenti modalità.

Nel conto annuale 2020 è necessario procedere alla contestuale registrazione della cessazione e dell’assunzione. In particolare:

  • tabella 5: registrazione dei dipendenti nella causale di cessazione “Vincitori di altro concorso pubblico”; tabella 11 e tabelle 12 e 13 registrazione delle assenze e delle spese sostenute;
  • tabella 6: registrazione dell’assunzione nella causale “Nomina da concorso”; tabelle 1-7-8-9 rilevazione dei dipendenti in corrispondenza della nuova qualifica acquisita.

Eventuali incongruenze rilevate dal sistema saranno opportunamente giustificate attraverso il menù “Giustificazioni” presente su ogni schermata del SICO.